Giornale di Treviglio https://giornaleditreviglio.it Wed, 14 Nov 2018 11:57:44 +0000 it-IT hourly 1 Giornata Mondiale del Diabete, Gallera: “In Lombardia 800mila malati” VIDEO https://giornaleditreviglio.it/attualita/giornata-mondiale-del-diabete-gallera-in-lombardia-800mila-malati-video/ https://giornaleditreviglio.it/attualita/giornata-mondiale-del-diabete-gallera-in-lombardia-800mila-malati-video/#respond Wed, 14 Nov 2018 11:55:27 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67195 Oggi, 14 novembre 2018, ricorre la Giornata Mondiale del Diabete, istituita nel 1991 dall’IDF, International Diabetes Federation, e dall’OMS, Organizzazione mondiale della sanità. Oggi è la “Giornata Mondiale del Diabete” Il 14 novembre ricorre il World Diabetes Day, Giornata Mondiale del Diabete. Istituita nel 1991, l’iniziativa ha come scopo quello di attrarre l’attenzione su questa malattia. […]

Continua la lettura di Giornata Mondiale del Diabete, Gallera: “In Lombardia 800mila malati” VIDEO su Giornale di Treviglio.

]]>
Oggi, 14 novembre 2018, ricorre la Giornata Mondiale del Diabete, istituita nel 1991 dall’IDF, International Diabetes Federation, e dall’OMS, Organizzazione mondiale della sanità.

Oggi è la “Giornata Mondiale del Diabete”

Il 14 novembre ricorre il World Diabetes DayGiornata Mondiale del Diabete. Istituita nel 1991, l’iniziativa ha come scopo quello di attrarre l’attenzione su questa malattia. Anche l’ONU ha disegnato il 14 novembre come giornata dedicata al tema del diabete. La data è stata scelta in concomitanza della nascita di Frederick Grant Banting. Il fisiologo canadese, assieme al collega Charles Herbert Best, nel 1921 scoprì l’insulina, limitando la  pericolosità del diabete.

Il diabete in Lombardia

Come dichiarato dall’Assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, in Lombardia ci sono 800mila diabetici e il fenomeno è in crescita. Viene sottolineato anche come uno stile di vita sano possa ridurre l’incidenza della malattia, in particolare del diabete di tipo 2, il più diffuso. Gian Vincenzo Zuccotti, Direttore del Dipartimento Pediatrico dell’Ospedale dei Bambini Vittore Buzzi , aggiunge che i ricercatori stanno lavorando per trovare una cura definitiva alla malattia.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Giornata Mondiale del Diabete, Gallera: “In Lombardia 800mila malati” VIDEO su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/attualita/giornata-mondiale-del-diabete-gallera-in-lombardia-800mila-malati-video/feed/ 0
Furgoncino da 10 posti per sostituire un intero treno https://giornaleditreviglio.it/attualita/furgoncino-da-10-posti-per-sostituire-un-intero-treno/ https://giornaleditreviglio.it/attualita/furgoncino-da-10-posti-per-sostituire-un-intero-treno/#respond Wed, 14 Nov 2018 11:41:37 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67192 Tragicomico episodio per i pendolari della Cremona-Mantova-Codogno che si sono involontariamente ritrovati a praticare il tetris umano. Cremona-Mantova-Codogno I pendolari della Cremona-Mantova-Codogno, fra le linee lombarde più disastrate in assoluto per stessa ammissione dell’assessore Terzi, si sono ritrovati al centro di un tragicomico episodio legato all’ennesima soppressione di un treno, nella giornata di ieri. Furgoncino da 10 In […]

Continua la lettura di Furgoncino da 10 posti per sostituire un intero treno su Giornale di Treviglio.

]]>
Tragicomico episodio per i pendolari della Cremona-Mantova-Codogno che si sono involontariamente ritrovati a praticare il tetris umano.

Cremona-Mantova-Codogno

I pendolari della Cremona-Mantova-Codogno, fra le linee lombarde più disastrate in assoluto per stessa ammissione dell’assessore Terzi, si sono ritrovati al centro di un tragicomico episodio legato all’ennesima soppressione di un treno, nella giornata di ieri.

Furgoncino da 10

In sostituzione del convoglio è giunto alla stazione di Cremona un furgoncino da 10 posti. Grazie alla disponibilità e alla comprensione dell’autista, sul mezzo sono comunque riusciti a salire in tredici, per altri tre lavoratori non c’è stato niente da fare. Mezzo perso e addio giornata di lavoro. L’azienda esterna che gestisce il servizio per Trenord si è poi giustificata dicendo che il pullman destinato alla sostituzione treni aveva avuto un guasto e quindi si è cercato di tamponare in qualche modo l’emergenza.

Leggi di più sul GiornalediCremona.it

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Furgoncino da 10 posti per sostituire un intero treno su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/attualita/furgoncino-da-10-posti-per-sostituire-un-intero-treno/feed/ 0
Vent’anni di Oriocenter, sabato 24 una grande festa con radio Rtl 102.5 https://giornaleditreviglio.it/attualita/ventanni-di-oriocenter-sabato-24-una-grande-festa-con-radio-rtl-102-5/ https://giornaleditreviglio.it/attualita/ventanni-di-oriocenter-sabato-24-una-grande-festa-con-radio-rtl-102-5/#respond Wed, 14 Nov 2018 11:32:30 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67189 Oriocenter compie vent’anni, e lo fa in grande stile. Da poche ore, Rtl 102.5 ha iniziato a trasmettere la pubblicità dell’evento più importante nell’ambito dei festeggiamenti per il compleanno del grande centro commerciale. Discoteca Nazionale, trasmissione storica della radio più ascoltata d’Italia, trasmetterà in tutta la nazione proprio dal selected store più grande d’Italia: Oriocenter […]

Continua la lettura di Vent’anni di Oriocenter, sabato 24 una grande festa con radio Rtl 102.5 su Giornale di Treviglio.

]]>
Oriocenter compie vent’anni, e lo fa in grande stile. Da poche ore, Rtl 102.5 ha iniziato a trasmettere la pubblicità dell’evento più importante nell’ambito dei festeggiamenti per il compleanno del grande centro commerciale. Discoteca Nazionale, trasmissione storica della radio più ascoltata d’Italia, trasmetterà in tutta la nazione proprio dal selected store più grande d’Italia: Oriocenter appunto, che nel giorno del suo ventesimo compleanno (il 24 novembre) diventerà la «discoteca più grande d’Europa».

Vent’anni di Oriocenter

Sarà quindi un incontro tra numeri uno l’evento per i vent’anni di Oriocenter, occasione che si promette imperdibile, con i 280 negozi aperti fino a mezzanotte e l’area di food court e Uci addirittura fino all’una. «24 novembre 1998, 24 novembre 2018: vent’anni insieme. Oriocenter: mai così grande, mai così unico». La pubblicità dell’evento è sontuosa, e grazie a quella Oriocenter è entrato nelle auto e nelle case di milioni di persone in tutta Italia. Del resto è «Big and Unique», come recita il suo slogan. Per chi non lo sapesse, Discoteca Nazionale è una trasmissione radiofonica di Rtl 102.5 condotta da Angelo Di Benedetto e Andrea De Sabato, con musica mixata dal dj Angel Gravagno, più noto come Dj Sautufau.

Da centro commerciale a discoteca

Ogni sabato, da mezzanotte all’una, Discoteca Nazionale trasmette musica dance e house con un occhio per le hit commerciali del momento: proprio come una vera discoteca. Nato nel 2013, il programma lega la sua storia alla Sicilia, e specialmente al Caparena Club di Taormina, da dove venivano trasmesse le dirette nella prima stagione: in quell’estate, il programma doveva andare in onda fino al 25 agosto, ma il successo riscontrato convinse Rtl a “prorogare” il finale di stagione. Successo che ha permesso alla trasmissione di continuare ad accumulare ascolti e consensi, fino a questa collaborazione con Oriocenter.

Tutto cominciò da “Un’area di zanzare e nebbia”

In questi vent’anni, Oriocenter è passato dall’essere un progetto guardato con scetticismo a diventare una delle realtà più vincenti dell’intera nazione. Due anni fa, Antonio Percassi, in un’intervista rilasciata a Bergamopost raccontava di quando la gente lo guardava storto perché aveva comprato «un’area di zanzare e nebbia». Insomma, in vent’anni si è fatta tanta strada. Ed è giusto che si festeggi nel migliore dei modi. Oggi, a maggior ragione, con Rtl che scandisce il nome di Oriocenter, le parole allora pronunciate da Percassi sembrano ancora di più quelle di un uomo che sa di avere avuto un colpo di genio. Anche perché il centro è diventato oggi una vera e propria città frequentata da milioni di persone. Che il 24 novembre potranno fare festa.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Vent’anni di Oriocenter, sabato 24 una grande festa con radio Rtl 102.5 su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/attualita/ventanni-di-oriocenter-sabato-24-una-grande-festa-con-radio-rtl-102-5/feed/ 0
Due milioni all’ospedale di Treviglio dalla Regione https://giornaleditreviglio.it/attualita/due-milioni-allospedale-di-treviglio-dalla-regione/ https://giornaleditreviglio.it/attualita/due-milioni-allospedale-di-treviglio-dalla-regione/#respond Wed, 14 Nov 2018 11:24:20 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67184 Sono 117 milioni di euro in totale i fondi che Regione Lombardia ha stanziato su tutto il territorio lombardo per investimento nel campo della sanità. Di questi, circa 9 milioni sono stati destinati alla provincia di Bergamo. L’Asst Bergamo Ovest avrà a disposizione quasi due milioni. Due milioni all’ospedale di Treviglio Quasi due milioni per […]

Continua la lettura di Due milioni all’ospedale di Treviglio dalla Regione su Giornale di Treviglio.

]]>
Sono 117 milioni di euro in totale i fondi che Regione Lombardia ha stanziato su tutto il territorio lombardo per investimento nel campo della sanità. Di questi, circa 9 milioni sono stati destinati alla provincia di Bergamo. L’Asst Bergamo Ovest avrà a disposizione quasi due milioni.

Due milioni all’ospedale di Treviglio

Quasi due milioni per l’Asst Bergamo Ovest in arrivo dalla Regione. In particolare i fondi saranno utilizzati per la riqualificazione di tutto il blocco travaglio-parto, in particolare per quanto riguarda i settori  patologia neonatale e degenza ortopedia. In tutte queste aree e nell’area dei percorsi oncologici saranno inoltre sostituite tutte le apparecchiature vetuste.  Previsto l’acquisto di nuove apparecchiature anche per i reparti di chirurgia, urologia, cardiologia e endoscopia. Nuove apparecchiature arriveranno anche all’ospedale di Romano di Lombardia.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Due milioni all’ospedale di Treviglio dalla Regione su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/attualita/due-milioni-allospedale-di-treviglio-dalla-regione/feed/ 0
Integrazione vera e infrastrutture necessarie | Il governatore risponde https://giornaleditreviglio.it/politica/integrazione-vera-e-infrastrutture-necessarie-il-governatore-risponde/ Wed, 14 Nov 2018 11:14:30 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67185 Rubrica “Il governatore risponde”: per inviare le vostre domande al presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana scrivete a ilgovernatorerisponde@netweek.it. Le domande di questa settimana: basta profughi per la cura del verde Egregio governatore, mi aiuti a capire meglio: è giusto che ognuno faccia il suo mestiere e far curare il verde pubblico a degli esperti mi sembra corretto. […]

Continua la lettura di Integrazione vera e infrastrutture necessarie | Il governatore risponde su Giornale di Treviglio.

]]>
Rubrica “Il governatore risponde”: per inviare le vostre domande al presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana scrivete a ilgovernatorerisponde@netweek.it.

Le domande di questa settimana: basta profughi per la cura del verde

Egregio governatore, mi aiuti a capire meglio: è giusto che ognuno faccia il suo mestiere e far curare il verde pubblico a degli esperti mi sembra corretto. Ma allora trovate altro da fare ai profughi, perché non ci si può lamentare che stiano tutto il giorno con le mani in mano e poi vietare loro di mettersi a disposizione della collettività. Non capisco, poi, perché allora dare priorità a cittadini italiani disoccupati senza competenze professionali: non torna con l’obiettivo di evitare che il settore florovivaistico sia danneggiato nell’utilizzo di personale improprio.
Maria – Bergamo

Il governatore risponde

Il concetto è sempre lo stesso: bisogna avere finalmente il coraggio di realizzare progetti di integrazione vera e utile, che è l’unica accettabile. Altrimenti, si cercano solo di mettere delle toppe, che risultano ancora peggiori del buco che si è creato. Penso che iniziative come quelle avviate da alcuni Comuni, che prevedono l’impiego dei richiedenti asilo nella manutenzione del verde pubblico, siano fini a sé stesse, nel senso che cercare a tutti i costi di trovare con questi finti lavori una giustificazione alla presenza di quelli che, in grande maggioranza, si rivelano essere clandestini senza requisiti per ottenere lo status di profugo, mi sembra demagogia pura.

Le domande di questa settimana: Tav e Pedemontana vanno fatte

Presidente Fontana, ma Tav e Pedemontana si fanno o no? Ho letto dei dubbi, diciamo così, sollevati dal Governo, anche dal suo leader Matteo Salvini. Non le pare inutile e controproducente fermarsi adesso, dopo tutti i soldi spesi, e lasciare delle opere incompiute, le solite cattedrali nel deserto tipiche del nostro Paese? Spero possa convincere i politici nazionali a fare la scelta giusta. La ringrazio per l’attenzione.
Elio – Pero

Il governatore risponde

La Lega è diversa dai grillini, su alcuni temi abbiamo visioni politiche divergenti: noi crediamo che le infrastrutture siano necessarie, per sviluppare il Paese rimanendo al passo col resto del mondo. Se perdiamo il treno del progresso, blocchiamo lo sviluppo economico e questo non è accettabile. Per la Lombardia, la Tav è un’opera fondamentale per rientrare in Europa attraverso un asse commerciale importante, altrimenti le merci viaggeranno un po’ più a nord e noi restiamo tagliati fuori. Sento molto questa richiesta da parte del mondo economico lombardo, e la domanda di infrastrutture riguarda anche l’autostrada Pedemontana e il trasporto dei pendolari, cioè dei lavoratori. Serve più autonomia, anche politica, per modulare le scelte in base alle esigenze dei territori: dobbiamo liberarci dei condizionamenti di Roma, che spesso frenano anziché aiutare. In quest’ottica, l’elezione di Maurizio Fugatti in Trentino, dopo quelle di Massimiliano Fedriga, la mia e quella di Luca Zaia, è un fatto politico importantissimo; con il nuovo asse del Nord avremo sia l’autonomia che le infrastrutture. Chiediamo una macchina pubblica più efficiente, di poter lavorare meglio e far valere le nostre capacità, anche assumendoci nuove responsabilità.

Continua la lettura di Integrazione vera e infrastrutture necessarie | Il governatore risponde su Giornale di Treviglio.

]]>
Addio Alexandra, piccola guerriera https://giornaleditreviglio.it/cronaca/addio-alexandra-piccola-guerriera/ https://giornaleditreviglio.it/cronaca/addio-alexandra-piccola-guerriera/#respond Wed, 14 Nov 2018 09:51:38 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67167 E’ morta a quattro anni, uccisa dalla leucemia. Oggi pomeriggio alle 15, nella chiesa parrocchiale di Antegnate, si celebreranno i funerali della piccola Alexandra Strevignoli. La bimba era malata da febbraio dell’anno scorso: un lungo calvario che si è concluso nella notte tra domenica e lunedì. Oggi pomeriggio i funerali. Diagnosticata dalla madre A diagnosticarle per […]

Continua la lettura di Addio Alexandra, piccola guerriera su Giornale di Treviglio.

]]>
E’ morta a quattro anni, uccisa dalla leucemia. Oggi pomeriggio alle 15, nella chiesa parrocchiale di Antegnate, si celebreranno i funerali della piccola Alexandra Strevignoli. La bimba era malata da febbraio dell’anno scorso: un lungo calvario che si è concluso nella notte tra domenica e lunedì. Oggi pomeriggio i funerali.

Diagnosticata dalla madre

A diagnosticarle per prima la malattia era stata la madre: “Alexandra stava male da giorni quando l’ho portata dal medico – ha spiegato Francesca, madre della piccola – Dopo alcuni esami è stata riscontrata un’alta concentrazione di globuli bianchi. Io, appena pochi giorni prima, avevo visto con lei il cartone “Siamo fatti così”, in cui si parlava proprio di leucemia, e ho avanzato al medico la mia idea. Purtroppo gli esami di accertamento mi hanno dato ragione”.

