Bambini di Cavernago a lezione dai nonni vigili e dall’agente di Polizia locale Bruno Minuscoli per imparare i primi comportamenti per muoversi in sicurezza dentro casa e per strada.

Nonni vigili raccontano

Venerdì scorso si è svolto un altro incontro del progetto “Nonno leggimi una storia” in biblioteca, dedicato ai bambini della scuola d’infanzia “Madre Teresa di Calcutta” e voluto da Ats, insieme al Comune, biblioteca e scuole, volto alla promozione della lettura intergenerazionale su argomenti come alimentazione, attività fisica, il riposo e la sicurezza. Questa volta è quindi stato trattato il tema della sicurezza all’interno delle mura domestiche sia per strada, durante il quale i grandi hanno cercato di far comprendere l’importanza di fare attenzione ai pericoli che si possono incontrare nella vita di tutti i giorni.

Promozione alla lettura

Ogni incontro di questo progetto viene suddiviso in tre momenti: la lettura e il confronto tra nonni e bambini sul tema, gestito dalla bibliotecaria, il gioco per un apprendimento esperienziale e la drammatizzazione in cui i nonni raccontano delle storie e fiabe ben conosciute dai bambini. Un’occasione di condivisione e di momenti che fanno scoprire e riscoprire il piacere della lettura ma soprattutto il benessere in termini di prevenzione della salute per due fasce della popolazione.

Leggi anche:  Mercatone Uno a Verdello i lavoratori annunciano lo sciopero

La lezione dell’agente Bruno

A dar manforte è intervenuto anche il vigile di Cavernago Bruno Minuscoli che ha spiegato come ci si deve comportare per strada ad esempio, quando si attraversa la strada. La sicurezza domestica e stradale è infatti un problema prioritario per Ats, così come aveva spiegato la dottoressa Giuliana Rocca responsabile del dipartimento Igiene e Prevenzione nell’incontro di presentazione, in quanto le prime cause di accesso al pronto soccorso e di morte tra gli zero e i 29 anni sono gli incidenti domestici.

TORNA ALLA HOME