Dopo Bcc Treviglioanche Bcc Caravaggio e Cremasco presenta i conti e si prepara all’assemblea dei suoi 11mila 592 soci, in programma per domenica prossima, 19 maggio.

Patrimonio rafforzato da due fusioni

Utile da 3,2 milioni, e un patrimonio rafforzato da due fusioni virtuose in tre anni. Numeri importanti per il Bilancio della banca al primo consuntivo dopo l’ingresso, a gennaio, nel nuovo super-gruppo bancario cooperativo Iccrea. La banca caravaggina guidata dal presidente Giorgio Merigo sarà una delle banche “in classe A”, nel sistema di “early warning” ideato dal nuovo gruppo per tenere sotto controllo la salute creditizia delle Bcc affiliate.

Accesi 500 mutui prima casa

Nel dettaglio, il 2018 si chiude con un utile di 3,2 milioni. La raccolta totale (la somma delle masse depositate dai soci sui conti correnti, più i fondi affidati da clienti e correntisti per investimenti terzi, o per strumenti finanziari quali ad esempio i fondi pensione) si aggira attorno a 1,6 miliardi di euro. Gli impieghi (i finanziamenti) assommano a circa 941 milioni. Sono stati 1600 in particolare i nuovi finanziamenti accesi nel corso dell’anno per un importo di circa 170 milioni. Di questi, buona parte sono andati alle famiglie. Quasi mille le pratiche aperte per circa 81 milioni di euro, soprattutto mutui per l’acquisto di 500 prime case.

Leggi anche:  Borse di studio agli studenti più brillanti di Cremosano FOTO

Leggi anche: Completate le nomine di Iccrea

Leggi i dettagli sul Giornale di Treviglio in edicola, e  l’intervista al presidente Giorgio Merigo

TORNA ALLA HOME