Due trapianti, ma un male troppo forte

Sono stati ben due gli interventi di trapianto di midollo affrontati dalla piccola guerriera di Antegnate: “Il primo trapianto sarebbe dovuto avvenire a luglio 2017, ma il donatore si è ritirato per via di un’infezione – ha raccontato sempre mamma Francesca, accompagnata nel dolore da papà Ettore – Alexandra ha così ricevuto a settembre 2017 un trapianto da una parente, seppur non compatibile al 100%. Sembrava andar tutto bene, ma dopo 90 giorni la leucemia si è ripresentata. Tra gennaio e febbraio così mia figlia ha ricevuto un altro trapianto, dal donatore che si era precedentemente ritirato. Inizialmente i medici avevano detto che la leucemia aveva resistito, ma si trattava invece di cellule mature. La malattia era scomparsa”. Ad agosto, poi, la terribile notizia: il male era tornato: “Ad agosto la malattia si è ripresentata, e questa volta non c’è stato nulla da fare – ha concluso la madre – Le han dato 15 giorni di vita, ma mia figlia era una guerriera, ha resistito fino a lunedì notte”.

Francesca non si arrende: “Voglio aiutare”

Non è bastata la scomparsa della figlia per demoralizzare Francesca, che vuole ora rendersi utile per altre famiglie: “In ospedale la malattia si è portata via mia figlia, ma io non voglio uscire da quel mondo, che mi ha dato tanto – ha raccontato – Voglio iniziare a fare del bene, a dare un contributo come volontaria per aiutare altre famiglie in difficoltà. Alexandra non sarà dimenticata, lo dimostra la quantità di persone che hanno partecipato alla veglia funebre, persone venute addirittura da Reggio Calabria quando hanno saputo dell’accaduto”.

Leggi di più sul Giornale di Treviglio e RomanoWeek in edicola da venerdì 16 novembre

TORNA ALLA HOME.

Continua la lettura di Addio Alexandra, piccola guerriera su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/cronaca/addio-alexandra-piccola-guerriera/feed/ 0
Fanghi in agricoltura, ecco i Comuni dove è vietato lo spandimento https://giornaleditreviglio.it/attualita/fanghi-in-agricoltura-ecco-i-comuni-dove-e-vietato-lo-spandimento/ https://giornaleditreviglio.it/attualita/fanghi-in-agricoltura-ecco-i-comuni-dove-e-vietato-lo-spandimento/#respond Wed, 14 Nov 2018 08:35:05 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67178 . La Regione Lombardia ha vietato per l’anno  2018/19 l’impiego dei fanghi in agricoltura in 170 Comuni del territorio regionale. Il decreto definitivo con l’elenco dei Comuni è stato firmato ieri  mattina e riguarderà il 22 per cento della superficie agricola utile in Lombardia. L’assessore regionale “Si tratta di una iniziativa che conferma il cambio […]

Continua la lettura di Fanghi in agricoltura, ecco i Comuni dove è vietato lo spandimento su Giornale di Treviglio.

]]>
. La Regione Lombardia ha vietato per l’anno  2018/19 l’impiego dei fanghi in agricoltura in 170 Comuni del territorio regionale. Il decreto definitivo con l’elenco dei Comuni è stato firmato ieri  mattina e riguarderà il 22 per cento della superficie agricola utile in Lombardia.

L’assessore regionale

“Si tratta di una iniziativa che conferma il cambio di passo deciso da parte della Regione Lombardia in difesa del nostro territorio, della nostra agricoltura e dei nostri prodotti agroalimentari – dichiara Fabio Rolfi, assessore regionale all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, promotore del provvedimento. Dove c’è concime animale a sufficienza non sarà più possibile spandere fanghi in Lombardia. I fanghi di uso civile non hanno nulla in più rispetto al letame delle nostre stalle, che è già più che sufficiente per concimare e arricchire i nostri terreni e devono essere considerati come integrativi e non sostitutivi della materia organica”.

Il decreto

Con questo decreto si prevede che l’impiego per uso agronomico dei fanghi sia autorizzato solo sui terreni che non siano territorialmente localizzati in Comuni in cui la produzione di effluenti da allevamento dovuta al carico zootecnico insistente sugli stessi, correlato alle coltivazioni presenti sul territorio comunale, supera il limite fissato dalla Direttiva nitrati e dalla norma regionale di settore (170 kg N/ha/anno per le zone vulnerabili; 340 kg N/ha/anno per le zone non vulnerabili). Di fatto, laddove si verifica una sovrabbondanza di liquami animali rispetto alla superficie coltivata, si giustifica la priorità verso gli effluenti zootecnici rispetto ai fanghi da depurazione.

Malanchini “E’ sufficiente il concime animale”

“Si tratta di un provvedimento utile e necessario per la difesa del nostro territorio e dei nostri prodotti agroalimentari – ha detto Malanchini –  il letame delle nostre stalle è già sufficiente per concimare e arricchire i nostri terreni. Si è arrivati a questa decisione dopo aver definito per ogni comune lombardo, attraverso uno studio tecnico effettuato dall’Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste, l’idoneità o la non idoneità alla distribuzione dei fanghi”.

Plauso da Coldiretti

“Una risposta che il mondo agricolo stava aspettando”. Così Ettore Prandini, Presidente di Coldiretti Lombardia, commenta lo stop deciso dalla Regione all’impiego per uso agronomico dei fanghi da depurazione. “Per tutelare e valorizzare al meglio le eccellenze agricole dei nostri territori – continua Ettore Prandini – dobbiamo conoscere la reale natura di ciò che viene utilizzato per rendere fertili i nostri campi. Per questo bisogna incentivare l’utilizzo dei concimi naturali, che consentono di preservare le caratteristiche dei suoli scongiurando l’inaridimento e il rischio idrogeologico”. “Positivo anche l’impegno sulla Direttiva nitrati dell’Assessore regionale Fabio Rolfi – conclude Prandini – di chiedere alla Commissione europea che il limite allo spandimento venga innalzato oltre l’attuale di 250 kg/ha concesso per le aziende in deroga, consentendo così di utilizzare in modo ancora più efficace la materia organica delle stalle come concime”.

I comuni bergamaschi interessati

Ecco, in ordine alfabetico, i comuni bergamaschi interessati dal provvedimento:

Antegnate
Arzago D`Adda
Barbata
Brignano Gera D`Adda
Calcio
Canonica D`Adda
Caravaggio
Castel Rozzone
Cividate Al Piano
Cologno Al Serio
Cortenuova
Covo
Credaro
Fontanella
Fornovo San Giovanni
Ghisalba
Isso
Lallio
Martinengo
Morengo
Mornico Al Serio
Mozzanica
Palosco
Pumenengo
Romano di Lombardia
Telgate
Torre Pallavicina
Zanica

I comuni interessati del cremasco

Ed ecco i 41 comuni interessati del cremasco

Agnadello
Bagnolo Cremasco
Camisano
Capergnanica
Cappella Cantone
Capralba
Casale Cremasco – Vidolasco
Casaletto Ceredano
Casaletto Di Sopra
Casaletto Vaprio
Castel Gabbiano
Castelleone
Chieve
Cingia De` Botti
Crotta D`Adda
Cumignano Sul Naviglio
Dovera
Formigara
Gerre De`Caprioli
Gombito
Izano
Monte Cremasco
Moscazzano
Palazzo Pignano
Pandino
Pessina Cremonese
Pieve San Giacomo
Pizzighettone
Ricengo
Ripalta Guerina
Rivolta D`Adda
Robecco D`Oglio
Romanengo
San Bassano
Sergnano
Soncino
Spino D`Adda
Stagno Lombardo
Ticengo
Trigolo
Vescovato

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Fanghi in agricoltura, ecco i Comuni dove è vietato lo spandimento su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/attualita/fanghi-in-agricoltura-ecco-i-comuni-dove-e-vietato-lo-spandimento/feed/ 0
Violenza sulle donne, agli arresti un 50enne https://giornaleditreviglio.it/cronaca/violenza-sulle-donne-agli-arresti-un-50enne/ https://giornaleditreviglio.it/cronaca/violenza-sulle-donne-agli-arresti-un-50enne/#respond Wed, 14 Nov 2018 08:13:25 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67176 Ieri sera i carabinieri della compagnia di Treviglio hanno dato esecuzione alla misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di un 50enne italiano che picchiava e insultava la moglie anche davanti a una bimba di nove anni. Un altro caso di violenza sulle donne a pochi giorni dal 25 novembre. Violenza sulle donne anche davanti […]

Continua la lettura di Violenza sulle donne, agli arresti un 50enne su Giornale di Treviglio.

]]>
Ieri sera i carabinieri della compagnia di Treviglio hanno dato esecuzione alla misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di un 50enne italiano che picchiava e insultava la moglie anche davanti a una bimba di nove anni. Un altro caso di violenza sulle donne a pochi giorni dal 25 novembre.

Violenza sulle donne anche davanti alla figlia

I fatti in questione si sono verificati in provincia di Milano negli ultimi 3 anni circa. Un anno fa le cose sono peggiorate e così sono iniziate le indagini di rito da parte dei Carabinieri. L’uomo nel frattempo si era trasferito a Osio Sotto. Ricostruiti diversi episodi di ingiurie, di minacce e di violenze psicologiche. In alcune occasioni, il 50enne ha anche lanciato degli oggetti contro la convivente, un’italiana 46enne. Alcuni atti di violenza contestati al 50enne sarebbero avvenuti anche davanti alla loro figlia minorenne di soli 9 anni e per tale ragione è stata contestata all’uomo l’aggravante specifica della violenza assistita.

Speronamento in auto, lancio di oggetti e tentata violenza sessuale

A volte, il convivente maltrattante distruggeva gli oggetti presenti in casa, sfogando così la proprio rabbia indirizzata contro la donna. In un caso, l’uomo avrebbe anche speronato l’autovettura della 46enne, provocando così un incidente stradale, scagliandosi inoltre subito dopo contro il veicolo della donna, colpendone i vetri con dei pugni. In un caso la vittima è stata costretta anche a rivolgersi alle cure dei medici in conseguenza delle lesioni subite. E’ stato contestato inoltre un tentativo di violenza sessuale ai danni della donna, non portato a termine grazie alla pronta reazione della stessa. Violato anche il divieto di avvicinamento disposto dall’A.G. Minorile nei confronti del 50enne, che è così costato all’uomo anche il reato di violazione del provvedimento di un Giudice.

Arresti domiciliari

Ieri sera, quindi, l’esecuzione del provvedimento cautelare personale da parte del Comando Stazione di Osio Sotto (BG) emesso dal GIP del Tribunale di Milano, che hanno infatti arrestato e sottoposto in regime di arresti domiciliari il 50enne. Oltre ai maltrattamenti aggravati in famiglia, l’A.G. di Milano ha contestato al violento ex convivente anche le lesioni personali aggravate, la tentata violenza sessuale e l’inosservanza di un provvedimento del Giudice. Nei prossimi giorni sarà interrogato dal GIP del Tribunale di Milano.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Violenza sulle donne, agli arresti un 50enne su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/cronaca/violenza-sulle-donne-agli-arresti-un-50enne/feed/ 0
Bagni fatiscenti negli spogliatoi della palestra delle scuole FOTO https://giornaleditreviglio.it/politica/bagni-fatiscenti-negli-spogliatoi-della-palestra-delle-scuole-foto/ https://giornaleditreviglio.it/politica/bagni-fatiscenti-negli-spogliatoi-della-palestra-delle-scuole-foto/#respond Wed, 14 Nov 2018 08:00:02 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67154 Bagni fatiscenti nella palestra della scuola secondaria di secondo grado di Arcene. La denuncia della Lega Nord contro l’immobilismo dell’Amministrazione. Bagni fatiscenti e pannelli rotti “La palestra delle scuole medie ha bisogno di manutenzione, bagni degli spogliatoi fatiscenti e pannelli rotti”. La segnalazione della Lega Nord è stata fatta nel Consiglio comunale di settimana scorsa […]

Continua la lettura di Bagni fatiscenti negli spogliatoi della palestra delle scuole FOTO su Giornale di Treviglio.

]]>
Bagni fatiscenti nella palestra della scuola secondaria di secondo grado di Arcene. La denuncia della Lega Nord contro l’immobilismo dell’Amministrazione.

Bagni fatiscenti e pannelli rotti

“La palestra delle scuole medie ha bisogno di manutenzione, bagni degli spogliatoi fatiscenti e pannelli rotti”. La segnalazione della Lega Nord è stata fatta nel Consiglio comunale di settimana scorsa quando l’Amministrazione ha annunciato il rifacimento della pavimentazione per motivi di sicurezza. Ma nessun fondo è stato stanziato per la manutenzione.

La denuncia della Lega Nord

Sulla questione è tornato il capogruppo leghista Vladimiro Poletti: “Possibile che nessuno dell’Amministrazione – ha detto – sia andato a fare un giro alla palestra e non abbia notato lo stato dei bagni? Amministrano da quattro anni e hanno fatto tutti i rilievi per la pavimentazione ma non si sono accorti dei muri dei bagni? O dei pannelli che cadono a pezzi? Questa situazione l’avevo già notata prima dell’estate, ma tra me avevo pensato che aspettassero le vacanze per fare una tinteggiatura, quando non ci sono gli studenti. Le foto che documentano lo stato dei fatti sono del 15 ottobre: basterebbero un migliaio di euro per cambiare il pannello e tinteggiare, costi irrisori che in un bilancio da 9 milioni si possono trovare”.

“I soldi si possono trovare”

In Consiglio l’assessore al bilancio Giuseppe Ravelli aveva comunicato che nessuna segnalazione era arrivata e che l’urgenza dei lavori per la pavimentazione erano legati alla sicurezza, non una ordinaria manutenzione. Inaccettabile per Poletti. “Sono costi irrisori – ha detto – per rimediare a uno stato impietoso della palestra. Capisco le ristrettezze economiche del Comune, ma ciò è sintomo di scarsa attenzione ai beni comunali”.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Bagni fatiscenti negli spogliatoi della palestra delle scuole FOTO su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/politica/bagni-fatiscenti-negli-spogliatoi-della-palestra-delle-scuole-foto/feed/ 0
Sit-in di protesta per la rotonda sulla Bergamina, sindaco furioso https://giornaleditreviglio.it/politica/sit-in-di-protesta-per-la-rotonda-sulla-bergamina-sindaco-furioso/ https://giornaleditreviglio.it/politica/sit-in-di-protesta-per-la-rotonda-sulla-bergamina-sindaco-furioso/#respond Wed, 14 Nov 2018 07:26:51 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=66836 La Provincia ha affossato l’accordo con il Comune per lo sblocco della progettazione della rotatoria e il sindaco Giovanni Calderara annuncia un sit-in all’incrocio killer. Sit-in di protesta Ieri sera in Aula il primo cittadino ha dato notizia di aver ricevuto giovedì una comunicazione dal presidente della Provincia Davide Viola, quella che non avrebbe mai […]

Continua la lettura di Sit-in di protesta per la rotonda sulla Bergamina, sindaco furioso su Giornale di Treviglio.

]]>
La Provincia ha affossato l’accordo con il Comune per lo sblocco della progettazione della rotatoria e il sindaco Giovanni Calderara annuncia un sit-in all’incrocio killer.

Sit-in di protesta

Ieri sera in Aula il primo cittadino ha dato notizia di aver ricevuto giovedì una comunicazione dal presidente della Provincia Davide Viola, quella che non avrebbe mai voluto leggere.

“La ripresa della progettazione avverrà quando sarà accertata l’intera copertura finanziaria e compatibilmente con gli strumenti di pianificazione. – ha detto indignato – Questo vuol dire stracciare gli impegni formali assunti nel 2015 e mortificare il principio di collaborazione proficua tra enti pubblici. Se le lettere supplichevoli che ho inviato un po’ dappertutto e gli accorati appelli non sono riusciti a smuovere le pretestuose resistenze burocratiche e il rimpalli di competenze tra Provincia e Regione, il Comune passerà alla protesta vera e propria, fissando per la prima domenica di dicembre un pacifico sit-in sull’incrocio, con blocco del traffico in transito lungo l’ex Statale”.

Leggi di più in Cremascoweek in edicola venerdì.

TORNA ALLA HOME 

 

Continua la lettura di Sit-in di protesta per la rotonda sulla Bergamina, sindaco furioso su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/politica/sit-in-di-protesta-per-la-rotonda-sulla-bergamina-sindaco-furioso/feed/ 0
Donna aggredita a Caravaggio SIRENE DI NOTTE https://giornaleditreviglio.it/cronaca/donna-aggredita-a-caravaggio-sirene-di-notte/ https://giornaleditreviglio.it/cronaca/donna-aggredita-a-caravaggio-sirene-di-notte/#respond Wed, 14 Nov 2018 06:28:58 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67168 Un solo intervento questa notte per i soccorritori della Bassa. Hanno prestato soccorso a una donna aggredita a Caravaggio. Donna aggredita a Caravaggio E’ successo ieri poco dopo le 21 in via Luigi Cavenaghi. Ancora da chiarire la dinamica dei fatti e il movente dell’aggressore. La donna, una 38enne, è stata soccorsa dalla Croce Bianca […]

Continua la lettura di Donna aggredita a Caravaggio SIRENE DI NOTTE su Giornale di Treviglio.

