Fino a poco tempo fa l’ortodonzia correttiva veniva considerata prerogativa assoluta dei bambini. Negli ultimi anni, invece, sono aumentate le richieste da parte degli adulti. Tuttavia, sono ancora molte le persone che ritengono, erroneamente, che l’ortodonzia sia invasiva ed antiestetica. Pertanto tendono a rinunciarvi definitivamente, perdendo l’opportunità di migliorare il sorriso, che è uno degli aspetti che, di norma, colpisce al primo sguardo. 

Non bisogna dimenticare però che le malocclusioni ed i denti storti possono incidere negativamente anche sulla postura e sulla masticazione, causando forti disagi. Di fatto, la salute della bocca non deve essere trascurata a nessuna età. É importante, quindi, chiedere consiglio al proprio dentista e tornare a sorridere con soddisfazione, senza limitazioni.

Ortodonzia in età adulta: quali risultati assicura

L’ortodonzia per adulti, al contrario di quello che si potrebbe pensare, permette di intervenire su differenti tipologie di malocclusione, che portano i denti dell’arcata superiore a non essere ben allineati con quelli dell’arcata inferiore. Tale disturbo può essere congenito oppure manifestarsi come conseguenza di cattive abitudini, come bruxismo o spinta linguale. 

Di fatto, è possibile che gli adulti, esattamente come i bambini, manifestino un morso crociato, aperto o profondo. Tali problematiche si verificano quando i denti dell’arcata superiore tendono a sporgere eccessivamente, non toccano quelli dell’arcata inferiore o sono coperti da quelli inferiori. 

Tuttavia, è possibile dover fare i conti anche con l’affollamento. In questo caso i denti non hanno spazio a sufficienza per crescere correttamente, dunque assumono posizioni errate, accavallandosi. Infine, è bene ricordare il diastema che, al contrario dell’affollamento, porta i denti a distanziarsi troppo l’uno dall’altro. Per correggere tali difetti è bene individuare uno studio dentistico in grado di proporre gli apparecchi ortodontici Invisalign a Milano, pensati garantire numerosi vantaggi.

Invisalign: per ritrovare il sorriso senza complicazioni

Per raddrizzare i denti è spesso necessario dover ricorrere all’apparecchio, che può essere fisso o mobile. Il primo viene agganciato ai denti e non può mai essere rimosso fino al termine del trattamento ortodontico. Gli apparecchi mobili, invece, possono essere tolti per un determinato lasso di tempo durante la giornata. 

Nel caso degli adulti spesso vengono consigliate misure ortodontiche invisibili, utili per permettere ai pazienti di ottenere la correzione ortodontia desiderata, ma senza generare uno spiacevole impatto estetico, causa di forte disagi. A tal proposito interessante è Invisalign, un trattamento ortodontico che consente di riallineare di denti attraverso l’impiego di mascherine trasparenti da cambiare a con scadenza regolare (dopo una o due settimane). Gli aligner devono essere indossati almeno 22 ore al giorno, ma non interferiscono con le attività quotidiane, dall’igiene orale ai pasti. 

Di norma, un trattamento può durare dai 12 ai 18 mesi, a seconda del tipo di problematica da risolvere. Ad oggi più di 3 milioni di persone sono state curate con successo tramite gli apparecchi ortodontici Invisalign. I materiali che vengono utilizzati per le mascherine sono estremamente sicuri e resistenti, in modo da evitare spiacevoli inconvenienti. Una volta iniziato il trattamento è possibile vedere cambiare il proprio sorriso rapidamente.