Alle scuole elementari De Amicis di Treviglio si va “A scuola di altruismo” con l’Avis. L’associazione dei donatori di sangue e la scuola insieme per educare.

Avis a scuola

Lo scorso 13 maggio una rappresentanza di noi bambini delle classi prime della scuola primaria “De Amicis” è stata invitata dalla dirigente scolastica Donatella Finardi a ritrovarsi nell’accogliente palestrina Magic room. Alle 10 i bambini, guidati dalle insegnanti Tiziana e Giovanna, si sono posizionati nell’aula e subito dopo sono stati accolti da una sorpresa: una fornitura di maglie per le attuali e future classi prime.

La maglie dell’Avis

La dirigente ha inaugurato l’evento spiegando l’importanza del dono e della parola AVIS. Il presidente del gruppo Avis, Cesare Cattaneo, con i collaboratori Daniela Remonti e Andrea Assanelli ha aperto tre enormi scatoloni contenenti maglie di colore giallo, rosso e azzurro e le ha fatte indossare ad alcuni alunni rappresentanti, nominano tutti i bambini della scuola “alfieri” dell’AVIS.

Rosso sorriso

Un bambino ha poi raccontato l’esperienza vissuta in aula con i volontari Luca e Maria che hanno spiegato la storia di “Rosso Sorriso” in modo piacevole e divertente. Il messaggio del loro intervento è stato di notevole importanza: vivere a colori è bello, la vita è più piacevole
se si scopre la gioia del dono. La solidarietà e l’attenzione verso le persone che necessitano di trasfusioni sono le motivazioni che spingono
i donatori Avis a donare il loro sangue. La dirigente ha concluso ricordando agli scolari che, quando compiranno diciotto anni, potranno diventare donatori come lo è lei e come lo sono anche molti dei loro genitori.

Leggi anche:  Confimprese vince il premio Antitrust

I bambini, con l’aiuto dell’ insegnante di musica Fulvia, hanno ringraziato a modo loro cantando dolci melodie.
Il 24 maggio, in occasione dei Giochi della Gioventù, hanno indossato con orgoglio le magliette.

TORNA ALLA HOME