]]>
Un solo intervento questa notte per i soccorritori della Bassa. Hanno prestato soccorso a una donna aggredita a Caravaggio.

Donna aggredita a Caravaggio

E’ successo ieri poco dopo le 21 in via Luigi Cavenaghi. Ancora da chiarire la dinamica dei fatti e il movente dell’aggressore. La donna, una 38enne, è stata soccorsa dalla Croce Bianca di Ciserano. Nessuna lesione grave per lei che ha preferito non farsi trasportare in ospedale.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Donna aggredita a Caravaggio SIRENE DI NOTTE su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/cronaca/donna-aggredita-a-caravaggio-sirene-di-notte/feed/ 0
Arriva Santa Lucia: mandaci la tua letterina e vieni a incontrarla l’8 dicembre! https://giornaleditreviglio.it/attualita/arriva-santa-lucia-mandaci-la-tua-letterina-e-vieni-a-incontrala-l8-dicembre/ https://giornaleditreviglio.it/attualita/arriva-santa-lucia-mandaci-la-tua-letterina-e-vieni-a-incontrala-l8-dicembre/#respond Tue, 13 Nov 2018 17:48:15 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67147 Arriva Santa Lucia: mandaci la tua letterina e vieni a incontrarla l’8 dicembre! Manca giusto un mese alla tanto attesa ricorrenza che, soprattutto per i più piccoli, segna il vero inizio del periodo natalizio. Mandaci la tua letterina per Santa Lucia Anche quest’anno Treviglio si prepara a festeggiare la Santa e il nostro Giornale non […]

Continua la lettura di Arriva Santa Lucia: mandaci la tua letterina e vieni a incontrarla l’8 dicembre! su Giornale di Treviglio.

]]>
Arriva Santa Lucia: mandaci la tua letterina e vieni a incontrarla l’8 dicembre! Manca giusto un mese alla tanto attesa ricorrenza che, soprattutto per i più piccoli, segna il vero inizio del periodo natalizio.

Mandaci la tua letterina per Santa Lucia

Anche quest’anno Treviglio si prepara a festeggiare la Santa e il nostro Giornale non poteva essere da meno. Fino al 5 dicembre, infatti, sarà possibile inviare la propria letterina per Santa Lucia direttamente al Giornale di Treviglio, Romano Week e Cremasco Week per trovarla poi pubblicata venerdì 7 dicembre.

Come partecipare

Partecipare all’iniziativa è semplice e gratuito. Basterà scattare una foto della letterina e inviarla attraverso il canale preferito. Sarà, infatti, possibile inviarla via mail all’indirizzo redazione@giornaleditreviglio.it oppure attraverso la nostra Pagina Facebook Giornale di Treviglio o ancora pubblicandola su Instagram con l’hastag #SantaLuciaTreviglio. Per chi è meno tecnologico, invece, sarà possibile consegnarla direttamente in redazione in via Stefano Messaggi 4/B a Treviglio. Quando? Tutti i giorni da lunedì al sabato.

Santa Lucia
Santa Lucia con il suo asinello a Treviglio nel 2017

Vieni a incontrare Santa Lucia

Le letterine pubblicate sul Giornale e sui nostri canali social verranno poi consegnate a… Santa Lucia. Che sabato 8 dicembre sarà in città per il tradizionale corteo con il carretto trainato dal suo fedele asinello. L’appuntamento è alle 14.30 all’oratorio San Francesco (zona Ovest) per percorrere insieme il tragitto che porterà la Santa fino in piazza Garibaldi dove distribuirà una dolce sorpresa a tutti i bambini. Alle 17 tutti al Teatro Nuovo Treviglio per il concerto del Coro Stecchino d’Oro “Anche quest’anno è già Natale”. La giornata è organizzata dall’Associazione commercianti trevigliesi, Comitato quartiere Ovest, Croce rossa, NoiXTreviglio e Stecchino d’Oro con il patrocinio dell’Amministrazione comunale  e il contributo di Piuma d’Oro, Elviplast e Liberty.

Ma chi è Santa Lucia?

Ma chi è Santa Lucia, la discreta e austera eroina del 13 dicembre, che ancora oggi scalza Babbo Natale dall’Olimpo dei miti invernali di migliaia di bambini bergamaschi?

La tradizione dei regali di Santa Lucia sarebbe nata negli anni Trenta. A Treviglio e nella Bassa occidentale è vissuta come una sorta di “anticipo” sui regali natalizi, quelli “veri” e importanti. Ma in buona parte della Bergamasca così come in diverse province del Nord Italia, è tutt’oggi lei la vera “portatrice di doni”, e sorpassa con nonchalance non solo il commercialissimo Babbo Natale ma anche, quanto a regali, il più importante Gesù Bambino, sebbene teologicamente più importante. Figuriamoci la Befana, che un po’ ovunque nel Nord Italia è giusto l’occasione per un ultimo “pensierino” prima della fine delle feste, il più delle volte fatto di dolci e caramelle.

Attenti: non la si può guardare

La tradizione come spesso accade varia di paese in paese, e di famiglia in famiglia. In genere, i bimbi scrivono una lettera alla Santa, elencando i regali che vorrebbero ricevere, dichiarando di meritarseli, essendo stati bravi ed obbedienti durante l’anno. Ognuno poi ha il suo rituale familiare per la vigilia del 13 dicembre. Era uso, ad esempio, che i ragazzi più grandi percorressero le strade suonando un campanello, richiamando i piccoli al loro dovere di andare subito a letto, ad evitare che la Santa li vedesse li accecasse, gettando cenere nei loro occhi. C’è infatti un tassativo divieto: Santa Lucia non la si può guardare in viso, pena la rinuncia ai doni.

La tradizione del cibo

La sera del 12 poi, insieme alla lettera, si lascia poi sulla porta di casa del cibo. Qualcuno offre arance e mandarini, oppure biscotti e vino rosso, oppure acqua, pane e fieno, per l’asinello che trasporta i doni. Nessun passaggio dal camino, nessun appariscente vestito rosso, niente slitte volanti. La Santa è discreta e silenziosa, persino austera. Annunciata soltanto dallo scampanellio degli asinelli, arriva ammantata di bianco e di luce. Così che il mattino del 13 dicembre, al loro risveglio, i bimbi possano trovare i doni richiesti. Tutti, o qualcuno soltanto a seconda di come si sono comportanti durante l’anno. Un lampante esempio di meritocrazia, insomma, che l’imperscrutabile Santa applica con un giudizio senza appello e senza troppe spiegazioni, com’è giusto che sia.

Un dettaglio del polittico di San Martino, di Zenale e Butinone, capolavoro trevigliese dell’arte italiana. Santa Lucia è nel quadro a sinistra

Ma chi fu in realtà

La tradizione del culto della Santa vergine e martire Lucia è però molto più antica. Vissuta a Siracusa, Lucia sarebbe morta martire sotto la persecuzione di Diocleziano (intorno all’anno 304). Gli atti del suo martirio raccontano di torture atroci inflittele dal prefetto Pascasio, che non voleva piegarsi ai segni straordinari che attraverso di lei Dio stava mostrando. Proprio nelle catacombe di Siracusa, le più estese al mondo dopo quelle di Roma, è stata ritrovata un’epigrafe marmorea del IV secolo che è la testimonianza più antica del culto di Lucia. Una devozione diffusasi molto rapidamente: già nel 384 sant’Orso le dedicava una chiesa a Ravenna, papa Onorio I poco dopo un’altra a Roma. E’ considerata per tradizione, la patrona della vista e di tutti coloro che ne soffrono. Di lei esiste anche un apprezzato affresco a Treviglio, all’interno della Basilica. E compare anche nel celeberrimo Polittico di San Martino, riconoscibile per gli occhi riportati su un fuso.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Arriva Santa Lucia: mandaci la tua letterina e vieni a incontrarla l’8 dicembre! su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/attualita/arriva-santa-lucia-mandaci-la-tua-letterina-e-vieni-a-incontrala-l8-dicembre/feed/ 0
Schiuma nella roggia e acqua color ruggine, indagini in corso FOTO VIDEO https://giornaleditreviglio.it/attualita/schiuma-nella-roggia-e-acqua-color-ruggine-indagini-in-corso-foto-video/ https://giornaleditreviglio.it/attualita/schiuma-nella-roggia-e-acqua-color-ruggine-indagini-in-corso-foto-video/#respond Tue, 13 Nov 2018 17:00:41 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67098 Schiuma nella roggia a Spirano, nel tratto che percorre la provinciale fino a Comun Nuovo. Timore per l’inquinamento della falda. Schiuma nella roggia Situazione critica per le acque della roggia che proviene dalla zona industriale di Comun Nuovo e arriva a toccare il territorio di Spirano. Questa mattina, martedì, invece dell’acqua limpida scorreva schiuma: una […]

Continua la lettura di Schiuma nella roggia e acqua color ruggine, indagini in corso FOTO VIDEO su Giornale di Treviglio.

]]>
Schiuma nella roggia a Spirano, nel tratto che percorre la provinciale fino a Comun Nuovo. Timore per l’inquinamento della falda.

Schiuma nella roggia

Situazione critica per le acque della roggia che proviene dalla zona industriale di Comun Nuovo e arriva a toccare il territorio di Spirano. Questa mattina, martedì, invece dell’acqua limpida scorreva schiuma: una schiuma bianca e corposa che lambiva il terreno. Tale fatto lo si può notare lungo la roggia della provinciale che porta a Comun Nuovo, andando poi avanti per il centro di Spirano. In fondo a via Bloch, la schiuma che si è depositata sembra addirittura un cumulo di neve.

Acqua color ruggine

Come se non bastasse, il colore dell’acqua ha assunto tonalità rosso-ruggine. Questo episodio era stato segnalato pochi giorni fa da un cittadino proprio lungo la provinciale, ma anche ora, a distanza di giorni, alcuni tratti sono davvero inquietanti. Il timore è che questi episodi siano segno di agenti inquinanti scaricati nelle acque dalle industrie, con la conseguenza che, la permanenza di tali prodotti possa filtrare nella falda e inquinare i campi circostanti.

Indagini in corso

Ricevuta la segnalazione del cittadino per il colore delle acque, il vicesindaco reggente Yuri Grasselli si è rivolto alle autorità di competenza. “Stiamo facendo i rilievi del caso – ha detto – le indagini sono ancora in corso”. Avvisata la Polizia locale della presenza di schiuma, specialmente in via Bloch, gli agenti si sono subito mossi per verificare la situazione sul posto.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Schiuma nella roggia e acqua color ruggine, indagini in corso FOTO VIDEO su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/attualita/schiuma-nella-roggia-e-acqua-color-ruggine-indagini-in-corso-foto-video/feed/ 0
Negozi storici della Bassa premiati oggi a Palazzo Lombardia VIDEO https://giornaleditreviglio.it/economia/negozi-storici-della-bassa-premiati-oggi-a-palazzo-lombardia-video/ https://giornaleditreviglio.it/economia/negozi-storici-della-bassa-premiati-oggi-a-palazzo-lombardia-video/#respond Tue, 13 Nov 2018 16:17:42 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67145 Sono stati 132 i negozi della Lombardia che, insieme al distretto del commercio di Busto Arsizio, hanno ricevuto il riconoscimento di negozio storico che la Regione attribuisce fin dal 2004. Tra questi, per la Bassa, anche la Salumeria Rossetti di Caravaggio, la Pasticceria Gamba di Martinengo e il bar Torre di Palosco. Una storia lunga […]

Continua la lettura di Negozi storici della Bassa premiati oggi a Palazzo Lombardia VIDEO su Giornale di Treviglio.

]]>
Sono stati 132 i negozi della Lombardia che, insieme al distretto del commercio di Busto Arsizio, hanno ricevuto il riconoscimento di negozio storico che la Regione attribuisce fin dal 2004. Tra questi, per la Bassa, anche la Salumeria Rossetti di Caravaggio, la Pasticceria Gamba di Martinengo e il bar Torre di Palosco.

Una storia lunga 50 anni

Un attestato che sostiene tutte le attività commerciali con una storia di almeno 50 anni per preservarne i fattori culturali, sociali, economici e per valorizzarne la spiccata identità anche a favore del territorio di appartenenza. In questa edizione la parte del leone l’ha fatta Milano città che è passata dai 18 negozi storici del 2017 ai 32 nel 2018.

Ad aprire le premiazioni l’assessore regionale allo Sviluppo Economico Alessandro Mattinzoli che ha voluto sottolineare come il commercio sia una grande “famiglia che ha saputo affrontare il momento di incertezza che stiamo attraversando. Oggi – ha detto
ancora l’assessore – viviamo una grande festa di tante persone che sono state protagoniste, invece, di un cinquantennio assolutamente brillante e che ha dato tante soddisfazioni al nostro Paese”.

Difficoltà, ma anche tanta passione

“Dietro a questo momento celebrativo – ha voluto ricordare Mattinzoli – ci sono sacrifici, passione, tanta voglia di saper trasmettere una proposta di passaggio generazionale anche se complicato. Per questo non posso che ringraziare tutti quelli che hanno contributo a fare la storia come i vice presidenti di Confcommercio e Confersercenti. Tra le associazioni di categoria e la Regione si è consolidato un dialogo continuo, un costruttivo scambio di sollecitazioni, elementi che garantiscono la grande vicinanza dell’istituzione regionale al sistema e ai valori del commercio. Devo ringraziare gli amministratori locali che hanno accompagnato i loro cittadini: so quanto sia difficile fare l’amministratore locale perché le esigenze sono sempre più concrete e difficili da accontentare”.

Una legge per conservare la tradizione

“Regione Lombardia, ovviamente, non si ferma alla sola festa – ha spiegato l’assessore – E’ al vaglio una proposta di legge che presenteremo perché indubbiamente, i negozi storici fanno parte di un patrimonio e di una tradizione che va sicuramente conservata e preservata. Ringrazio i commercianti che sono i veri protagonisti di questa giornata: con il loro lavoro quotidiano, la dedizione e l’impegno nelle loro attività trasmettono i valori che gli stranieri apprezzano, come quello dell’unità nazionale. Ecco perché milioni di visitatori provenienti dall’estero scelgono l’Italia come meta turistica: la considerano il Bel Paese per il patrimonio artistico, culturale e paesaggistico. Se pensiamo che la Lombardia è stata considerata una regione d’impresa industriale e Milano capitale del manifatturiero, è veramente positivo scoprire che i nuovi mercati dell’Est e asiatici vedono la Lombardia e Milano come un punto di riferimento per il turismo. La vera differenza qui la fa lo spirito lombardo: grande volontà e grande caparbietà”.

Premiazione a Palazzo Lombardia

Alla cerimonia di premiazione dei Negozi Storici della Lombardia hanno inoltre presto parte il presidente Attilio Fontana, e gli assessori regionali Lara Magoni (Turismo, Marketing territoriale e Moda) e Stefano Bolognini (Politiche sociali, Abitative e Disabilità).

“La nostra storia è la storia di una grande cultura anche attraverso lo sviluppo del commercio – ha sottolineato il presidente Attilio Fontana – Come Regione Lombardia dobbiamo assolutamente tutelare questi negozi storici per rafforzare le identità locali. Il ruolo delle associazioni di categoria è fondamentale, ho sempre difeso i corpi intermedi anche nel periodo in cui sembrava dovessero essere travolti da scelte dei governi passati. Sono importanti per mediare e rappresentare gli interesse delle singole categorie”.

“I negozi storici continueranno ad essere i protagonisti di Regione Lombardia – ha dichiarato l’assessore Lara Magoni – Grazie a loro c’è continuità tra tradizione e innovazione. Per noi è un momento importante, vogliamo tutelarli, sono il vero valore aggiunto delle nostre comunità”.

“La cultura, la storia, l’identità dei nostri territori è rappresentata anche da queste attività storiche – ha concluso l’assessore Stefano Bolognini – Spesso diventano poli di attrazione turistica e costanti riferimenti per i cittadini. Regione Lombardia fa bene a sostenerli e valorizzarli perché i negozi storici danno valore aggiunto al tessuto sociale ed economico dei nostri territori. Resistono sia nei piccoli centri che nelle grandi città, dobbiamo continuare e preservarli”.

Chi sono i premiati

Tra le 132 attività premiate ci sono anche tre locali della provincia di Bergamo. Si tratta della Salumeria Rossetti di Caravaggio che da pochi anni ha aggiunto alla sua bacheca di riconoscimenti anche l’Aquila di diamante della Confcommercio. Dopo 52 anni nella sua salumeria di Largo Cavenaghi, dove è ancora attivo insieme al figlio Pietro, Carlo Rossetti aveva accettato con soddisfazione la benemerenza di Maestri del commercio, il premio alla carriera assegnato da 50&Più, l’associazione per la rappresentanza e la tutela degli over 50 dei settori commercio, turismo e servizi di Confcommercio Imprese per l’Italia.

