Non solo cinema all’aperto: la rassegna estiva 2019 dell’associazione Nuvole in viaggio continua anche a luglio, con una serie di appuntamenti culturali che seguono il solco tracciato dalle “proiezioni rurali” di giugno. Quest’anno, all’insegna della scienza.

Leggi anche: Cinema all’Aperto, ecco il programma di AriAnteo.

Due concerti in cascina

“I violini di pongo” saliranno sul palco martedì sera, 9 luglio, alle 21.30, rievocando le canzoni di Fabrizio de Andrè. Si prosegue venerdì 19 luglio con “Le Hot Club de Pavie”, jazz manouch ispirato all’opera di Django Reinhardt.

Per i ragazzi

Oggi, sabato 6 luglio alle 17.30, apre il Laboratorio creativo per ragazzi, proposto da “Diversa…mano”. Si replica anche sabato 20 e sabato 27 luglio, sempre alle 17.30.
Sabato prossimo invece, 13 luglio, alle 18, c’è “Mitico”, musical a cura di Giorgio Personelli e Pierangelo Frugnoli di Teatro Aedopop. Dopo lo spettacolo la cena sarà a cura dei ragazzi della pizzeria Kalika.
Si chiude infine con il laboratorio di burattini di Daniele Cortesi “Costruiamo un burattino”. Il noto burattinaio bergamasco utilizzerà della stoffa per costruire e dare vita ai suoi personaggi (martedì 30 luglio alle 17.30).

Le osservazioni del cielo

Tra gli appuntamenti più attesi della stagione ci sono però le serate di osservazione del cielo, gestite dall’osservatorio “La torre del sole” in collaborazione con il museo di scienze Explorazione. “Due serate dedicate a Galileo Galilei e Stephen Hawking, i due grandi scienziati che hanno connotato due epoche distanti fra loro 500 anni ma che con la stessa libertà di pensiero hanno scoperto e ci hanno fatto scoprire quelli che prima di loro parevano segreti” spiegano gli organizzatori di Nuvole in viaggio.

Leggi anche:  Troupe in azione a Crespi d'Adda, si gira un film sulla storia di Elisa Girotto

Mercoledì 17 luglio alle 22 si comincia con Sidereus Nuncius, osservazione della Luna, dei satelliti di Giove e dei pianeti visibili. Dopo un aperitivo con Kalika, alle 21 c’è una dimostrazione di fotografia astronomica.

Mercoledì 24 luglio alle 22 si parlerà invece di spazi profondo, con una serata alla ricerca dell’universo primordiale: dai big bang e dei buchi neri. Anche in questo caso, pizza con Kalika e dimostrazione di fotografia astronomica.

L’osservazione è limitata a 25 persone e occorre prenotare al 349.2715014.

La stoccata contro l’autostrada

“Ma perché dopo il cinema rurale questi percorsi che apparentemente c’entrano poco con la rassegna?” è la domanda che l’associazione si pone provocatoriamente da sé. A cascina Pelesa non poteva mancare una stoccata al progetto della Treviglio-Bergamo, che rischia se da un lato risolverà il problema di un collegamento assente tra la città e il capoluogo, dall’altro distruggerà un angolo di campagna incantevole, attorno al Cerreto. “Valorizzare il nostro territorio vuol dire vivere la terra non come suolo da consumare per strade autostrade e centri commerciali. Facciamo tornare la città in campagna, a raccogliere la frutta, a guardare il cielo lontano dall’inquinamento luminoso, a portarci i ragazzi”. La rassegna è organizzata con l’adesione della Fondazione della comunità bergamasca e il patrocinio del comune di Treviglio – assessorato alla Cultura.

TORNA ALLA HOME