È una condanna senza appello quella che arriva da «Pieranica Nuova». Settimana scorsa, il sindaco Valter Raimondi aveva risposto alle critiche. Ora la controbattuta.

Il comunicato di Stefanutto

Fiato sul collo.  Il tema è sempre quello scolastico, che tiene banco da quando l’Amministrazione ha annunciato la posizione ai vertici della graduatoria per il bando sull’edilizia scolastica. Il comunicato di «Pieranica Nuova» non le manda a dire. «Veramente il sindaco pensa che un mutuo di 600mila euro si estinge in 30 a 20mila euro l’anno? E gli interessi dove li mettiamo? Anche un bambino delle elementari sa che non è un mero “calcolo della serva” quello che si deve applicare per i mutui. O forse il sindaco pensa di pagare gli interessi di tale mutuo con il suo stipendio? Anche perché a lui non toccherà pagare nulla, infatti non abita più nel paese che dice di amare tanto e le tasse non le paga qui».

La nuova scuola

Il progetto per il nuovo plesso scolastico, destinato alle elementari, vede sulla carta una scuola «classe A». Impatto energetico minimo, con una struttura modulare capace di adattarsi all’eventuale incremento futuro di alunni. Ma «Pieranica Nuova» non pensa si porrà tale problema.

Leggi anche:  Corsi di formazione per la sicurezza sul lavoro

Leggi il resto del comunicato sul CremascoWeek in edicola il 15/06/17

TORNA ALLA HOME

Casaletto Vaprio,