Anche a Martinengo la Pasticceria Gamba è sinonimo di qualità e affidabilità. E’ ancora recente, tuttavia, il lutto che ha colpito l’attività portandosi via il patron Luigi Gamba. Aveva 81 anni ed era orgogliosamente Cavaliere dal dicembre del 1991. E’ il 1958 quando rileva il suo primo laboratorio a Romano. È proprio tra queste mura che, impasto dopo impasto, nasce la sua «Pasticceria Gamba».

A Palosco il bar Torre è attivo, invece, dal 1937. Quattro generazioni si sono susseguite dietro al bancone e ancora oggi è la famiglia Loda a gestire il locale di via Torre Passere. Padre e figlio, Riccardo e Luca Loda, si difendono degnamente anche grazie alla strategica posizione del bar-tabaccheria che si trova all’incrocio di un’importante arteria stradale all’interno della frazione di Torre Passere a Palosco.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Negozi storici della Bassa premiati oggi a Palazzo Lombardia VIDEO su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/economia/negozi-storici-della-bassa-premiati-oggi-a-palazzo-lombardia-video/feed/ 0
Birre scure artigianali a Villa D’Adda: Hammer Dark Fest 2018 https://giornaleditreviglio.it/cultura-e-turismo/birre-scure-artigianali-hammer-dark-fest-2018/ Tue, 13 Nov 2018 23:08:46 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67160 Se siete appassionati di birre artigianali, potete anche chiudere questo articolo… probabilmente non abbiamo nulla da dirvi di nuovo. Ma se non lo siete, rimanete sintonizzati, perché dietro la produzione di birra artigianale, e in particolare delle cosiddette birre scure, c’è tutto un mondo… che neppure immaginereste. E sabato 24 novembre 2018 potrebbe capitarvi di […]

Continua la lettura di Birre scure artigianali a Villa D’Adda: Hammer Dark Fest 2018 su Giornale di Treviglio.

]]>
Se siete appassionati di birre artigianali, potete anche chiudere questo articolo… probabilmente non abbiamo nulla da dirvi di nuovo. Ma se non lo siete, rimanete sintonizzati, perché dietro la produzione di birra artigianale, e in particolare delle cosiddette birre scure, c’è tutto un mondo… che neppure immaginereste. E sabato 24 novembre 2018 potrebbe capitarvi di scoprirlo più o meno a metà strada fra Bergamo e Lecco, in un piccolo e “spantegato” (sparpagliato) borgo sulla sponda bergamasca del fiume Adda: Villa d’Adda, dove ha sede uno dei birrifici migliori d’Italia.

Birre scure: alcuni miti da sfatare

Non è tutto oro, quello che luccica! Ovvero, sono tanti i luoghi comuni che riguardano la birra ed hanno a che fare col mondo dei colori.

I colori della birra: varie pinte sul bancone

Giusto per sfatarne qualcuno, la birra “rossa” ad esempio non esiste (fatta eccezione per le “Rosse delle Fiandre”, semmai si parlerà di birra più o meno intensamente “ambrata”), così come la “scura” (e non “nera”) non si produce affatto solo in Irlanda o nell’arcipelago britannico, ma è caratteristica anche di Germania o Belgio, per non dire da ultimo che una “chiara” non è necessariamente leggera, ma può arrivare ad esser forte come un vino.

Insomma, il colore di una birra non basta per incasellarla automaticamente in una categoria. Il colore, infatti, non dipende dallo STILE: dipende fondamentalmente da quanto si fa tostare il malto d’orzo, “base” della birra (o in qualche caso dall’eventuale aggiunta di ingredienti “extra”, come le ciliegie nel mosto della kriek, o dello sciroppo di lampone nella berliner weisse).

Insomma, per molti sarà una rivelazione sorprendente, eppure chiedere al pub una “rossa” o una “bionda” in realtà non ha alcun senso. La prima fondamentale indicazione per “codificare” una birra dev’essere semmai lo STILE (come ad esempio weisse, lager o IPA), che tiene conto di molteplici fattori, tra cui il tipo di fermentazione, l’utilizzo di determinati cereali di partenza, il tipo di luppolatura o speziatura, non ultimo il ceppo di lieviti.

Qualche esempio di tanta diversità? Esistono birre di frumento quasi bianche, così come ne esistono di scure. O ancora, una “rossa” Bitter inglese viaggia attorno ai 4 gradi alcolici, ma una belga può raddoppiare con uno schiocco di dita.

Il birrificio Hammer di Villa d’Adda

Anche il nostro Giornale di Merate ha dedicato non molto tempo fa un ampio servizio a questa realtà emergente:

Servizio su Hammer sul Giornale di Merate febbraio 2018
Da pc, clicca sull’immagine per la versione digitale sfogliabile online

L’occasione era il premio “Birraio dell’anno”, che il birraio di Hammer, il brianzolo Marco Valeriani, ha vinto due anni fa, arrivando secondo anche nel febbraio scorso nell’ultima edizione, alla quale è seguita anche un’importante affermazione nel successivo premio Birra dell’anno a Rimini: terzo posto assoluto per il giovane sogno imprenditoriale dei fratelli Fausto e Roberto Brigati, nato solo tre anni fa, nel 2015.

LEGGI ANCHE:

Birraio dell’anno Villa d’Adda con Hammer sul tetto d’Italia

Birra dell’anno 2018 conferma Hammer in vetta | La classifica

Bene, tornando però in medias res, sabato 24 novembre 2018 dalle 11 alle 21, andrà in scena la Hammer Dark Fest 2018, un festival dedicato proprio alle birre scure in cui sarà schierata l’intera batteria di produzioni “a tema” del birrificio.

Il mago delle IPA… e delle birre scure

Perché tanta particolarità è presto detto. E’ pur vero che Marco Valeriani è famoso fra i birrai nostrani come il “mago delle IPA”, ovvero delle birre ad intensa luppolatura di matrice americana. Ma uno dei suoi primi successi, quando stava al Menaresta di Carate Brianza (Mb), è stata una pluripremiata black IPA dall’evocativo nome “Due di picche”. E da allora il suo amore per le scure non ha fatto che affinarsi, per essere infine sublimato al di là dell’Adda, soprattutto in chiave “britannica”.

Birre scure artigianali

Tra i diversi stili che Valeriani porterà alla Hammer Dark Fest 2018, c’è gran parte dello scibile dell’universo delle birre scure, che nella “tavola periodica degli stili di birra” potete ritrovare in molti punti, dalle Belgian Dark Ale alle Porter e Stout britanniche, fino alle Schwarzbier tedesche.

La tavola periodica degli stili birrari

L’Imperial Stout (sarà presente la Daarbulah), anche conosciuta come “Russian Imperial Stout“, è una birra scura forte (supera anche i 10 gradi): tradizione vuole che l’alto grado alcolico e la corposità fossero funzionali a scongiurare i rischi del gelo nel trasporto dall’Inghilterra verso la corte dello Zar. Elevato contenuto di malto (ma anche di luppolo), sentori di caramello, cioccolato e prugna secca.

La Porter (presente la Bulk) è l’antenata della Stout, variante in teoria più forte spuntata a un certo punto nella storia nel XIX secolo. Se le stout tendono più verso amaro e liquirizia, le porter virano leggermente più verso dolce e sentore di frutti rossi. Ormai “seppellite” dalle stout (stile di cui, per il grande pubblico, la Guinness resta icona incontrastata), le porter si estinsero nel Dopoguerra, oggi però sono “resuscitate” grazie al movimento della birra artigianale.

Variante originalissima sono le Smoked Baltic Porter (presente come workpiece, ovvero un prodotto pilota, da 6.5%), cioè Porter nate da malto affumicato e in genere prodotte a bassa fermentazione. Ma ancora più particolari sono le Breakfast Stout (presente sempre come workpiece), varianti forti (anche se non tanto quanto le Imperial) la cui differenza sta nel fatto che in questo stile cioccolato e caffè non sono solo sentori derivati dalla fermentazione e quindi prodotti dal lievito, ma vengono anche fisicamente aggiunti al mosto.

La Schwarz (presente sempre come workpiece) è una birra tedesca scura e piuttosto leggera prodotta a bassa fermentazione, proprio come le famose lager bavaresi. Assomiglia alle stout, quindi aromi dati dai malti tostati, ma risulta in genere meno amara e il finale di bevuta resta tendente al dolce.

E poi c’è la Black IPA. Stile difficilissimo da produrre e negli ultimi anni sceso a livello di notorietà dopo un vero e proprio boom: si tratta di una Ipa, ovvero una birra di media gradazione alcolica con tanto, tanto luppolo, ma in versione scura. Qui (sarà presente la Black Queen, una delle rare cotte di quest’anno) in accezione spiccatamente americana, con luppoli agrumati e profumatissimi (Amarillo e Citra le qualità), amaro e dolce in funambolico equilibrio.

Birre scure artigianali da scoprire a Villa D'Adda: Hammer Dark Fest 2018: Marco Valeriani e Fausto Brigati
Marco Valeriani e Fausto Brigati

La “doppio malto” non esiste

Ah… già che ci siamo, un ultimo “piccolo” segreto che vi regaliamo sottovoce: anche la “doppio malto” non esiste. E’ un’anomalia tutta italiana. Ha finito per indicare genericamente birre “forti”, ma in realtà quasi nessuno sa di preciso cosa voglia dire: per alcuni vuol dire che è stato usato il doppio del malto, per altri che ne sono stati usati due diversi… e altre stramberie.

E invece è solo una misurazione (da 14.5 punti in su nella scala saccarometrica grado plato) della densità del “mosto” prima che fermenti e diventi birra ma che non c’entra direttamente con la quantità d’alcol. E’ una categorizzazione che insomma alla legge italiana serve per capire come tassare i produttori, anche se in realtà da un mosto denso e zuccherino può scaturire alla fine una birra di pochi gradi, così come può benissimo accadere il contrario. E’ un discorso, questo, che ben si lega ancora una volta alle anomalie legate al colore: una scura può avere, infatti, meno di 4 gradi, una pallidissima strong ale può anche arrivare a 10. Quindi andateci coi piedi di piombo…

 

daniele.pirola@netweek.it

Continua la lettura di Birre scure artigianali a Villa D’Adda: Hammer Dark Fest 2018 su Giornale di Treviglio.

]]>
Blitz della Polizia locale nel campo nomadi FOTO https://giornaleditreviglio.it/cronaca/blitz-della-polizia-locale-nel-campo-nomadi-foto/ https://giornaleditreviglio.it/cronaca/blitz-della-polizia-locale-nel-campo-nomadi-foto/#respond Tue, 13 Nov 2018 15:00:47 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67135 Nel pomeriggio la Polizia locale di Romano ha effettuato un maxi controllo nel campo nomadi sulla strada Provinciale 101. Il blitz L’obiettivo dell’operazione di controllo della Polizia locale è stato il piazzale antistante all’ingresso del campo rom, spazio condiviso con la caserma dei vigili del fuoco volontari di Romano. Sono infatti state diverse le segnalazioni […]

Continua la lettura di Blitz della Polizia locale nel campo nomadi FOTO su Giornale di Treviglio.

]]>
Nel pomeriggio la Polizia locale di Romano ha effettuato un maxi controllo nel campo nomadi sulla strada Provinciale 101.

Il blitz

L’obiettivo dell’operazione di controllo della Polizia locale è stato il piazzale antistante all’ingresso del campo rom, spazio condiviso con la caserma dei vigili del fuoco volontari di Romano. Sono infatti state diverse le segnalazioni d’ingestibilità del piazzale spesso e volentieri usato come magazzino di autoveicoli abbandonati e ferraglie di ogni tipo.

Piazzale nel caos

La situazione che si è presentata davanti agli agenti della Polizia locale ha giustificato le lamentele di disordine. Le automobili erano parcheggiate in modo casuale nonostante nel piazzale sia presente una segnaletica orizzontale dedicata ai parcheggi. Presente anche un veicolo dismesso e smontato nonché materiali ingombranti.

Il precedente

A giugno erano stati i carabinieri della Compagnia di Treviglio ha fare un maxi controllo nel campo nomadi. L’operazione era seguita all’inclusione del campo nomadi nel progetto Recaras che prevede l’accompagnamento dei residenti del campo in appartamenti di edilizia popolare.

 

Continua la lettura di Blitz della Polizia locale nel campo nomadi FOTO su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/cronaca/blitz-della-polizia-locale-nel-campo-nomadi-foto/feed/ 0
Carabinieri a scuola, trovata droga tra i banchi https://giornaleditreviglio.it/cronaca/carabinieri-a-scuola-trovata-droga-tra-i-banchi/ https://giornaleditreviglio.it/cronaca/carabinieri-a-scuola-trovata-droga-tra-i-banchi/#respond Tue, 13 Nov 2018 13:56:29 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67133 Proseguono i controlli antidroga nelle scuole da parte dei carabinieri della Compagnia di Treviglio. Questa volta “nel mirino” sono finite le scuole superiori di Romano. Due maggiorenni e un minorenne trovati con l’hashish per uso personale. Controlli antidroga nelle scuole Anche stamattina i carabinieri della Compagnia di Treviglio insieme a un’unità cinofila del Nucleo di […]

Continua la lettura di Carabinieri a scuola, trovata droga tra i banchi su Giornale di Treviglio.

]]>
Proseguono i controlli antidroga nelle scuole da parte dei carabinieri della Compagnia di Treviglio. Questa volta “nel mirino” sono finite le scuole superiori di Romano. Due maggiorenni e un minorenne trovati con l’hashish per uso personale.

Controlli antidroga nelle scuole

Anche stamattina i carabinieri della Compagnia di Treviglio insieme a un’unità cinofila del Nucleo di Orio al Serio, con il supporto anche della Polizia locale di Romano di Lombardia hanno ripetuto i controlli antidroga nelle scuole e precisamente, questa volta, si sono concentrati presso gli Istituti Superiori di Romano di Lombardia.

Droga tra i banchi

A pochi giorni quindi dai precedenti blitz svolti a Treviglio, i militari dell’Arma questa volta hanno effettuato altre ispezioni a campione in altre scuole superiori della Bassa Bergamasca e in particolare in alcuni Istituti di Romano di Lombardia.

Tre gli studenti risultati positivi ai controlli antidroga, due maggiorenni e un minorenne, rispettivamente di 19, 18 e 16 anni, trovati in possesso rispettivamente di alcuni grammi di hashish per uso personale e per questo destinatari di una contestazione amministrativa quali assuntori di droga, di competenza della Prefettura di Bergamo. In una classe i militari hanno rinvenuto anche una dose a terra tra i banchi non imputabile a nessuno. Il sequestro in questo caso è stato nei confronti di ignoti. Indagini nel merito sono comunque in corso da parte dei militari.

Oltre a ciò, altri studenti, sia maggiorenni che minorenni, sono stati comunque segnalati dal cane antidroga in quanto i loro vestiti od i loro zainetti risultavano “contaminati” (erano entrati in contatto in qualche modo con lo stupefacente, direttamente o per interposta persona).

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Carabinieri a scuola, trovata droga tra i banchi su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/cronaca/carabinieri-a-scuola-trovata-droga-tra-i-banchi/feed/ 0
Scontro tra auto in via Vasco De Gama FOTO https://giornaleditreviglio.it/cronaca/scontro-tra-auto-in-via-vasco-de-gama-foto/ https://giornaleditreviglio.it/cronaca/scontro-tra-auto-in-via-vasco-de-gama-foto/#respond Tue, 13 Nov 2018 13:40:58 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67128 Scontro tra auto in via Vasco De Gama. E’ successo pochi minuti dopo le 14 a Treviglio. Scontro tra auto Sono ancora in corso le operazioni di soccorso e rimozione dei due mezzi che oggi, poco dopo le 14, sono rimasti coinvolti in un incidente in via Vasco De Gama a Treviglio. All’origine dello scontro […]

Continua la lettura di Scontro tra auto in via Vasco De Gama FOTO su Giornale di Treviglio.

]]>
Scontro tra auto in via Vasco De Gama. E’ successo pochi minuti dopo le 14 a Treviglio.

Scontro tra auto

Sono ancora in corso le operazioni di soccorso e rimozione dei due mezzi che oggi, poco dopo le 14, sono rimasti coinvolti in un incidente in via Vasco De Gama a Treviglio. All’origine dello scontro pare ci sia stato un tamponamento che ha causato anche qualche disagio alla circolazione.

