Scuola, finalmente sono stati nominati i nuovi presidi nella Bassa.

Nominati i nuovi presidi

Sono arrivate oggi, giovedì 22 agosto, a pochi giorni dal suono delle campanelle d’inizio anno, le nomine dei nuovi dirigenti scolastici di una ventina di scuole superiori e istituti comprensivi, ferme a Roma dopo il blocco del «concorsone» indetto dal Miur per presunte irregolarità.
Le scuole che finora erano dunque governate da un «reggente» avranno dunque ora, un dirigente assegnato. Si tratta perlopiù di «prime nomine», dirigenti al loro primo incarico.

Le nomine nella Bassa

Per le scuole superiori, al «Simone Weil» di Treviglio c’è Silvano Allasio, mentre al «Cpia» arriva Claudio Corbetta.
A Romano, il liceo «Don Milani» sarà retto da Luca Fatticcioni (prende il posto di Gloria Albonetti, preside fino allo scorso anno scolastico, che è diventata dirigente del «Galilei» di Caravaggio).
Quanto agli Istituti comprensivi: a Mozzanica arriva Matilde Maria Consalvo; a Covo: Maurizio Gaudio; a Cologno al Serio: Manuela Nicosia; a Caravaggio (Mastri caravaggini) dirigerà Teresa Patrizia Paradiso; a Pandino: Giovanni Roglio; ad Arcene: Natascia Senatore; a Romano (Ic Fermi): Iolanda Barbara Consolazione Sinatra; a Calcio: Chiara Spatola; a Casirate: Nunzia Tedesco; a Bariano: Giuseppina Maria Zahora e infine a Treviglio (Ic Grossi): Giuseppe Semeraro.

Leggi anche:  Il colosso Facebook ha copiato un'azienda lombarda: condannato

Le conferme

Il paventato annullamento rischiava di bloccare le nomine di migliaia di dirigenti in tutta Italia. Nella Bassa a luglio, in attesa degli sviluppi su ricorsi e contro-ricorsi, erano state infatti nominate solo quattro direzioni: conferme di incarichi o conversioni di precedenti reggenze arrivate a fine contratto. E’ il caso ad esempio di Daniela Catia, nuova dirigente dell’Istituto comprensivo di Fara d’Adda, di Donatella Finardi all’Istituto Comprensivo «De Amicis» di Treviglio, e di Maria Gloria Bertolini all’ «Oberdan», sempre in città.

TORNA ALLA HOME