Anche lo Shakespeare di Crema è tra gli istituti che consentiranno agli studenti di completare il liceo in 4 anni. Questa mattina la presentazione del progetto.

Liceo in 4 anni allo Shakespeare

Il 2 febbraio il Ministro dell’Istruzione ha approvato il percorso quadriennale sperimentale del liceo linguistico Shakespeare di Crema a partire dall’anno scolastico 2018/2019. Lo Shakespeare è una delle 192 scuole in tutta Italia che partecipano a questa innovativa sperimentazione. Lo Shakespeare è, attualmente, l’unico liceo con percorso quadriennale del lodigiano e del cremonese.

Licei brevi, funzioneranno?

I percorsi di studio superiore di 4 anni anziché 5 sembrano essere molto in voga al momento. Anche l’istituto Oberdan di Treviglio ha avviato un corso di studi quadriennale. Ma non sono poche le voci critiche che si levano contro questa riforma. La ministra dell’istruzione Valeria Fedeli ha garantito che agli studenti non sarà fatto alcuno sconto sul programma didattico. I ragazzi dovranno raggiungere tutti gli obiettivi dei compagni del quinquennale, ma con un anno di tempo in meno. Il che non può che significare un carico di lavoro in più per gli studenti, che dovranno assimilare una mole importante di informazioni in un tempo concentrato.

Leggi anche:  Esselunga rilancia il codice etico per un mercato più trasparente

La corsa al lavoro che non c’è

La riforma è stata pensata per ridurre il tempo che i ragazzi passano tra i banchi di scuola per farli entrare prima all’università o nel mondo del lavoro. Ma la disoccupazione giovanile si attesta attorno al 35%. Il sindacato degli insegnanti si è espresso duramente su questa riforma: “Ridurre di un anno il tempo della scuola porterà ad accentuare ancora di più il gap tra gli studenti che provengono da famiglie abbienti, in grado di garantire ai figli esperienze, cultura, conoscenze e gli studenti che queste possibilità non hanno, indebolendo ulteriormente il ruolo di ascensore sociale che la scuola pubblica e statale ha avuto per molti anni”.