I soccorsi

Sul posto è giunta un’ambulanza della Croce rossa di Treviglio in codice rosso insieme ai Vigili del fuoco di Treviglio e alla Polizia locale di Treviglio. Coinvolte due persone, di cui una donna, ma non dovrebbero essere in pericolo di vita.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Scontro tra auto in via Vasco De Gama FOTO su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/cronaca/scontro-tra-auto-in-via-vasco-de-gama-foto/feed/ 0
Mamma licenziata da Ikea, il giudice dà ragione all’azienda https://giornaleditreviglio.it/attualita/mamma-licenziata-da-ikea-il-giudice-da-ragione-allazienda/ https://giornaleditreviglio.it/attualita/mamma-licenziata-da-ikea-il-giudice-da-ragione-allazienda/#respond Tue, 13 Nov 2018 11:34:31 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67107 Mamma licenziata da Ikea: il giudice del lavoro di Milano conferma il provvedimento di licenziamento per la lavoratrice. Mamma licenziata da Ikea: confermato il provvedimento Il giudice del lavoro di Milano ha confermato il licenziamento della mamma lavoratrice che riteneva il provvedimento “discriminatorio” da parte di Ikea spiegando che “i fatti disciplinarmente rilevanti contestati dalla […]

Continua la lettura di Mamma licenziata da Ikea, il giudice dà ragione all’azienda su Giornale di Treviglio.

]]>
Mamma licenziata da Ikea: il giudice del lavoro di Milano conferma il provvedimento di licenziamento per la lavoratrice.

Mamma licenziata da Ikea: confermato il provvedimento

Il giudice del lavoro di Milano ha confermato il licenziamento della mamma lavoratrice che riteneva il provvedimento “discriminatorio” da parte di Ikea spiegando che “i fatti disciplinarmente rilevanti contestati dalla datrice di lavoro sono pienamente confermati”. Il giudice si rifà integralmente all’ordinanza con cui aveva respinto la richiesta di reintegro scrivendo che i suoi comportamenti erano stati “di gravità tali da ledere il rapporto fiduciario tra datore di lavoro e lavoratore”. Il caso della vigevanese aveva fatto discutere tutta la Lombardia, tenendo banco come argomento su molti gruppi social e assurgendo alle cronache nazionali. L’opinione pubblica era scissa.

Leggi tutto su ilgiornaledipavia.it

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Mamma licenziata da Ikea, il giudice dà ragione all’azienda su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/attualita/mamma-licenziata-da-ikea-il-giudice-da-ragione-allazienda/feed/ 0
Dal weekend arriva il freddo PREVISIONI METEO https://giornaleditreviglio.it/attualita/dal-weekend-arriva-il-freddo-previsioni-meteo/ https://giornaleditreviglio.it/attualita/dal-weekend-arriva-il-freddo-previsioni-meteo/#respond Tue, 13 Nov 2018 11:17:52 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67104 “L’anticiclone subtropicale che sta determinando temperature piuttosto miti specie al Centro-Sud (fino a 20-23°C), ma anche nebbie, nubi basse e smog sulle pianure del Nord e nelle valli interne del Centro, ha ormai le ore contate”. A confermarlo è il meteorologo di 3bmeteo.com Andrea Vuolo che spiega: “questo anticiclone persisterà fino a giovedì sull’Italia, poi […]

Continua la lettura di Dal weekend arriva il freddo PREVISIONI METEO su Giornale di Treviglio.

]]>
“L’anticiclone subtropicale che sta determinando temperature piuttosto miti specie al Centro-Sud (fino a 20-23°C), ma anche nebbie, nubi basse e smog sulle pianure del Nord e nelle valli interne del Centro, ha ormai le ore contate”. A confermarlo è il meteorologo di 3bmeteo.com Andrea Vuolo che spiega: “questo anticiclone persisterà fino a giovedì sull’Italia, poi ci attendiamo un brusco cambiamento delle condizioni meteo”.

Da Venerdì arriva il freddo

“Sul finire della settimana l’anticiclone tenderà infatti a spostarsi verso l’Europa centro-settentrionale, favorendo la discesa di aria più fredda da Est verso il Mediterraneo e l’Italia. Proprio da venerdì le temperature subiranno un primo brusco calo a partire dalle regioni adriatiche, con anche prime piogge tra Romagna, Marche, Abruzzo, Nord Sicilia, Sardegna orientale e Piemonte sud-occidentale, collegate al passaggio di un primo fronte instabile. Sul finire di domenica sarà possibile il transito di un’intensa perturbazione dalle caratteristiche invernali”.

Nevicate in montagna

“L’aria fredda in arrivo nel fine settimana favorirà anche nevicate fino a quote medio-basse sulla dorsale appenninica centrale tra Romagna e Abruzzo (800-1.000 metri), così come sulle Alpi occidentali (600-900 metri), in particolare nella giornata di sabato.”

Clima invernale la prossima settimana

“Una vera e propria svolta è attesa per l’inizio della prossima settimana, quando masse d’aria fredda provenienti dalla Russia raggiungeranno il Mediterraneo dando vita alla prima vera irruzione di aria fredda invernale, con la possibilità anche di nevicate a quote basse specie al Nordovest e nord Appennino, con piogge diffuse su gran parte del Paese” – conclude il meteorologo Andrea Vuolo

Continua la lettura di Dal weekend arriva il freddo PREVISIONI METEO su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/attualita/dal-weekend-arriva-il-freddo-previsioni-meteo/feed/ 0
Edilizia scolastica, Brignano e Verdellino si aggiudicano i fondi regionali https://giornaleditreviglio.it/economia/edilizia-scolastica-brignano-e-verdellilno-si-aggiudicano-i-fondi-regionali/ https://giornaleditreviglio.it/economia/edilizia-scolastica-brignano-e-verdellilno-si-aggiudicano-i-fondi-regionali/#respond Tue, 13 Nov 2018 11:07:49 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67093 Edilizia scolastica, Brignano e Verdellino hanno ottenuto i fondi regionali per la sistemazione delle strutture. Quasi due milioni ottenuti dal sindaco Beatrice Bolandrini, mentre il collega verdellinese Silvano Zanoli porta a casa più di 800 mila euro. Edilizia scolastica, contributi a 22 comuni bergamaschi Via libera della Giunta regionale lombarda al piano triennale per finanziare […]

Continua la lettura di Edilizia scolastica, Brignano e Verdellino si aggiudicano i fondi regionali su Giornale di Treviglio.

]]>
Edilizia scolastica, Brignano e Verdellino hanno ottenuto i fondi regionali per la sistemazione delle strutture. Quasi due milioni ottenuti dal sindaco Beatrice Bolandrini, mentre il collega verdellinese Silvano Zanoli porta a casa più di 800 mila euro.

Edilizia scolastica, contributi a 22 comuni bergamaschi

Via libera della Giunta regionale lombarda al piano triennale per finanziare interventi di edilizia scolastica in numerosi comuni del territorio. “Con questo provvedimento Regione Lombardia grazie alla collaborazione con il Miur, è  in grado di elargire importanti risorse ai comuni per interventi di edilizia scolastica – ha spiegato Paolo Franco, consigliere regionale – Nella sola provincia di Bergamo l’importo totale del finanziamento ammonta a oltre 21 milioni di euro, per ben 22 interventi nei vari comuni. Un importante risultato per la qualità dell’istruzione e la sicurzza dei nostri studenti e tutto il personale scolastico”. Il finanziamento agli interventi arriva a seguito del bando promosso da Ministero e Regione, a cui sono stati ammessi ben 115 comuni su un totale di 189 in possesso dei requisiti.

Brignano e Verdellino finanziati

Il Comune di Brignano Gera d’Adda ha ottenuto quasi due milioni di euro a fondo perduto per finanziare l’intervento di sistemazione sulle scuole secondarie di primo grado Leonardo da Vinci. Il costo complessivo dell’intervento sarà di 2 milioni e mezzo di euro. Ottime notizie anche per Verdellino che si è visto finanziare con 800mila euro circa l’intervento da un milione previsto sull’istituto comprensivo.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Edilizia scolastica, Brignano e Verdellino si aggiudicano i fondi regionali su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/economia/edilizia-scolastica-brignano-e-verdellilno-si-aggiudicano-i-fondi-regionali/feed/ 0
Incidente mortale a Genivolta, la vittima è una 48enne di Soncino https://giornaleditreviglio.it/cronaca/incidente-mortale-a-genivolta-la-vittima-e-una-48enne-di-soncino/ https://giornaleditreviglio.it/cronaca/incidente-mortale-a-genivolta-la-vittima-e-una-48enne-di-soncino/#respond Tue, 13 Nov 2018 10:54:50 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67097 Incidente mortale a Genivolta. Una donna di 48 anni ha perso la vita dopo essersi ribaltata con la sua auto. Incidente mortale a Genivolta Stava percorrendo la 498 Soncinese quando, improvvisamente, per cause ancora da accertare, ha perso il controllo dell’auto. Nel tentativo di rimettere l’auto in carreggiata si è  ribaltata. La donna, Joselita Gaiardi, […]

Continua la lettura di Incidente mortale a Genivolta, la vittima è una 48enne di Soncino su Giornale di Treviglio.

]]>
Incidente mortale a Genivolta. Una donna di 48 anni ha perso la vita dopo essersi ribaltata con la sua auto.

Incidente mortale a Genivolta

Stava percorrendo la 498 Soncinese quando, improvvisamente, per cause ancora da accertare, ha perso il controllo dell’auto. Nel tentativo di rimettere l’auto in carreggiata si è  ribaltata. La donna, Joselita Gaiardi, di 48 anni è stata sbalzata a diversi metri di distanza.

I soccorsi

Immediata la chiamata ai soccorsi, allertati in codice rosso. Sul posto sono giunti, oltre ai vigili del fuoco, gli operatori del 118 con un’ambulanza e un’automedica. Per Joselita purtroppo non c’è stato nulla da fare, troppo gravi le lesioni riportate nell’impatto. I medici non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Al vaglio della compagnia dei Carabinieri di Cremona la dinamica dell’incidente.

Continua la lettura di Incidente mortale a Genivolta, la vittima è una 48enne di Soncino su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/cronaca/incidente-mortale-a-genivolta-la-vittima-e-una-48enne-di-soncino/feed/ 0
Preghiera “omofoba” di protesta al Santuario di Caravaggio https://giornaleditreviglio.it/attualita/preghiera-omofoba-di-protesta-al-santuario-di-caravaggio/ https://giornaleditreviglio.it/attualita/preghiera-omofoba-di-protesta-al-santuario-di-caravaggio/#respond Tue, 13 Nov 2018 10:30:36 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67085 “Tavolo di dialogo fra diocesi lombarde e realtà cattoliche LGBT: quale presenza dei giovani LGBT nella Chiesa?” Questo il titolo dell’incontro previsto per domenica 18 novembre al Santuario di Caravaggio. Incontro che ha suscitato diversi dissensi tra gli ultracattolici. Dopo la raccolta firme, che non ha fatto cambiare idea alla Diocesi di Cremona sull’incontro, arriva […]

Continua la lettura di Preghiera “omofoba” di protesta al Santuario di Caravaggio su Giornale di Treviglio.

]]>
“Tavolo di dialogo fra diocesi lombarde e realtà cattoliche LGBT: quale presenza dei giovani LGBT nella Chiesa?” Questo il titolo dell’incontro previsto per domenica 18 novembre al Santuario di Caravaggio. Incontro che ha suscitato diversi dissensi tra gli ultracattolici. Dopo la raccolta firme, che non ha fatto cambiare idea alla Diocesi di Cremona sull’incontro, arriva anche la preghiera “omofoba” di protesta.

Lettera contro il tavolo Lgbt al Santuario, 2000 firmatari

Sono più di 2000 secondo gli organizzatori i firmatari della lettera di protesta contro il tavolo Lgbt organizzato dalla Diocesi di Cremona.

Siamo un gruppo di cattolici e devoti del Santuario di Caravaggio, desideriamo esprimere le nostre perplessità e condividere alcune riflessioni in merito all’evento denominato “Tavolo di dialogo fra diocesi lombarde e realtà cattoliche LGBT” che si terrà il prossimo 18 novembre nel famoso santuario bergamasco. Ci sconcerta l’espressione “realtà cattoliche LGBT”, che ponendo sullo stesso piano la dimensione religiosa e quella relativa all’orientamento sessuale, di fatto contribuisce a legittimare e di conseguenza ad approvare comportamenti contrari all’ordine naturale, perciò definiti disordini nel Catechismo della Chiesa Cattolica. Nessun programma pastorale autentico potrà includere organizzazioni, nelle quali persone omosessuali si associno tra loro, senza che sia chiaramente stabilito che l’attività omosessuale è immorale. In definitiva questa iniziativa, più che un tavolo di dialogo appare a tutti gli effetti una capitolazione alla mentalità del mondo, in opposizione a Cristo e al Vangelo, e perciò senza salvezza e senza speranza. Per tali ragioni, con la presente missiva vi invitiamo a rivedere la scelta di concedere luoghi sacri, come il Santuario di Caravaggio e gli ambienti ad esso collegati, a simili iniziative

Preghiera “omofoba”

Dato che la Diocesi ha ribadito la propria intenzione di concedere il Santuario per l’incontro il gruppo di fedeli dissidenti ha deciso di organizzare una preghiera di protesta. L’appuntamento è fissato per il giorno stesso dell’incontro, domenica 18 novembre. I fedeli si ritroveranno alle 16, davanti al grande Crocefisso nel piazzale del Santuario. 

“Non sarà una manifestazione o un evento di protesta – scrivono gli organizzatori – ma solo un momento per una preghiera composta e senza simboli di carattere politico o di associazioni (a eccezione di eventuali stendardi degli organizzatori recanti foto e parole di grandi testimoni della fede). Solo un segno: un nastro blu chiaro appuntato alla giacca, in onore della Madonna. Con la speranza che la Vergine Maria, da questa storia, possa far nascere autentici cammini di conversione.”

Leggi anche: “Veglia anti halloween a Treviglio”

TORNA ALLA HOME

 

Continua la lettura di Preghiera “omofoba” di protesta al Santuario di Caravaggio su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/attualita/preghiera-omofoba-di-protesta-al-santuario-di-caravaggio/feed/ 0
Treni, protesta del Pd davanti al Pirellone https://giornaleditreviglio.it/attualita/treni-protesta-del-pd-davanti-al-pirellone/ https://giornaleditreviglio.it/attualita/treni-protesta-del-pd-davanti-al-pirellone/#respond Tue, 13 Nov 2018 09:45:29 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67082 Treni, puntuali sono solo ritardi e disservizi. Ecco la protesta del Pd davanti al Pirellone e in stazione Cadorna: “Non un treno di meno”, lo slogan della manifestazione. Presidio davanti al Pirellone Sindaci, amministratori e pendolari, insieme ai consiglieri regionali del Partito democratico si sono radunati questa mattina davanti alla sede del Consiglio della Lombardia […]

Continua la lettura di Treni, protesta del Pd davanti al Pirellone su Giornale di Treviglio.

]]>
Treni, puntuali sono solo ritardi e disservizi. Ecco la protesta del Pd davanti al Pirellone e in stazione Cadorna: “Non un treno di meno”, lo slogan della manifestazione.

Presidio davanti al Pirellone

Sindaci, amministratori e pendolari, insieme ai consiglieri regionali del Partito democratico si sono radunati questa mattina davanti alla sede del Consiglio della Lombardia per contestare l’inerzia della Regione nell’affrontare i problemi del trasporto ferroviario. Nel chiedere una svolta rispetto all’ulteriore peggioramento di affidabilità e puntualità rilevati nel corso del 2018, la manifestazione contesta l’intenzione di Trenord di sostituire diverse corse ferroviarie con i bus.

Volantinaggio in stazione

La protesta dell’opposizione ha avuto un “antipasto” proprio nel momento di maggior afflusso dei pendolari a Milano. Prima del presidio, infatti, dalle 7.30 alle 8.30, i consiglieri del Pd hanno effettuato un volantinaggio alla stazione di Milano Cadorna per poi dirigersi al Pirellone dove è in programma dalle 10 una seduta di Consiglio che si annuncia infuocata, tutta dedicata al trasporto ferroviario regionale.

Le proposte in Aula

Il Pd, con un emendamento interamente sostitutivo della risoluzione della maggioranza che sarà discussa in Aula, chiede la revisione del contratto di servizio e la messa a gara, a scadenza, nel 2020, del servizio ferroviario regionale o di parte di esso. Il capogruppo Fabio Pizzul e il consigliere Pietro Bussolati spiegano così l’iniziativa, entrando nelle polemiche Milano – Roma di questi giorni: “Il presidente Fontana e il Ministro Toninelli risparmino ai cittadini questo ridicolo rimpallo di responsabilità. I nove treni usati promessi per l’inizio di ottobre, peraltro arrivati solo in parte, sono una goccia nel mare dei problemi di Trenord. Lo ha ammesso lo stesso amministratore delegato Marco Piuri. Regione e Governo devono dare ai pendolari risposte ben più convincenti e concrete. Occorrono investimenti pesanti sulla rete e sui convogli, come quelli fatti dal precedente Governo, ma questa volta anche la Lombardia deve attivarsi per ottenere la propria parte. Sosterremo le ragioni di chi prende il treno tutti i giorni e vorrebbe un servizio all’altezza”.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Treni, protesta del Pd davanti al Pirellone su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/attualita/treni-protesta-del-pd-davanti-al-pirellone/feed/ 0
Compravano cani per fare sesso: smascherate quattro donne https://giornaleditreviglio.it/cronaca/compravano-cani-per-fare-sesso-smascherate-quattro-donne/ https://giornaleditreviglio.it/cronaca/compravano-cani-per-fare-sesso-smascherate-quattro-donne/#respond Tue, 13 Nov 2018 09:10:40 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67079 Quattro donne, di età compresa tra i 40 e i 56 anni si spacciavano per volontarie e mettevano annunci nei siti riservati all’acquisto di cani di grossa taglia. Dopo averli comprati avrebbero abusato di loro, singolarmente o in gruppo, per poi cederli in adozione a terzi. Lo racconta il nostro portale settegiorni.it  che riporta la denuncia […]

Continua la lettura di Compravano cani per fare sesso: smascherate quattro donne su Giornale di Treviglio.

