Venerdì si è svolto il terzo incontro del Festival della Cultura di Romano organizzato dal Rotary.

Festival della cultura

Un momento di affetto, reciproco, tra il pubblico e Michela Marzano: è questa l’immagine che resta negli occhi al termine della terza serata, svoltasi venerdì al teatro della Fondazione Opere Pie, del primo Rotary Festival della Cultura di Romano . L’abituale cerimonia degli autografi e delle dediche si è trasformata in tanti attimi di attenzione, di unicità, di rispetto.Michela Marzano ha conquistato così il pubblico di Romano, lo ha fatto con le sue caratteristiche: la generosità, la schiettezza e la capacità di comunicare.La filosofa, ora scrittrice, non si è nascosta e anzi sul palco del teatro delle Opere Pie Riunite Rubini ha raccontato dei suoi libri narrando di sé.

L’amore fa il pieno

All’incontro con la Marzano hanno partecipato quasi trecento persone ed è stato necessario attrezzare una seconda sala in diretta streaming. Tante le risorse messe in campo per l’organizzazione dai soci del Rotary Club di Romano.

Leggi anche:  "Vieni con me ti divertirai": la proposta indecente di un'adescatrice sulle Cerchie

Gli organizzatori

“Anzitutto abbiamo avuto piena collaborazione da parte della Fondazione Rubini e del presidente Abramo Bonomini che, sulla scorta del successo dei primi incontri, ci ha suggerito di ampliare gli spazi dedicati al pubblico mettendoci a disposizione il salone refettorio della RSA. – ha detto Mirko Rossi, presidente Rotary – Per realizzare la diretta video ci siamo affidati alla Sitointerattivo mentre per il service audio abbiamo confermato il consolidato rapporto con la Lowill Sound di Ciserano che ci sta seguendo sin dal primo appuntamento”.

TORNA ALLA HOME