Un tripudio di rose per festeggiare l’Anniversario dell’Apparizione della Madonna di Caravaggio. Ricorre domani, sabato, il 586esimo anniversario dell’Apparizione, appuntamento civico oltre che religioso tra i più attesi dell’anno nella Bassa bergamasca e non solo.  Ecco tutti gli eventi in calendario. E mentre in città fervono gli ultimi preparativi, a Bergamo, per una piacevole coincidenza,   celebra un’altra colonna dello spirito: il Papa Santo Giovanni XXIII.

Fervono i preparativi  per la Madonna di Caravaggio

Intanto, la città si sta preparando. Per tutta la giornata, ieri, i volontari hanno decorato il Municipio e diversi altri monumenti cittadini con delle rose, mentre al Santuario sono state piantate quattrocento piccole piante del fiore simbolo di questo mese e del culto mariano. Ecco alcuni dei caravaggini al lavoro.

Infinita rosa: il programma

Gli appuntamenti caravaggini di quest’anno sono stati inseriti in una cornice battezzata significativamente “Infinita rosa”,   e sono iniziati ieri, giovedì 24 maggio. Primo evento, l’inaugurazione della mostra realizzata dei ragazzi del liceo artistico Simone Weil di Treviglio, cui è seguito un convegno dedicato alla rosa nell’arte: “Maria e la rosa mistica. Percorso iconografico di un fiore e di una donna” a cura di don Gianluca Gaiardi, ex curato di Brignano e ora responsabile dei Beni culturali ecclesiastici della Diocesi di Cremona.

I miracoli della Bassa: in edicola lo  speciale del Giornale di Treviglio

Il Giornale di Treviglio ha realizzato uno speciale di sei pagine sul numero in edicola a partire da oggi, venerdì 25 maggio. Oltre al programma dei tre giorni di festa a Caravaggio, troverete anche due pagine di approfondimento sui “miracoli” della Bassa. Dal notissimo pianto di Treviglio al  Pio Trasudamento di Cividate, fino a storie molto meno famose, ma bellissime, in cui devozione popolare e leggenda si intrecciano. Il sordo Francesco di Pumenengo, la galaverna d’aprile di Urgnano… Che siate credenti o meno, sono racconti che meritano di essere conosciuti e tramandati.

Stasera: la rosa nella letteratura

Stasera, venerdì25 alle 20.45 sarà il momento della “rosa nella letteratura” con la serata di letture e lezione-concerto a cura degli studenti del liceo Galileo Galilei”, che hanno curato un percorso poetico-letterario dal Medioevo al Contemporaneo che si terrà all’interno della chiesa di San Bernardino.

Leggi anche:  Precipita dal tetto, venerdì i funerali di Giovanni Radaelli

Domani, sabato: conosciamo le rose

Domani, sabato 26, dalle 10 alle 12, nell’auditorium di San Bernardino, si terranno lezioni di tecniche colturali e potatura rose a cura del giardiniere Riccardo Giussani. Alle 20.45 «Da Bach a Piovani» un concerto nel chiostro di San Bernardino a cura del sestetto del Corpo bandistico di Caravaggio.

Lezione di composizione floreale

Domenica 27, dalle 10 alle 12, nell’auditorium di San Bernardino, si terrà una lezione di composizione floreale a cura di Ercole Gabazzi. Dalle 16.30 alle 17.30 laboratorio sensoriale “Crea la tua ghirlanda” per bambini e adulti a cura di Maura Sesini (Nuovamente) in piazza del Comune. Alle 18 sarà il momento della premiazione della mostra d’arte «Infinita Rosa» dei ragazzi del Weil e della mostra fotografica «Infinita Rosa» promossa da «Open Road» sempre in piazza del Comune. Alle 21 concerto in santuario con la prima esecuzione assoluta cantata per coro e per organo “S.Maria del Fonte: l’apparizione e il suo messaggio” con il coro S.Pio V di Soncino, Fausto Caporali all’organo, diretti dal maestro Roberto Grazioli.

Il programma religioso: arriva il vescovo di Cremona

La solennità verrà celebrata in Santuario, sabato 26 maggio. Si inizia con le messe e supplica alle 6.30 e 8.30. Alle 10 Messa pontificale, Supplica e Benedizione papale con annessa Indulgenza plenaria: presiede monsignor Antonio Napolioni, vescovo di Cremona. Alle 14.30 Rosario continuato e alle 16.40 Memoria dell’Apparizione e Vespri: presieduta da monsignor Antonio Napolioni, vescovo di Cremona. Alle 18 ancora messa e supplica.

La mostra mercato  Infinita Rosa

Negli ultimi giorni i commercianti sono stati invitati a decorare le loro vetrine con il tema della rosa. In tanti ci hanno provato con risultati spesso straordinari. Risultato: un centro colorato e floreale in pieno stile primaverile. Ma per festeggiare l’anniversario dell’Apparizione, l’Amministrazione comunale ha organizzato anche una mostra mercato che vedrà declinato il tema della rosa in tutte le sue forme lungo viale Papa Giovanni XXIII.

TORNA ALLA HOME