]]>
Quattro donne, di età compresa tra i 40 e i 56 anni si spacciavano per volontarie e mettevano annunci nei siti riservati all’acquisto di cani di grossa taglia. Dopo averli comprati avrebbero abusato di loro, singolarmente o in gruppo, per poi cederli in adozione a terzi. Lo racconta il nostro portale settegiorni.it  che riporta la denuncia della associazione AIDAA.

Donne compravano grossi cani per fare sesso

Sesso con cani di grossa taglia sull’asse Cuneo-Vercelli-Rho-Vicenza. La scoperta di questo giro, l’uso del condizionale è d’obbligo, sarebbe iniziata grazie ad un clochard milanese. Una rhodense, appartenete ad un gruppo di quattro donne tra i 40 e 56 anni, avrebbe offerto 100 euro all’uomo per comprare il suo meticcio di grossa taglia. Avvisati i volontari di strada dell’AIDAA, questi si sarebbero subito attivati per rintracciare la donna.  Uno dei volontari di AIDAA, introdottosi in una chat riservata legata ad un sito dove venivano postati video ed incontri animal sex, si è finto interessato. In questo modo i volontari sarebbero  a capire il giro che stava dietro alla compravendita di questi animali.

l racconto del presidente di AIDAA Lorenzo Croce

“Le quattro donne pare si siano conosciute in un social e scopertesi tutte amanti dello stesso genere si sono lanciate nell’orribile impresa da quanto abbiamo capito i cani venivano usati per divertimento personale e non ci sarebbero state cessioni dell’animale a pagamento come avvenuto in casi del passato quindi stiamo valutando il tipo di denuncia in relazione ai reati commessi dalle quattro nei confronti dei 3 cani sui quali abbiamo la certezza essere stati abusati ed almeno uno venduto ai possibili attori porno amatoriali, nei prossimi giorni comunicheremo eventuali sviluppi”.

LEGGI QUI TUTTI I PARTICOLARI DELLA VICENDA

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Compravano cani per fare sesso: smascherate quattro donne su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/cronaca/compravano-cani-per-fare-sesso-smascherate-quattro-donne/feed/ 0
Rotonda Agnadello: incontro Gobbato-Terzi https://giornaleditreviglio.it/politica/rotonda-agnadello-incontro-gobbato-terzi/ Tue, 13 Nov 2018 08:50:11 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67076 Rotonda Agnadello: ecco l’esito dell’incontro tra l’onorevole leghista Gobbato e l’assessore Terzi. Rotonda Agnadello “Oggi l’assessore alle Infrastrutture di Regione Lombardia, Claudia Maria Terzi, mi ha personalmente confermato che la Regione potrebbe essere intenzionata a concedere un contributo economico al Comune di Agnadello, per la realizzazione della rotatoria lungo l’ex statale Bergamina, a condizione che […]

Continua la lettura di Rotonda Agnadello: incontro Gobbato-Terzi su Giornale di Treviglio.

]]>
Rotonda Agnadello: ecco l’esito dell’incontro tra l’onorevole leghista Gobbato e l’assessore Terzi.

Rotonda Agnadello

“Oggi l’assessore alle Infrastrutture di Regione Lombardia, Claudia Maria Terzi, mi ha personalmente confermato che la Regione potrebbe essere intenzionata a concedere un contributo economico al Comune di Agnadello, per la realizzazione della rotatoria lungo l’ex statale Bergamina, a condizione che la Provincia e lo stesso Comune facciano la loro parte. Ringrazio l’assessore Terzi che dimostra, una volta di più, la serietà e l’efficienza di Regione Lombardia e invito il sindaco Calderara a fare meno proclami e a darsi più da fare con la sua Amministrazione e con la Provincia, governata dai suoi compagni di partito”.

Lo afferma l’onorevole della Lega, eletta sul territorio cremasco, Claudia Gobbato, al termine dell’incontro avuto oggi con l’assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, presso gli uffici di Palazzo Lombardia.

Risorse fondamentali

“Queste risorse potrebbero essere fondamentali per cercare di risolvere un problema annoso che Agnadello si trascina ormai da anni. L’incrocio ha causato già troppe tragedie ed è giunto il momento di intervenire definitivamente. Noi, come Lega denunciamo da tempo la gravità della situazione e se si potrà finalmente intervenire il merito sarà sicuramente anche della Lega. E’ ora però che la Provincia, da anni governata dalla sinistra, faccia concretamente la sua parte e non impedisca che il progetto vada in porto. Sarebbe molto grave se ciò avvenisse: una scelta della quale il Pd dovrà rendere conto agli agnadellesi, stufi ormai di promesse non mantenute”.

Ha puntualizzato la Gobbato.

“Disattenzione dalla Provincia”

“Ad oggi purtroppo dobbiamo constatare che la Provincia, ente proprietario del tratto di strada in questione, non ha ancora deciso di inserire il progetto tra quelli più urgenti e necessari, passaggio senza il quale non è possibile per la Regione prevedere un investimento. Da esponente del territorio e a nome di tutti gli agnadellesi invito dunque la Provincia a darsi da fare, ricordando che il termine entro il quale la Regione può inserire gli investimenti per il 2019 scade tra pochissimi giorni. Penso sia opportuno inoltre che si attivi presto anche il sindaco Calderara per chiedere ai suoi compagni di partito eletti in Provincia di pensare un po’ di più al nostro territorio”.

Ha concluso l’onorevole leghista.

LEGGI ANCHE: Reddito di cittadinanza, ecco a quanti spetterebbe nel Cremonese

Continua la lettura di Rotonda Agnadello: incontro Gobbato-Terzi su Giornale di Treviglio.

]]>
Bando Lumen, nuova illuminazione per 5 Comuni bergamaschi https://giornaleditreviglio.it/attualita/bando-lumen-nuova-illuminazione-per-5-comuni-bergamaschi/ https://giornaleditreviglio.it/attualita/bando-lumen-nuova-illuminazione-per-5-comuni-bergamaschi/#respond Tue, 13 Nov 2018 08:02:13 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67071 Sono cinque i Comuni bergamaschi che beneficeranno del bando Lumen regionale, pensato per migliorare l’efficienza del sistema di illuminazione pubblico. Bando Lumen “Canonica d’Adda, Orio al Serio, San Giovanni Bianco, San Pellegrino Terme e Treviglio rientrano tra i 125 Comuni lombardi ammessi al contributo di finanziamento di oltre 36 milioni di euro . Lo stanziamento […]

Continua la lettura di Bando Lumen, nuova illuminazione per 5 Comuni bergamaschi su Giornale di Treviglio.

]]>
Sono cinque i Comuni bergamaschi che beneficeranno del bando Lumen regionale, pensato per migliorare l’efficienza del sistema di illuminazione pubblico.

Bando Lumen

“Canonica d’Adda, Orio al Serio, San Giovanni Bianco, San Pellegrino Terme e Treviglio rientrano tra i 125 Comuni lombardi ammessi al contributo di finanziamento di oltre 36 milioni di euro . Lo stanziamento messo a disposizione in origine era di 20 milioni, ma la Giunta regionale ha ritenuto di dover rispondere a tutte le domande ammissibili, innalzando quindi i fondi da 20 a 36 milioni di euro”. Lo annuncia il Consigliere segretario Giovanni Malanchini. “Con questi progetti – spiega – i Comuni potranno migliorare l’efficienza del loro sistema di illuminazione e risparmiare risorse dal bilancio comunale. I progetti, inoltre, consentiranno di integrare servizi aggiuntivi quali la videosorveglianza degli edifici pubblici e interventi di miglioria sull’aspetto tecnologico”. “Complimenti all’assessore regionale agli Enti locali, Montagna, Piccoli comuni e Risorse energetiche Massimo Sertori – conclude Malanchini – per aver permesso questo finanziamento a pochi mesi dall’insediamento, sbloccando il bando fermo per via di un ricorso”.

 

 

Continua la lettura di Bando Lumen, nuova illuminazione per 5 Comuni bergamaschi su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/attualita/bando-lumen-nuova-illuminazione-per-5-comuni-bergamaschi/feed/ 0
Rissa alle Torri di Ciserano SIRENE DI NOTTE https://giornaleditreviglio.it/cronaca/rissa-alle-torri-di-ciserano-sirene-di-notte/ https://giornaleditreviglio.it/cronaca/rissa-alle-torri-di-ciserano-sirene-di-notte/#respond Tue, 13 Nov 2018 06:30:32 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67062 Nottata piuttosto movimentata quella appena trascorsa dai nostri soccorritori. Due gli interventi alle Torri Anna di Ciserano nel corso della notte. Rissa alle torri di Ciserano Il primo intervento verso mezzanotte e venti. I soccorritori sono arrivati in via Bologna, vicino alla clinica Habilita, per prestare soccorso a un uomo di 22 anni picchiato. Nessuna […]

Continua la lettura di Rissa alle Torri di Ciserano SIRENE DI NOTTE su Giornale di Treviglio.

]]>
Nottata piuttosto movimentata quella appena trascorsa dai nostri soccorritori. Due gli interventi alle Torri Anna di Ciserano nel corso della notte.

Rissa alle torri di Ciserano

Il primo intervento verso mezzanotte e venti. I soccorritori sono arrivati in via Bologna, vicino alla clinica Habilita, per prestare soccorso a un uomo di 22 anni picchiato. Nessuna grave ferita per lui che è stato portato al Policlinico di Zingonia e poi dimesso in codice verde.

Ancora alle torri

Qualche ora dopo, sempre nello stesso posto, i soccorritori sono arrivati per aiutare un 26enne. Non si sa se fosse o meno coinvolto nell’episodio violento di qualche ora prima. E’ stato trasportato in ospedale a Zingonia in codice giallo, in condizioni di media criticità.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Rissa alle Torri di Ciserano SIRENE DI NOTTE su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/cronaca/rissa-alle-torri-di-ciserano-sirene-di-notte/feed/ 0
Camion ribaltato sulla Rivierasca, intervento in codice rosso SIRENE DI NOTTE https://giornaleditreviglio.it/cronaca/incidente-sulla-rivierasca-intervento-in-codice-rosso-sirene-di-notte/ Tue, 13 Nov 2018 06:17:16 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67063 Intervento in codice rosso per un camion ribaltato sulla Rivierasca. Dopo una notte abbastanza tranquilla, un’alba decisamente impegnativa per i nostri soccorritori. Incidente sulla Rivierasca Due ambulanze, l’automedica e i carabinieri sono dalle 6.40 sulla Sp170 per un ribaltamento in codice rosso in territorio di Capriate San Gervasio. Secondo Areu (Agenzia regionale emergenza urgenza) ci […]

Continua la lettura di Camion ribaltato sulla Rivierasca, intervento in codice rosso SIRENE DI NOTTE su Giornale di Treviglio.

]]>
Intervento in codice rosso per un camion ribaltato sulla Rivierasca. Dopo una notte abbastanza tranquilla, un’alba decisamente impegnativa per i nostri soccorritori.

Incidente sulla Rivierasca

Due ambulanze, l’automedica e i carabinieri sono dalle 6.40 sulla Sp170 per un ribaltamento in codice rosso in territorio di Capriate San Gervasio. Secondo Areu (Agenzia regionale emergenza urgenza) ci sono due persone coinvolte, due uomini di 38 e 39 anni. Le condizioni dei due, dopo l’iniziale spavento,sono migliorate. L’intervento è stato concluso a codice verde. L’incidente ha riguardato un camion di sabbia e cemento, che si è intraversato e appoggiato su un lato.

Traffico rallentato

Traffico rallentato per permettere le operazioni di recupero del mezzo. Impegnate due squadre dei Vigili del fuoco e quattro gru oltre a un mezzo aspirante per svuotare il carico. Si procede a senso unico alternato sulla strada.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Continua la lettura di Camion ribaltato sulla Rivierasca, intervento in codice rosso SIRENE DI NOTTE su Giornale di Treviglio.

]]>
Pianoforte gigante torna a Bagnolo https://giornaleditreviglio.it/attualita/pianoforte-gigante/ https://giornaleditreviglio.it/attualita/pianoforte-gigante/#respond Mon, 12 Nov 2018 18:44:49 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67040 Puntuale anche quest’anno, il periodo delle feste si avvicina e le gallerie dei centri commerciali prendono vita. Domenica scorsa, alla «Girandola» di Bagnolo Cremasco sono tornati in scena i ragazzi del «Pianoforte gigante» per intrattenere grandi e piccini durante gli acquisti. Passeggiate musicali Un tardo pomeriggio come tanti al centro commerciale «Girandola», che di domenica […]

Continua la lettura di Pianoforte gigante torna a Bagnolo su Giornale di Treviglio.

]]>
Puntuale anche quest’anno, il periodo delle feste si avvicina e le gallerie dei centri commerciali prendono vita. Domenica scorsa, alla «Girandola» di Bagnolo Cremasco sono tornati in scena i ragazzi del «Pianoforte gigante» per intrattenere grandi e piccini durante gli acquisti.

Passeggiate musicali

Un tardo pomeriggio come tanti al centro commerciale «Girandola», che di domenica raccoglie non solo le visite dei bagnolesi, ma di tanti cremaschi a spasso per svago o necessità. Al centro dell’atrio è in corso una delle famose “passeggiate musicali” degli artisti di «Pianoforte gigante». Attorno alla grande tastiera, sulla quale tre ragazze e un ragazzo danzano scatenati, si è radunato un capannello di curiosi armati di telefoni e videocamere. La performance sbalordisce gli astanti, che naturalmente non vedono tutti i giorni un maxi-pianoforte suonato coi piedi. Gli artisti ringraziano, prendono fiato e ricominciano a danzare suonando. O suonare danzando?

Pianoforte gigante

Così fino alle 19. Spettacolo no stop inframezzato da pause in cui il pubblico ha potuto interagire con la pianola e il suo impeccabile sistema di sensori a pressione, grazie ai quali è possibile suonare. Danza, musica, coreografia in un connubio artistico che abbraccia repertori musicali di ogni genere. I ballerini-cantanti di «Pianoforte gigante» hanno partecipato al programma Mediaset «Tu Si Que Vales» e l’intera squadra può vantare un primato strabiliante. Quello di più grande pianoforte a pavimento in Europa.

 

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Pianoforte gigante torna a Bagnolo su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/attualita/pianoforte-gigante/feed/ 0
Fuori strada con la moto a Treviglio, ferito un 30enne FOTO https://giornaleditreviglio.it/cronaca/fuori-strada-con-la-moto-a-treviglio-ferito-un-30enne-foto/ https://giornaleditreviglio.it/cronaca/fuori-strada-con-la-moto-a-treviglio-ferito-un-30enne-foto/#respond Mon, 12 Nov 2018 17:17:50 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67042 Fuori strada con la moto a Treviglio, ferito un 30enne. Ha perso il controllo della sua moto ed è finito in un fossato. Fuori strada alla rotonda E’ successo poco prima delle 17.30 lungo la ex Statale 11 a ridosso della nuova rotatoria del casello Brebemi. Non è ancora chiara la dinamica dell’incidente che ha […]

Continua la lettura di Fuori strada con la moto a Treviglio, ferito un 30enne FOTO su Giornale di Treviglio.

]]>
Fuori strada con la moto a Treviglio, ferito un 30enne. Ha perso il controllo della sua moto ed è finito in un fossato.

Fuori strada alla rotonda

E’ successo poco prima delle 17.30 lungo la ex Statale 11 a ridosso della nuova rotatoria del casello Brebemi. Non è ancora chiara la dinamica dell’incidente che ha coinvolto un 30enne di Cambiago che, in sella alla sua Kawasaki 750 stava procedendo da Casirate. Arrivato all’altezza della rotonda, per motivi ancora da capire, ha proseguito dritto finendo fuori strada, in un fossato.

