Eurogravure, il sindacato Slai Cobas organizza un’assemblea per pianificare la mobilitazione contro i licenziamenti degli operai della coooperativa Project, che da lunedì perderà l’appalto del reparto di confezionamento.

Eurogravure

Si terrà stasera, mercoledì 9 ottobre, alle 20.30, al Circulì di via Mazzini a Caravaggio, l’assemblea “operaia popolare studentesca cittadina” per organizzare la solidarietà e la mobilitazione, larga e prolungata con gli operai della cooperativa Project. Quest’ultima, da una quindicina di anni aveva in appalto il reparto di confezionamento della maxi tipografia Eurogravure di Treviglio. Da lunedì, però, l’attività verrà internalizzata e i dipendenti della cooperativa rischiano di restare senza lavoro.

“Basta ricatti”

“Basta con il ricatto dei cambi appalto – è scritto nel manifesto che annuncia l’assemblea contro la decisione di Eurogravure – Basta con le cooperative diventate libertà di licenziamento, selezione tra gli operai più produttivi o ricatto per tagli di salario e diritti, un cancro che si è esteso nelle fabbriche e che va fermato con la lotta. Vogliano difendere tutti 85 i posti di lavoro, il salario, la salute e la sicurezza, per la dignità di un lavoro con i diritti per gli operai. Vogliamo difendere il futuro dei giovani. Facciamo come l’autunno caldo del ’69”.

Leggi anche:  Raccolta fondi per l'acquisto di un defibrillatore alla scuola

Quattro ore di sciopero

Intanto, il sindacato Slai Cobas ha organizzato, sempre per oggi, uno sciopero per tutti i lavoratori della cooperativa Project e di Eurogravure, per tutti i turni dalle 20 alle 24. “Vogliamo difendere tutti i posti di lavoro a parità di condizioni per tutti i lavoratori attualmente impiegati al reparto confezionamento”, spiegano dal sindacato. Ai lavoratori di Project è stato infatti proposto di proseguire in azienda, ma con contratti di somministrazione a tempo determinato.

TORNA ALLA HOME