L’Orchestra Giovani Flauti sarà ricevuta da Papa Francesco il prossimo 13 febbraio nell’Udienza Generale in Vaticano. Il viaggio a Roma è stato promosso e organizzato dalla scuola Grossi di Treviglio.

L’orchestra dei giovani flauti

Del gruppo fanno parte i ragazzi e le ragazze dell’Orchestra che eseguiranno per il Papa brani di Purcell, di Hendel e Rodriguez. Saranno guidati dai maestri Cristina Volonterio e Fabio Barnaba, quest’ultimo ha arrangiato i brani per l’orchestra.
Costituita per volontà dei due maestri appartenenti rispettivamente all’Indirizzo Musicale Grossi e al CESM, l’Orchestra ha mosso i primi passi negli ultimi anni con concerti nel territorio fino alla Rassegna Nazionale delle Orchestre di flauto traverso a Trieste. Nata nel 2015, ma formalizzata con un protocollo d’intesa nel 2017, è composta da appassionati di musica tra i 13 e i 20 anni ed è stata promossa dalla scuola Grossi per riunire in un’unica orchestra gli allievi di flauto dei due istituti. In questo modo gli allievi hanno la possibilità di moltiplicare le proprie potenzialità in una formazione particolare che può avvalersi anche strumenti musicali speciali e di grande valore.

Leggi anche:  Federdistribuzione: domanda debole e fiducia in calo condizionano andamento dei prezzi

Un incontro che segna la vita

“La scuola ha tenuto i contatti con la Prefettura Vaticana e la risposta di accoglienza è pervenuta da monsignor Georg Gaswein in persona, che ringraziamo – ha fatto sapere la dirigente dell’Ic Grossi Nicoletta Sudati – Con entusiasmo si attende dunque l’evento che li vedrà in Vaticano per l’incontro d’eccezione. Il percorso di ogni persona è segnato da incontri che danno senso ai propri passi, aprono nuove prospettive, danno fiducia nel futuro, nell’uomo. Pensiamo che questo sia uno di quegli incontri che segnano la strada di ciascuno, non occasione, bensì evento speciale”.

TORNA ALLA HOME