Almeno un migliaio di persone hanno partecipato questa mattina al raduno regionale delle associazioni d’arma organizzato a Palosco dai Fanti della sezione locale e dai Marinai di Palazzolo per celebrare la festa della Repubblica.

Raduno regionale per il 2 giugno

Una festa mai vista per Palosco che questa mattina, domenica, ha invaso le vie del paese per celebrare e commemorare tutti i caduti nelle guerre che con il loro sacrificio hanno donato alle future generazioni un futuro di libertà e pace. I Fanti di Palosco e i Marinai di Palazzolo hanno invitato Alpini, Bersaglieri, Artiglieri, Aeronautica, Marinai, Carabinieri e Polizia di Stato di tutta la Lombardia, che hanno sfilato assieme ai mezzi d’epoca, alle giubbe verdi a cavallo, e le divise storiche delle due guerre. Ad accompagnare il corteo, la Fanfara dei Bersaglieri “Scattini” di Bergamo, la Fanfara “Città dei Mille” di Bergamo e la banda musicale di Pisogne.

 

Il palco d’onore

Come ogni sfilata che si rispetti, non poteva mancare il palco d’onore delle autorità. Il sindaco di Palosco Mario Mazza e la sua Amministrazione hanno fatto gli onori di casa, ospitando i sindaci di Mornico al Serio, Cavernago, Cortenuova, Cividate al Piano, Telgate, i parlamentari Daniele Belotti e Simona Pergreffi, Ivan Gesti, presidente della sezione Fanti di Cortenuova e consigliere nazionale e Gianni Stucchi, presidente nazionale dei Fanti d’Italia. Presente l’associazione nazionale Marinai d’Italia con vessilli e soci in perfetta uniforme sociale con la rappresentanza ai massimi livelli, specificatamente il consigliere nazionale capitano di vascello Luigi Beltrami ed il delegato regionale C.I.c. Cav. Alberto Lazzari.

Leggi anche:  Cinema all'aperto a Zingonia e Verdellino si parte stasera

Festa per il fante Piero

La sezione fanti di Palosco ha pensato a questa grande festa anche per onorare il fante paloschese Pietro Belometti, reduce di guerra, che a settembre compirà i 100 anni: ha sfilato anche lui, a bordo di un mezzo d’epoca.

Spettacolo della fanfara

Occhi puntati sulla fanfara dei bersaglieri “Scattini” di Bergamo, che ha entusiasmato il pubblico esibendosi a passo di corsa lungo via papa Giovanni e all’ingresso in piazza Castello.

Leggi di più su RomanoWeek in edicola venerdì 7 giugno

TORNA ALLA HOME