Acquistare le vere bontà del territorio direttamente a chilometro zero e nella splendida cornice della Rocca Sforzesca: gli ingredienti del successo per Campagna Amica di tappa a Soncino.

Campagna Amica a Soncino

C’era la vendita diretta da parte degli agricoltori di Campagna Amica, che hanno portato alle porte della Rocca Sforzesca il frutto del loro lavoro, nel segno della genuinità (dall’ortofrutta di stagione alle uova, dal pane ai salumi, e poi miele, prodotti a base di lumaca, farine e prodotti da forno, vino, dolci) e della bellezza (con i gettonatissimi fiori di stagione, regalo perfetto per la festa della mamma).

C’erano le visite guidate alla Rocca Sforzesca, un tuffo nella storia di uno dei borghi più belli d’Italia, a cura delle guide di Castrum Soncini. C’era una speciale sorpresa dedicata a tutti gli sportivi, in primis agli appassionati di basket, che hanno potuto ammirare la Coppa Italia conquistata dalla Vanoli Basket, affidata per un giorno dal Presidente Aldo Vanoli agli agricoltori della Coldiretti. ù

C’era la mostra fotografica “Ricordi di vita in cascina”, dedicata al lavoro nei campi e alla vita nelle campagne nei decenni passati, curata dalle imprenditrici agricole di Donne Impresa, con settanta fotografie raccolte e concesse da Danio Milanesi. Tutto questo – e non solo – è stata la “Campagna in Rocca”, con la presenza del Mercato di Campagna Amica domenica 12 maggio alla Rocca Sforzesca di Soncino. L’attesa iniziativa si è aperta alle ore 9, con il saluto del sindaco Gabriele Gallina e del vicesindaco Fabio Fabemoli, per proseguire nonostante il meteo non proprio favorevole fino alle ore 19.

Spesa a chilometro zero

Tanti i cittadini che, per una domenica, hanno scelto di fare la spesa direttamente dagli agricoltori, magari cogliendo l’occasione per sostenere – con una firma – la petizione “EatOriginal, Scegli l’origine”, l’Iniziativa dei Cittadini Europei, promossa da Coldiretti-Campagna Amica insieme ad altre nove organizzazioni, per rendere obbligatoria l’indicazione del paese di origine per tutti i cibi trasformati e non trasformati in circolazione nell’Unione Europea, per garantire la trasparenza in tutta la catena alimentare, a difesa della salute dei consumatori e del lavoro degli agricoltori italiani.

“E’ stata una grande emozione essere presenti, con le nostre bandiere, i nostri prodotti e le nostre battaglie, presso la Rocca Sforzesca di Soncino, che è fra i luoghi più belli della provincia di Cremona – ha sottolineato Maria Paglioli, Responsabile provinciale di Coldiretti Donne Impresa, anche a nome di tutti gli agricoltori di Campagna Amica –. Siamo grati al Comune di Soncino che ci ha accolti, all’Associazione Castrum Soncini per la perfetta collaborazione, alla Vanoli Basket che per un giorno ci ha affidato la Coppa Italia. Grazie anche all’archivio Milanesi di Castelverde, con cui abbiamo dato vita alla mostra fotografica dedicata alla vita in cascina. E un grazie di cuore anche a tutte le persone, e sono state tante, che hanno sfidato il meteo non proprio favorevole ed hanno scelto di trascorrere la domenica con Coldiretti e Campagna Amica, sostenendo il nostro impegno per la difesa e valorizzazione del vero made in Italy”.

TORNA ALLA HOME