C’era davvero un parterre delle grandi occasioni, sabato, al Teatro nuovo Treviglio, per la cerimonia provinciale di premiazione della seconda edizione del Progetto “PretenDiamo Legalità – A scuola con il Commissario Mascherpa”.   Oltre duecento gli studenti partecipanti alla gara provinciale organizzata dal Vice questore Angelo Lino Murtas.

PretenDiamo Legalità: testi, video e graphic novel

Il progetto, organizzato dal Dipartimento della Pubblica sicurezza in collaborazione con il Miur, era rivolto agli studenti. Obiettivo, la promozione della cultura della legalità e del rispetto delle regole. A partire da decine di lezioni in aula, nelle scuole di mezza Bassa bergamasca. Per arrivare poi alla produzione di testi, video e graphic novel.

Alla premiazione hanno partecipato anche il Prefetto di Bergamo Elisabetta Margiacchi, il Questore Maurizio Auriemma e Guglielmo Benetti in rappresentanza del Dirigente Scolastico Provinciale. Claudio Bolandrini, sindaco di Caravaggio, presenziava invece con la fascia azzurra della Provincia di Bergamo. Con loro anche il Comandante Provinciale dell’Arma, il colonnello Paolo Storoni, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Colonnello Mario Salerno, e a fare gli onori di casa il sindaco di Treviglio Juri Imeri.

Oltre trecento gli studenti che hanno partecipato al progetto in diverse scuole della zona. A coordinare il tutto in qualità di referente provinciale del progetto c’era il Vice questore Angelo Lino Murtas, che alle 9,30 ha aperto la cerimonia presentando l’iniziativa e relazionando sull’attività svolta nelle classi.  La cerimonia è stata allietata dalla “Junior Orchestra” del Centro Studi Musicali di Treviglio.

 I vincitori del concorso provinciale

Ecco l’elenco dei lavori dei primi, secondi e terzi classificati premiati nella 4 diverse categorie (nell’ordine categoria Testi; CineTv scuole secondarie di primo grado; CineTv scuole secondo grado; Graphic Novel).  I primi lavori classificati hanno superato la selezione e sono stati inviati alla competente Commissione al Ministero dell’Interno per accedere al concorso nazionale.

  • Categoria Tema, dal primo al terzo premio: Alessia Resmini, (classe 4B scuola primaria di Castel Rozzone), Andrea Filippini (classe 5A scuola primaria di Castel Rozzone), Gaia Brambilla (classe 4A scuola primaria Castel Rozzone).
Leggi anche:  Crisi Ruah, col taglio dell'accoglienza migranti a rischio 22 dipendenti
Alessia Resmini premiata

 

Categoria Video (scuola secondaria di primo grado) dal primo al terzo premio: Giorgia Mazzoleni (classe 2E Istituto comprensivo di Stezzano), Elisa Salvetti (classe 2E Istituto Comprensivo di Stezzano), Giada Ceresoli (classe 2E Istituto Comprensivo Stezzano)

Giorgia Mazzoleni

Categoria Video (scuole superiori) dal primo al terzo premio: classe 1B t-i dell’Istituto Tecnico “Archimede” di Treviglio, classe 2A dell’Istituto Tecnico “Cantoni” di Treviglio (Bg), classe 3A dell’Istituto “Einaudi” di Dalmine (Bg).

La classe 1B t-i  dell’Archimede

Categoria Graphic novel, dal primo al terzo premio: classe 4 DTG dell’Istituto Tecnico “Zenale Butinone” di Treviglio, classe 1A dell’Istituto Superiore di Vilminore di Scalve, classe 2A dell’Istituto Superiore di Vilminore di Scalve (Bg).

La classe quarta DTG dello Zenale di Treviglio

Sono state anche consegnate delle menzioni speciali ad altri classi e ad altri studenti che, pur non essendosi classificati ai primi tre posti, hanno realizzato dei lavori di pregio:  si tratta della classe 1A t.a dell’Istituto Archimede, della 2C dell’Istituto Di Vona, della 1D al liceo Simone Weil, e di cinque studenti: Sveva Melocchi, Alessandro Morandi, Mattia Facoetti, Fabio Coticelli e Alessia Carbone.

TORNA ALLA HOME