Scatteranno sabato 5 gennaio i saldi invernali a Bergamo come in tutta la Lombardia, che si concluderanno a marzo. Secondo i calcoli di Confcommercio, il giro di affari complessivo sarebbe di circa 5 miliardi, mentre oltre 15 milioni di famiglie saranno interessati alle occasioni.

Saldi invernali

Le festività natalizia sono quasi archiviate e già si pensa ai saldi. Molti negozi hanno già iniziato gli allestimenti e dato il via alle prime promozione, ma per riuscire a concludere il vero affare bisognerà attendere questo weekend.

La spesa media prevista, anche a Bergamo, dovrebbe aggirarsi tra i 280 e i 325 euro a famiglia e la spesa pro capite in abbigliamento, calzature e accessori tra i 140 e i 122 euro.

Alcuni consigli per non farsi “fregare”

Per il corretto acquisto degli articoli in saldo, Ascom Confcommercio Bergamo ricorda alcuni principi di base:

  • la possibilità di cambiare il capo è generalmente lasciata alla discrezionalità del negoziante, a meno che il prodotto non sia
    danneggiato
  • non c’è l’obbligo della prova dei capi
  • le carte di credito devono essere accettate da parte del negoziante
  • i capi proposti in saldo devono avere carattere stagionale o di moda ed essere suscettibili di notevole deprezzamento se non venduti
    entro un certo periodo di tempo
  • il negoziante ha l’obbligo di indicare il prezzo normale di vendita, lo sconto e il prezzo finale
Leggi anche:  Sciopero generale di venerdì: non solo trasporti, a rischio anche scuola e sanità

E voi cosa acquisterete?

TORNA ALLA HOME