Motociclista in ospedale

Sul posto sono subito intervenuti i soccorritori della Soccorso Casirate in codice rosso insieme a una squadra dei Vigili del fuoco di Treviglio e alla Polizia locale di Treviglio. Il 30enne è stato stabilizzato e poi trasportato in ospedale in codice giallo. Nella caduta ha riportato alcune ferite, ma non sarebbe in pericolo di vita.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Fuori strada con la moto a Treviglio, ferito un 30enne FOTO su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/cronaca/fuori-strada-con-la-moto-a-treviglio-ferito-un-30enne-foto/feed/ 0
Oscar del basket Andrea Pecchia miglior under 23 in A2 https://giornaleditreviglio.it/sport/oscar-del-basket-andrea-pecchia-miglior-under-23-in-a2/ https://giornaleditreviglio.it/sport/oscar-del-basket-andrea-pecchia-miglior-under-23-in-a2/#respond Mon, 12 Nov 2018 16:58:11 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67021 Il capitano della Remer Treviglio Andrea Pecchia riceverà il Premio Reverberi-Oscar del basket come miglior under 23 di serie A2 nella stagione 2017/2018. Una stagione da Oscar del basket La 20enne (ne compirà 21 venerdì) guardia-ala Andrea Pecchia, da questa stagione capitano della Remer Treviglio, è stato insignito del Premio Reverberi-Oscar del basket come miglior […]

Continua la lettura di Oscar del basket Andrea Pecchia miglior under 23 in A2 su Giornale di Treviglio.

]]>
Il capitano della Remer Treviglio Andrea Pecchia riceverà il Premio Reverberi-Oscar del basket come miglior under 23 di serie A2 nella stagione 2017/2018.

Una stagione da Oscar del basket

oscar del basket
Andrea Pecchia capitano della Remer Treviglio

La 20enne (ne compirà 21 venerdì) guardia-ala Andrea Pecchia, da questa stagione capitano della Remer Treviglio, è stato insignito del Premio Reverberi-Oscar del basket come miglior giocatore italiano Under 23 della serie A2. Lo ha stabilito la Commissione di giuria convocata questa mattina in Municipio a Quattro Castella (RE), sede del Premo fin dalla sua prima edizione nel 1985. A fare gli onori di casa il sindaco Andrea Tagliavini e l’assessore allo sport Danilo Morini. Presenti i rappresentanti delle istituzioni sportive e dei media specializzati locali e nazionali, oltre all’ideatore e patron del Premio, l’ex arbitro internazionale Gian Matteo Sidoli.
L’iniziativa, grazie alla collaborazione della Federazione internazionale, è riconosciuta come l’unica manifestazione in Italia che premia tutte le categorie operanti nel mondo del basket, dagli arbitri ai dirigenti passando per giocatori, giocatrici, allenatori e giornalisti. Alla cerimonia di consegna dei premi, in programma lunedì 18 febbraio 2019 nella cornice della tenuta Venturini-Baldini di Quattro Castella sarà presente il “gotha” della pallacanestro italiana e internazionale.

Tutti i premiati

E’ Ariel Filloy, play 31enne della Scandone Avellino e della Nazionale italiana di basket, il grande trionfatore del Premio Reverberi-Oscar del Basket nella categoria “miglior giocatore italiano” della stagione 2017/2018. Il Premio Reverberi come “miglior giocatrice italiana” della passata stagione è stato assegnato a Martina Fassina, guardia 19enne del Familia Schio e della Nazionale femminile di basket Under 20. Al coach di Brescia Andrea Diana è stato assegnato il premio come “miglior allenatore” della passata stagione coronata dalla Leonessa con una storica semifinale scudetto. Il premio come miglior arbitro italiano è stato assegnato a Manuel Mazzoni, mentre quello di miglior giornalista è andato alla firma della Gazzetta dello Sport Andrea Tosi.
Il presidente della Legabasket Egidio Bianchi è stato nominato “Personaggio dell’anno”. Tra i premi speciali menzione per il progetto Slums Dunk di Bruno Cerella e Tommaso Marino (Premio “Basket&Solidarietà”), per il presidente di Cremona Aldo Vanoli (Premio contributo al basket) e per Nicolò Melli (Premio speciale). Il premio speciale Fip è stato assegnato alla società di basket femminile Lupebasket ASD di San Martino Lupari (PD), mentre il “Piccinini” è andato all’allenatrice reggiana Mariella Iotti.

Il premio “Reverberi”

Giunto alla sua 33esima edizione il Premio Reverberi-Oscar del Basket può a tutti gli effetti considerarsi la più importante manifestazione in ambito cestistico a livello nazionale. Istituita nel 1985 in onore e ricordo del grande arbitro reggiano Pietro Reverberi, inserito nella Hall of Fame del basket mondiale come uno dei migliori arbitri di tutti i tempi, la manifestazione ha saputo negli anni rinnovarsi diventando un punto di riferimento per atleti, dirigenti, arbitri e semplici appassionati della “palla a spicchi”. Un momento importante per una rivisitazione della storia del basket, dei suoi personaggi, dei suoi miti e di quei valori umani che da sempre il basket riesce a trasmettere ai suoi tifosi.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Oscar del basket Andrea Pecchia miglior under 23 in A2 su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/sport/oscar-del-basket-andrea-pecchia-miglior-under-23-in-a2/feed/ 0
Aggredita dal marito al distributore, ferita una 61enne FOTO https://giornaleditreviglio.it/cronaca/aggredita-dal-marito-al-distributore-ferita-una-61enne-foto/ https://giornaleditreviglio.it/cronaca/aggredita-dal-marito-al-distributore-ferita-una-61enne-foto/#respond Mon, 12 Nov 2018 16:53:51 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67028 Aggredita dal marito al distributore, ferita una 61enne. Se l’è cavata, fortunatamente, con tanto spavento e qualche ferita la donna di 61 anni aggredita poco fa al distributore di benzina Q8 a Fara Gera d’Adda. Aggredita al distributore Cosa sia accaduto precisamente, oggi poco prima delle 17 in via Locatelli, è ancora al vaglio delle […]

Continua la lettura di Aggredita dal marito al distributore, ferita una 61enne FOTO su Giornale di Treviglio.

]]>
Aggredita dal marito al distributore, ferita una 61enne. Se l’è cavata, fortunatamente, con tanto spavento e qualche ferita la donna di 61 anni aggredita poco fa al distributore di benzina Q8 a Fara Gera d’Adda.

Aggredita al distributore

Cosa sia accaduto precisamente, oggi poco prima delle 17 in via Locatelli, è ancora al vaglio delle Forze dell’ordine. Al “112” è giunta una chiamata in seguito a un’aggressione che si è consumata nello spazio del distributore di benzina Q8. La donna è stata soccorso da un’ambulanza della Croce rossa di Treviglio e trasportata in codice verde in ospedale a Zingonia.

Litiga con il marito

All’origine dell’aggressione pare ci sia proprio una lite scoppiata tra la donna e il marito, entrambi di Canonica che si trovavano fermi nell’area di servizio per il rifornimento. Secondo quando riportato da alcuni testimoni durante la lite l’uomo avrebbe afferrato la moglie per la testa e l’avrebbe sbattuta con l’auto procurandole dei tagli. Sulla vicenda indaga la Polizia locale di Fara e Canonica.

Seguono aggiornamenti

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Aggredita dal marito al distributore, ferita una 61enne FOTO su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/cronaca/aggredita-dal-marito-al-distributore-ferita-una-61enne-foto/feed/ 0
Gli chef del San Martino in cucina per i nonni di Anni Sereni https://giornaleditreviglio.it/attualita/gli-chef-del-san-martino-in-cucina-per-i-nonni-di-anni-sereni/ https://giornaleditreviglio.it/attualita/gli-chef-del-san-martino-in-cucina-per-i-nonni-di-anni-sereni/#respond Mon, 12 Nov 2018 16:19:06 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67011 Gli ospiti della casa di riposo trevigliese hanno degustato, quest’oggi, un menù interamente preparato ed offerto dal ristorante “San Martino”. Piatti gourmet e diverse autorità presenti. Un appuntamento che si rinnova Non capita tutti i giorni l’occasione di poter consumare pietanze di alto livello preparate direttamente dagli chef di uno dei ristoranti più titolati della […]

Continua la lettura di Gli chef del San Martino in cucina per i nonni di Anni Sereni su Giornale di Treviglio.

]]>
Gli ospiti della casa di riposo trevigliese hanno degustato, quest’oggi, un menù interamente preparato ed offerto dal ristorante “San Martino”. Piatti gourmet e diverse autorità presenti.

Un appuntamento che si rinnova

Non capita tutti i giorni l’occasione di poter consumare pietanze di alto livello preparate direttamente dagli chef di uno dei ristoranti più titolati della zona, il “San Martino” di Treviglio. Eppure, quest’oggi, gli ospiti della casa di riposo “Anni Sereni” ed altre autorità presenti hanno avuto questa particolare fortuna, grazie all’iniziativa fortemente voluta dalla famiglia Colleoni  (proprietaria del ristorante) di voler cucinare alcuni piatti direttamente all’interno della struttura, tenendo fede ad una tradizione che si rinnova ormai da diversi anni.

Al tavolo nonni, volontari e autorità

Ben 76 gli invitati al gustoso pranzo di quest’oggi, suddivisi tra ospiti della casa di riposo e volontari di quest’ultima, proprio nella giornata in cui si celebra la Festa del Volontario. Tra i commensali non poteva mancare il presidente di “Anni Sereni” Augusto Baruffi, insieme ad altri ospiti illustri come monsignor Norberto Donghi, prevosto di Treviglio, e Giovanni Grazioli, presidente della BCC di Treviglio.

Il valore della condivisione

“In una giornata ed in un momento di condivisione così speciale – ha commentato Baruffi – desidero rivolgere il mio più sentito ringraziamento alla famiglia Colleoni per la loro ferrea volontà nel voler organizzare questo pranzo. La loro presenza, unita alla loro straordinaria esperienza in cucina, è motivo di orgoglio per tutti quanti noi. E’ ancor più bello poter consumare un pasto vicino a tante persone e tante autorità che, con il loro impegno profuso quotidianamente, contribuiscono a rendere Treviglio ed i comuni limitrofi dei posti speciali”.

Un menù da leccarsi i baffi

Dopo la benedizione di monsignor Donghi, tutti i commensali si sono seduti a tavola per gustare le portate proposte dagli chef del “San Martino”. Un menù che ha soddisfatto a pieno gli amanti del pesce, con due piatti decisamente saporiti ed elaborati. Tra questi la zucca soffiata con la piovra ed una lasagna di gamberi con pomodori datterini. Dulcis in fundo, una fetta di torta al cioccolato.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Gli chef del San Martino in cucina per i nonni di Anni Sereni su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/attualita/gli-chef-del-san-martino-in-cucina-per-i-nonni-di-anni-sereni/feed/ 0
Negozi storici, nella Bassa tre locali premiati in Regione https://giornaleditreviglio.it/economia/negozi-storici-nella-bassa-tre-locali-premiati-in-regione/ https://giornaleditreviglio.it/economia/negozi-storici-nella-bassa-tre-locali-premiati-in-regione/#respond Mon, 12 Nov 2018 15:47:08 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=66998 Da più di 50 anni lavorano al servizio dei loro clienti diventando un punto di riferimento per le comunità a cui appartengono. Non semplici negozi, ma testimoni di una storia che oggi è sempre più difficile da ricordare. Tre Negozi storici nella Bassa Nella Bassa saranno tre i locali che domani, 13 novembre, in Regione […]

Continua la lettura di Negozi storici, nella Bassa tre locali premiati in Regione su Giornale di Treviglio.

]]>
Da più di 50 anni lavorano al servizio dei loro clienti diventando un punto di riferimento per le comunità a cui appartengono. Non semplici negozi, ma testimoni di una storia che oggi è sempre più difficile da ricordare.

Tre Negozi storici nella Bassa

Nella Bassa saranno tre i locali che domani, 13 novembre, in Regione Lombardia diventeranno Negozi storici. Un traguardo importante e un riconoscimento che ripaga dell’impegno speso nella propria attività dopo oltre 50 anni di presenza. Si tratta della Salumeria Rossetti di Caravaggio, della Pasticceria Gamba di Martinengo e del Bar Torre di Palosco.

Alla cerimonia di premiazione, che si svolgerà alle 10 nell’Auditorium Giovanni Testori di Palazzo Lombardia, parteciperà anche l’assessore allo Sviluppo economico Alessandro Mattinzoli insieme a Simonpaolo Buongiardino, vicepresidente Confcommercio Lombardia, e Gianni Rebecchi, presidente Confesercenti Lombardia.

Premiato il Distretto di Busto Arsizio

Nel corso della cerimonia di premiazione è prevista la premiazione del Distretto storico del commercio di Busto Arsizio (VA) rappresentato dal sindaco Emanuele Antonelli, dall’assessore all’Identità, Cultura e Commercio Manuela Maffioli e dal presidente del Distretto del Commercio Bruno Ceccuzzi.

“Questo è un anno record – evidenzia l’assessore Mattinzoli -, con 132 negozi premiati e un intero distretto, come quello di Busto Arsizio: siamo contenti di superare i numeri delle precedenti edizioni”. E’ il segno che puntare sulla tradizione è fondamentale per costruire il futuro, è il segno che tradizione e innovazione procedono molto bene insieme”. “Attraverso il passaggio generazionale, attraverso la capacità di saper coniugare l’evoluzione con il valore storico si possono vincere anche le sfide peggiori, come la crisi appena passata”.

Un valore contro la desertificazione

“Infine, un dato importante è il valore sociale che queste attività innescano nei nostri centri storici e nei quartieri delle nostre città, contro la desertificazione che genera abbandono e insicurezza – conclude l’assessore regionale -. Regione Lombardia, con il presidente Attilio Fontana, ancora una volta dimostra attenzione verso le nostre realtà produttive che hanno saputo tramandare il proprio sapere e il proprio saper fare”.

I premiati della Bassa

Carlo e Pietro Rossetti dietro al bancone della salumeria di Caravaggio

Le tre attività che domani riceveranno il premio non sono certo nuove a riconoscimenti di alto livello. Ne è un esempio proprio la Salumeria Rossetti di Caravaggio che da pochi anni ha aggiunto alla sua bacheca di riconoscimenti anche l’Aquila di diamante della Confcommercio. Dopo 52 anni nella sua salumeria di Largo Cavenaghi, dove è ancora attivo insieme al figlio Pietro, Carlo Rossetti aveva accettato con soddisfazione la benemerenza di Maestri del commercio, il premio alla carriera assegnato da 50&Più, l’associazione per la rappresentanza e la tutela degli over 50 dei settori commercio, turismo e servizi di Confcommercio Imprese per l’Italia.

Luigi Gamba, patron della nota pasticceria di Martinengo

Anche a Martinengo la Pasticceria Gamba è sinonimo di qualità e affidabilità. E’ ancora recente, tuttavia, il lutto che ha colpito l’attività portandosi via il patron Luigi Gamba. Aveva 81 anni ed era orgogliosamente Cavaliere dal dicembre del 1991. E’ il 1958 quando rileva il suo primo laboratorio a Romano. È proprio tra queste mura che, impasto dopo impasto, nasce la sua «Pasticceria Gamba».

Domani anche il bar Torre, a Palosco, riceverà lo stesso riconoscimento per l’attività svolta da decenni nel piccolo Comune della Bassa orientale.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Negozi storici, nella Bassa tre locali premiati in Regione su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/economia/negozi-storici-nella-bassa-tre-locali-premiati-in-regione/feed/ 0
Studente pendolare filma, con ironia, un anno di disservizi sulla Cremona-Mantova VIDEO https://giornaleditreviglio.it/attualita/studente-pendolare-filma-con-ironia-un-anno-di-disservizi-sulla-cremona-mantova-video/ Mon, 12 Nov 2018 15:04:22 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=67007 Studente pendolare della linea Cremona-Mantova riprende dodici mesi di disservizi e situzioni strampalate: il video pubblicato sul suo profilo Facebook diventa virale. Studente pendolare riprende un anno di disservizi sulla Cremona-Mantova Lorenzo Ziliani, studente 23enne alla facoltà di lettere dell’Università degli Studi di Milano, ha filmato con il cellulare i numerosi disservizi ma anche le […]

Continua la lettura di Studente pendolare filma, con ironia, un anno di disservizi sulla Cremona-Mantova VIDEO su Giornale di Treviglio.

]]>
Studente pendolare della linea Cremona-Mantova riprende dodici mesi di disservizi e situzioni strampalate: il video pubblicato sul suo profilo Facebook diventa virale.

Studente pendolare riprende un anno di disservizi sulla Cremona-Mantova

Lorenzo Ziliani, studente 23enne alla facoltà di lettere dell’Università degli Studi di Milano, ha filmato con il cellulare i numerosi disservizi ma anche le situazioni più strane, gli annunci più improbabili e gli incontri più divertenti in un anno da pendolare sulla Cremona-Mantova.

La peggiore tratta della Lombardia

La linea, la Cremona-Mantova, che Lorenzo percorre tutte le mattine per recarsi all’università avanti e indietro, è la stessa linea che, a inizio anno, Legambiente ha inserito nelle peggiori tratte della Lombardia. Disagi, soppressioni e ritardi, infatti, sono all’ordine del giorno.

