Quasi 3mila visitatori hanno fatto tappa a Treviglio Orienta, il Salone dello studente organizzato dall’Assessorato all’Istruzione del Comune di Treviglio, che si è svolto lo scorso fine settimana. Per la prima volta l’evento si è tenuto a TreviglioFiera.

Successo per Treviglio Orienta

È stata un’ottima occasione di approfondimento e di conoscenza per fare chiarezza e agevolare ragazze e ragazzi e le loro famiglie nelle scelte di prosecuzione ai livelli superiori d’istruzione e formazione, nell’intento poi di facilitare l’accesso al mondo del lavoro e dell’Università.

Alla manifestazione “Treviglio Orienta” erano presenti 21 stand di scuole d’istruzione secondaria di secondo grado e istituti di formazione professionale del territorio. Per Treviglio: Zenale-Butinone, Archimede, Oberdan, Simone Weil, Cantoni, Salesiani, Istituto Facchetti, Collegio degli Angeli, Consorzio Enfapi e Azienda Bergamasca Formazione. Dal territorio, invece, si sono presentati Galileo Galilei (Caravaggio), Fondazione Maddalena di Canossa (Caravaggio), Don Milani (Romano di Lombardia), G.B Rubini (Romano di Lombardia), Centro studi Teorema (Romano di Lombardia), Enaip (Romano di Lombardia), Quarenghi (Bergamo), Leonardo da Vinci (Bergamo), Silv (Bergamo), Scuola Edile (Bergamo), Scuola Casearia (Pandino), offrendo così la possibilità a quasi 3mila visitatori di approfondire la scelta del percorso scolastico decisivo per la crescita dei ragazzi, incontrando il personale docente e tanti studenti che hanno raccontato le loro attuali esperienze.

Aiutare i ragazzi nella scelta del loro futuro

Dal confronto sono emerse proposte di collaborazione e di nuove iniziative tra le scuole e l’Amministrazione comunale che saranno affrontate nei prossimi mesi, utilizzando la location di TreviglioFiera che ha notevolmente facilitato anche l’arrivo di persone dai paesi limitrofi sfruttando la vicinanza della Stazione Centrale.

Leggi anche:  Bullout, premiato l'istituto trevigliese Grossi per un progetto contro il bullismo

Soddisfazione per l’ottima riuscita della manifestazione è stata sottolineata dal vicesindaco e Assessore all’Istruzione Pinuccia Zoccoli Prandina che ha presenziato assiduamente in entrambe le giornate e – con il sindaco Juri Imeri – ha voluto puntualizzare: “Le scuole con ‘Treviglio Orienta’ si sono rivolte ai ragazzi, alle ragazze e alle loro famiglie nella speranza che possano operare scelte consapevoli e mirate nell’individuazione dell’offerta formativa ma anche l’opportunità di un confronto e di un processo di scelta tra diverse realtà didattiche e professionali, con l’obiettivo di promuovere l’occupazione attiva, lo studio universitario, la crescita economica e l’inclusione sociale. La scuola sarà compagna di viaggio di tanti adolescenti alla scoperta delle loro speranze, competenze e saperi”.

TORNA ALLA HOME