Da più di 50 anni lavorano al servizio dei loro clienti diventando un punto di riferimento per le comunità a cui appartengono. Non semplici negozi, ma testimoni di una storia che oggi è sempre più difficile da ricordare.

Tre Negozi storici nella Bassa

Nella Bassa saranno tre i locali che domani, 13 novembre, in Regione Lombardia diventeranno Negozi storici. Un traguardo importante e un riconoscimento che ripaga dell’impegno speso nella propria attività dopo oltre 50 anni di presenza. Si tratta della Salumeria Rossetti di Caravaggio, della Pasticceria Gamba di Martinengo e del Bar Torre di Palosco.

Alla cerimonia di premiazione, che si svolgerà alle 10 nell’Auditorium Giovanni Testori di Palazzo Lombardia, parteciperà anche l’assessore allo Sviluppo economico Alessandro Mattinzoli insieme a Simonpaolo Buongiardino, vicepresidente Confcommercio Lombardia, e Gianni Rebecchi, presidente Confesercenti Lombardia.

Premiato il Distretto di Busto Arsizio

Nel corso della cerimonia di premiazione è prevista la premiazione del Distretto storico del commercio di Busto Arsizio (VA) rappresentato dal sindaco Emanuele Antonelli, dall’assessore all’Identità, Cultura e Commercio Manuela Maffioli e dal presidente del Distretto del Commercio Bruno Ceccuzzi.

“Questo è un anno record – evidenzia l’assessore Mattinzoli -, con 132 negozi premiati e un intero distretto, come quello di Busto Arsizio: siamo contenti di superare i numeri delle precedenti edizioni”. E’ il segno che puntare sulla tradizione è fondamentale per costruire il futuro, è il segno che tradizione e innovazione procedono molto bene insieme”. “Attraverso il passaggio generazionale, attraverso la capacità di saper coniugare l’evoluzione con il valore storico si possono vincere anche le sfide peggiori, come la crisi appena passata”.

Un valore contro la desertificazione

“Infine, un dato importante è il valore sociale che queste attività innescano nei nostri centri storici e nei quartieri delle nostre città, contro la desertificazione che genera abbandono e insicurezza – conclude l’assessore regionale -. Regione Lombardia, con il presidente Attilio Fontana, ancora una volta dimostra attenzione verso le nostre realtà produttive che hanno saputo tramandare il proprio sapere e il proprio saper fare”.

I premiati della Bassa

Carlo e Pietro Rossetti dietro al bancone della salumeria di Caravaggio

Le tre attività che domani riceveranno il premio non sono certo nuove a riconoscimenti di alto livello. Ne è un esempio proprio la Salumeria Rossetti di Caravaggio che da pochi anni ha aggiunto alla sua bacheca di riconoscimenti anche l’Aquila di diamante della Confcommercio. Dopo 52 anni nella sua salumeria di Largo Cavenaghi, dove è ancora attivo insieme al figlio Pietro, Carlo Rossetti aveva accettato con soddisfazione la benemerenza di Maestri del commercio, il premio alla carriera assegnato da 50&Più, l’associazione per la rappresentanza e la tutela degli over 50 dei settori commercio, turismo e servizi di Confcommercio Imprese per l’Italia.

Leggi anche:  Studentesse brillanti premiate al Galilei in memoria di Emanuela Morelli FOTO
Luigi Gamba, patron della nota pasticceria di Martinengo

Anche a Martinengo la Pasticceria Gamba è sinonimo di qualità e affidabilità. E’ ancora recente, tuttavia, il lutto che ha colpito l’attività portandosi via il patron Luigi Gamba. Aveva 81 anni ed era orgogliosamente Cavaliere dal dicembre del 1991. E’ il 1958 quando rileva il suo primo laboratorio a Romano. È proprio tra queste mura che, impasto dopo impasto, nasce la sua «Pasticceria Gamba».

Domani anche il bar Torre, a Palosco, riceverà lo stesso riconoscimento per l’attività svolta da decenni nel piccolo Comune della Bassa orientale.

TORNA ALLA HOME