Si è svolta oggi, domenica, l’inaugurazione della 74esima edizione della “Sagra d’autunno”, la prima dell’Amministrazione targata Piergiacomo Bonaventi.

Sagra di Pandino fra dame e sbandieratori

La cerimonia di inaugurazione si è svolta questa mattina con il taglio del nastro, non più fatto all’ingresso del castello, avvenuto a quattro mani con il sindaco del paese francese. Alla Sagra ha infatti partecipato una delegazione francese con il sindaco, molto emozionato, di Saint Denis en Val, con cui Pandino è gemellato. Le dame e gli armigeri hanno accolto il corteo che ha sfilato per le vie del paese, con la partecipazione del corpo bandistico e del “Club Majorettes Pandino”.

Discorso del sindaco

Il sindaco Bonaventi ha ringraziato tutti coloro che hanno partecipato alla manifestazione, ed in particolare l’assessore al Commercio, Riccardo Bosa che è riuscito a portare a casa un contributo regionale per il Suap. Il sindaco ha annunciato anche l’intenzione di rinnovare il parco mezzi con vetture ibride, per avere un occhio di riguardo all’ambiente. Chiaro il riferimento alle critiche ricevute in questi giorni dalla minoranza, che ha accusato di immobilismo l’Amministrazione, dopo 100 giorno di governo.

Rievocazione storica

Nel pomeriggio la prima novità della Sagra: il ritorno delle dame viscontee che negli ultimi anni non partecipavano più alla manifestazione. Alle 15 hanno sfilato insieme agli sbandieratori di Asti, che hanno regalato anche uno spettacolo nell’arena interna del castello.

Leggi anche:  «Viaggiamo Etli» apre la filiale a Treviglio: vacanze per giovani, famiglie e lavoratori

Grande festa per le vie

Per tutto il pomeriggio, via Umberto I si è animata con giochi di strada e, in piazza Vittorio Emanuele III, per gli appassionati del film “Call me by your name” la possibilità di scattare una foto con bici di “Elio & Oliver” sotto il monumento di Fredo. Alle 16 nella Parrocchiale, l’elevazione musicale “Lodate Maria” della corale “Santa Cecilia” di Nosadello. Un programma ricco, corredato da bancarelle, stand, street food, mostre, mercatini e luna park.

 

TORNA ALLA HOME