E’ dell’8 gennaio 2020 la sottoscrizione da parte della famiglia Erri di un accordo vincolante per la cessione del 74,778% del capitale sociale di Qcom Spa a Intred Spa, società bresciana quotata sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana. L’operazione consentirà la creazione di un punto di riferimento unico nel panorama delle società di telecomunicazioni in Lombardia, capace di offrire servizi altamente professionali per la connettività in banda larga e ultra-larga, telefonia fissa, servizi cloud e digitali.

Qcom si unisce a Intred

L’unione delle due realtà consentirà infatti una migliore proposta commerciale. Da un lato la rete proprietaria di Intred, composta da oltre 2.500 km di fibra ottica, una rete wireless con 42 stazioni radio e una rete telefonica nazionale, sarà messa a disposizione dei clienti Qcom che potranno così godere di una qualità di connettività ancora migliore e parallelamente i clienti Intred potranno contare su una offerta commerciale ampliata, grazie alle soluzioni Qcom.

Con il perfezionamento dell’integrazione delle società si creerà quindi un soggetto strategico nel panorama delle TLC Italiane, che può vantare un’infrastruttura capillare
e all’avanguardia e di dimensioni notevoli, se si considera che la somma dei due fatturati al 31 dicembre 2018 (ultimo dato disponibile) è pari a 28,5 milioni di euro.

Leggi anche:  La crisi Pozzoli investe Bergamo: circa 40 i lavoratori a rischio

Fabio Erri: “Crescita per la Qcom” com

 

“L’operazione rappresenta un tassello fondamentale per la crescita di Qcom che sarà così in grado di arricchire il proprio portafoglio con una infrastruttura di proprietà ad alto valore aggiunto, consolidando ulteriormente il legame con le aziende con cui operiamo – ha sottolineato Fabio Erri, Amministratore Delegato di Qcom, in occasione della firma dell’accordo – Sono personalmente entusiasta di entrare a far parte di un’azienda di grande valore come Intred, riconosciuto anche dalla brillante quotazione in Borsa, anche in considerazione dei forti stimoli e delle significative opportunità che Intred offrirà a Qcom e a tutti i suoi collaboratori per una crescita professionale e personale. Infine, va sottolineato che il mio impegno per la futura realtà sarà a tempo pieno, vista anche la mia presenza nel Consiglio di Amministrazione di Intred”.

TORNA ALLA HOME