LEGGI ANCHE: Caos treni sulla Mantova-Cremona per un guasto

Il video

Il suo anno da pendolare, Lorenzo, l’ha raccontato in un video che adesso sta facendo il giro del web. Per dodici mesi, ha filmato le situazioni più strane, registrato gli annunci più improbabili, raccontato gli incontri più divertenti.
Nei quasi otto minuti di filmato, Lorenzo documenta tutto: ci sono i trenta gradi segnati dal display di bordo in piena estate ma anche le temperature siberiane di inverno, l’aria condizionata “a palla” e le soste in aperta campagna. Ma oltre ai disagi, ci sono anche le scene esilaranti: come quella del passeggero che si concede il lusso di togliersi le scarpe per schiacciare un pisolino in tutta comodità.

LEGGI ANCHE: Odissea sul treno Milano-Cremona-Mantova

Amici, a voi il riassunto del mio primo anno da pendolare.

Pubblicato da Lorenzo Ziliani su Giovedì 8 novembre 2018

 

Ma alla fine di tutto un lato positivo dei continui ritardi c’è …. “ho potuto leggere una quantità infinita di libri”.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Nuovo compagno di viaggio 😎👊💛 #stephenking #theoutsider #sperlingkupfer #libri #books #vivalto #trenord #milano #cremona #italy

Un post condiviso da Lorenzo Ziliani (Zillo ) (@lorenzoziliani) in data:

LEGGI ANCHE: Taglio treni locali, la Giunta esprime forte preoccupazione 

Continua la lettura di Studente pendolare filma, con ironia, un anno di disservizi sulla Cremona-Mantova VIDEO su Giornale di Treviglio.

]]>
Impresa della Remer Treviglio, superata Agrigento https://giornaleditreviglio.it/sport/impresa-della-remer-treviglio-superata-agrigento/ https://giornaleditreviglio.it/sport/impresa-della-remer-treviglio-superata-agrigento/#respond Mon, 12 Nov 2018 14:15:35 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=66990 Importantissima vittoria della Remer Treviglio. Espugnato 91-83 il PalaMoncada della capolista Agrigento. Mvp l’americano Chris Roberts, ottimo l’esordio dello sloveno Mitja Nikolic. Evangelisti e Pepe, per i siciliani, gli ultimi a mollare la presa sulla gara. Seconda vittoria consecutiva La Remer Treviglio sfodera una grande prestazione offensiva e sbanca il campo della capolista Agrigento, primo […]

Continua la lettura di Impresa della Remer Treviglio, superata Agrigento su Giornale di Treviglio.

]]>
Importantissima vittoria della Remer Treviglio. Espugnato 91-83 il PalaMoncada della capolista Agrigento. Mvp l’americano Chris Roberts, ottimo l’esordio dello sloveno Mitja Nikolic. Evangelisti e Pepe, per i siciliani, gli ultimi a mollare la presa sulla gara.

Seconda vittoria consecutiva

La Remer Treviglio sfodera una grande prestazione offensiva e sbanca il campo della capolista Agrigento, primo ko casalingo per i siciliani. I biancoblu di coach Adriano Vertemati hanno compiuto un’impresa: con l’innesto in settimana dello sloveno Nikolic, che ha preso il posto dell’infortunato Jamal Olasewere, ha cambiato pelle ma il risultato è stato positivo. Sull’onda dell’entusiasmo per i 30 punti rifilati alla Leonis Roma, Treviglio ha sfoderato una grande prova corale in attacco con 5 giocatori in doppia cifra: l’americano Roberts (23), capitan Andrea Pecchia (14), Lorenzo Caroti (13), Nikolic e Matteo Frassineti (12) e con il giovane Mattia Palumbo cecchino da tre punti (3/4). In casa Agrigento gli ultimi a mollare la presa sono stati capitan Evangelisti (22) e Pepe (16).

Due punti d’oro in classifica

Con il successo ad Agrigento la Remer Treviglio conquista due punti d’oro per la classifica. Agganciata a quota 6 Biella e Latina, i biancoblu hanno scavalcato la Mens Sana Siena – sconfitta 85-73 a Scafati – dell’ex Tommaso Marino che sarà la prossima avversaria nell’ottavo turno di campionato. La sfida tra Treviglio e Siena si giocherà sabato 17 novembre alle 21 al PalaEstra e per capitan Pecchia e compagni sarà la seconda trasferta di fila.

Il tabellino della partita

M Rinnovabili Agrigento-Remer Blu Basket Treviglio 83-91 (14-19, 28-26, 19-28, 22-18)
Agrigento: Marco Evangelisti 22 (5/9, 3/7), Simone Pepe 16 (5/5, 1/4), Jalen Cannon 12 (3/7, 0/1), Lorenzo Ambrosin 10 (2/2, 2/6), Amir Bell 8 (2/8, 1/3), Giacomo Zilli 8 (3/9), Dimitri Sousa 4 (2/2), Edoardo Fontana 3 (0/2, 1/1), Giuseppe Cuffaro, Paolo Nicoloso n.e, Paolo Nello Trupia n.e. All. Franco Ciani.
Tiri liberi: 15/23 – Rimbalzi: 30 (11+19, Pepe, Cannon 7) – Assist: 9 (Pepe 4).
Treviglio: Chris Roberts 23 (5/7, 3/7), Andrea Pecchia 14 (6/8, 0/1), Lorenzo Caroti 13 (2/3, 2/7), Mitja Nikolic 12 (2/3, 2/4), Matteo Frassineti 12 (3/3, 2/6), Mattia Palumbo 9 (0/0, 3/4), Jacopo Borra 6 (3/4, 0/1), Ursulo D’Almeida 2 (1/2), Celis Taflaj (0/1), Edoardo Tiberti, Matteo Belotti n.e. All. Adriano Vertemati.
Tiri liberi: 11/14 – Rimbalzi: 32 (8+24, Borra 12) – Assist: 18 (Roberts, Pecchia, Frassineti, Borra 3).

Risultati e classifica

Serie A2 Old Wild West girone Ovest – 7° giornata: Leonis Roma-Axpo Legnano 90-73, Bergamo-Edilnol Pallacanestro Biella 81-76, Novipiù Casale Monferrato-Bertram Tortona 77-82, Benfapp Capo d’Orlando-Virtus Roma 89-95, 2B Control Trapani-BPC Virtus Cassino 91-86, M Rinnovabili Agrigento-Remer Blu Basket Treviglio 83-91, Zeus Energy Group Rieti-Benacquista Assicurazioni Latina 77-74, Givova Scafati-ON Sharing Mens Sana Siena 85-73.
Classifica: Virtus Roma 12; M Rinnovabili Agrigento, Bergamo 10; Novipiù Casale Monferrato, Givova Scafati, Benfapp Capo d’Orlando, 2B Control Trapani, Zeus Energy Group Rieti, Leonis Roma 8; Benacquista Assicurazioni Latina, Remer Blu Basket Treviglio, Edilnol Pallacanestro Biella 6; ON Sharing Mens Sana Siena* 5; Bertram Tortona 4; Axpo Legnano 2; BPC Virtus Cassino 0. *: 3 punti di penalizzazione.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Impresa della Remer Treviglio, superata Agrigento su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/sport/impresa-della-remer-treviglio-superata-agrigento/feed/ 0
La Zuppa della Bontà arriva a Romano, per aiutare i clochard https://giornaleditreviglio.it/attualita/la-zuppa-della-bonta-arriva-a-romano-per-aiutare-i-clochard/ https://giornaleditreviglio.it/attualita/la-zuppa-della-bonta-arriva-a-romano-per-aiutare-i-clochard/#respond Mon, 12 Nov 2018 14:14:56 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=66997 La Zuppa della Bontà torna nelle piazze d’Italia per scaldare l’inverno, e anche Romano ospiterà un presidio per raccogliere fondi da destinare alle mense per i poveri. Per chi non ha una casa L’iniziativa è a sostegno delle persone senza dimora. Da Milano alla Sicilia, centinaia di volontari scenderanno in piazza per merito della fondazione progetto […]

Continua la lettura di La Zuppa della Bontà arriva a Romano, per aiutare i clochard su Giornale di Treviglio.

]]>
La Zuppa della Bontà torna nelle piazze d’Italia per scaldare l’inverno, e anche Romano ospiterà un presidio per raccogliere fondi da destinare alle mense per i poveri.

Per chi non ha una casa

L’iniziativa è a sostegno delle persone senza dimora. Da Milano alla Sicilia, centinaia di volontari scenderanno in piazza per merito della fondazione progetto Arca Onlus. Anche a Romano di Lombardia dalle 9 alle 12.30, verranno in piazza Manara i volontari del Cisom dell’Ordine di Malta, di cui Valentina Tugnoli è vicepresidente del Gruppo di Bergamo.

Migliaia di pasti caldi per l’inverno in arrivo

Ai banchetti presenti nelle principali piazze italiane sarà possibile scegliere fra tre appetitose varianti di zuppe confezionate   e grazie ai fondi raccolti dalla distribuzione della “Zuppa della Bontà”, si potrà garantire pasti caldi a migliaia di persone che verranno assistite durante il prossimo inverno.

Continua la lettura di La Zuppa della Bontà arriva a Romano, per aiutare i clochard su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/attualita/la-zuppa-della-bonta-arriva-a-romano-per-aiutare-i-clochard/feed/ 0
Sottozero la discoteca che fa il pieno di giovani e sicurezza https://giornaleditreviglio.it/attualita/sottozero-la-discoteca-che-fa-il-pieno-di-giovani-e-sicurezza/ https://giornaleditreviglio.it/attualita/sottozero-la-discoteca-che-fa-il-pieno-di-giovani-e-sicurezza/#respond Mon, 12 Nov 2018 13:59:58 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=66993 Sabato sera si è svolta a Romano l’edizione annuale di Sottozero, la discoteca senza alcol, organizzata dal Pro.G. Sottozero E’ l’iniziativa promossa dal Pro.G, volta al divertimento senza abusi. La location scelta per la manifestazione è stata la palestra comunale Bottazzoli di via Cavalli. L’Amministrazione comunale sensibile e interessata ai giovani, alle loro esigenze e […]

Continua la lettura di Sottozero la discoteca che fa il pieno di giovani e sicurezza su Giornale di Treviglio.

]]>
Sabato sera si è svolta a Romano l’edizione annuale di Sottozero, la discoteca senza alcol, organizzata dal Pro.G.

Sottozero

E’ l’iniziativa promossa dal Pro.G, volta al divertimento senza abusi. La location scelta per la manifestazione è stata la palestra comunale Bottazzoli di via Cavalli. L’Amministrazione comunale sensibile e interessata ai giovani, alle loro esigenze e necessità, ma anche ai loro problemi, ha deciso di mettere in campo dei progetti di prevenzione e di promozione del divertimento sicuro.

Sabato sicuro

Sabato sera così nella palestra comunale 350 giovani si sono divertiti grazie a Sottozero. Sono state previste delle navette bus che da diversi punti della città hanno portato i ragazzi in via Cavalli. All’interno della palestra musica con i deejay e nessun tipo di bevanda alcolica ma cocktail altrettanto gustosi preparati da esercenti romanesi che hanno aderito all’iniziativa.

Gli organizzatori

“Una serata stupenda – hanno scritto gli organizzatori del Pro G -Grazie a tutti: Dj Andrew V e Simone, Manhattan bar, service S. Filippo Neri, servizio bus navetta, operatori del progetto Safe Driver, Volontari dei Vigili del Fuoco, tutto lo staff Pro.G. E soprattutto ai 350 ragazzi che hanno deciso di raccogliere il nostro invito a partecipare a Sottozero, serata di divertimento senza alcolici”.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Sottozero la discoteca che fa il pieno di giovani e sicurezza su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/attualita/sottozero-la-discoteca-che-fa-il-pieno-di-giovani-e-sicurezza/feed/ 0
Premio “Mai soli” a “Il Passo” di Capriate San Gervasio https://giornaleditreviglio.it/cultura-e-turismo/premio-mai-soli-a-il-passo-di-capriate-san-gervasio/ Mon, 12 Nov 2018 13:35:33 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=66986 Sabato 10 novembre a Milano, presso l’Auditorium Testori di Piazza Regione Lombardia, si è tenuta la 2a edizione del Premio “Mai Soli”. E tra i premiati c’è anche l’associazione capriatese “Il Passo”. Premio “Mai soli” a “Il Passo” di Capriate San Gervasio L’iniziativa ha inteso riconoscere pubblicamente l’alto valore e il prezioso contributo che  sul […]

Continua la lettura di Premio “Mai soli” a “Il Passo” di Capriate San Gervasio su Giornale di Treviglio.

]]>
Sabato 10 novembre a Milano, presso l’Auditorium Testori di Piazza Regione Lombardia, si è tenuta la 2a edizione del Premio “Mai Soli”. E tra i premiati c’è anche l’associazione capriatese “Il Passo”.

Premio “Mai soli” a “Il Passo” di Capriate San Gervasio

L’iniziativa ha inteso riconoscere pubblicamente l’alto valore e il prezioso contributo che  sul territorio regionale   i volontari assicurano ai pazienti e alle famiglie, agendo come fattore qualificante dei servizi per il welfare in Lombardia. In particolare il premio viene assegnato a quelle associazioni  che operano in ambito sanitario e socio sanitario e che nell’anno 2018 si sono distinte per la loro attività.
Il premio è stato consegnato dall’assessore al Welfare Giulio Gallera che ha sottolineato come “nell’ambito del Sistema Sanitario e Sociosanitario Lombardo le associazioni di volontariato ricoprono sempre più un ruolo fondamentale, con un servizio prestato  quotidianamente per accompagnare il malato, aiutandolo a vivere più serenamente la propria condizione di malattia e facendosi carico di trovare risposte originali ai molti bisogni di aiuto, di confronto e di conforto”.

Chi è “Il Passo”

L’associazione, presente ormai da 12 anni nel territorio bergamasco, svolge con i suoi volontari un compito fondamentale nelle équipe di Cure palliative presenti in hospice e nell’assistenza domiciliare integrata. “Il Passo” gestisce inoltre un magazzino di ausili che dà in comodato gratuito alle famiglie, ha attivato un gruppo di auto-mutuo-aiuto per le persone in lutto ed è presente in ospedale per un supporto informativo ai pazienti nel momento della dimissione. Il premio simbolico (un modello della stele presente in Regione e una targa) è stato consegnato a Claudio Bulla, presidente dell’Associazione, dall’Assessore Gallera e dal Direttore Sanitario
dell’ospedale di Treviglio Dr. Santino Silva, Ente segnalatore per il territorio.
Premiate a Milano anche l’Associazione Oncologica Bergamasca e l’Associazione Cuore di Donna.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Continua la lettura di Premio “Mai soli” a “Il Passo” di Capriate San Gervasio su Giornale di Treviglio.

]]>
Condannato per lesioni, 60enne ai domiciliari https://giornaleditreviglio.it/cronaca/condannato-per-lesioni-60enne-ai-domiciliari/ https://giornaleditreviglio.it/cronaca/condannato-per-lesioni-60enne-ai-domiciliari/#respond Mon, 12 Nov 2018 13:05:15 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=66983 Condannato per lesioni, 60enne in carcere. Condanna per lesioni I carabinieri della Compagnia di Treviglio lo hanno trovato a casa sua ieri e gli hanno così notificato un ordine di detenzione emesso nei suoi confronti dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bergamo. L’uomo dovrà così scontare in regime domiciliare quasi […]

Continua la lettura di Condannato per lesioni, 60enne ai domiciliari su Giornale di Treviglio.

]]>
Condannato per lesioni, 60enne in carcere.

Condanna per lesioni

I carabinieri della Compagnia di Treviglio lo hanno trovato a casa sua ieri e gli hanno così notificato un ordine di detenzione emesso nei suoi confronti dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bergamo. L’uomo dovrà così scontare in regime domiciliare quasi un anno di reclusione.

Rifiutato l’affidamento ai Servizi sociali

Con alle spalle già altri precedenti penali, dopo la dichiarazione di non ammissibilità all’affidamento in prova al servizio sociale, divenuta ormai definitiva la condanna, è stato sottoposto a regime di detenzione domiciliare dai militari della stazione di Capriate San Gervasio. I fatti in questione si erano verificati nel 2015 a Capriate San Gervasio.

Ora quindi la conclusione della vicenda giudiziaria con il suo arresto e la restrizione in regime di detenzione domiciliare, avvenuta ieri sera.

TORNA ALLA HOME

 

Continua la lettura di Condannato per lesioni, 60enne ai domiciliari su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/cronaca/condannato-per-lesioni-60enne-ai-domiciliari/feed/ 0
Spazzatura nella roggia in via Jenner FOTO https://giornaleditreviglio.it/attualita/spazzatura-nella-roggia-in-via-jenner-foto/ https://giornaleditreviglio.it/attualita/spazzatura-nella-roggia-in-via-jenner-foto/#respond Mon, 12 Nov 2018 11:18:53 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=66973 Sacchi di spazzatura nella roggia in via Jenner. Preoccupante segnalazione dei residenti della zona che lamentano l’inciviltà e il degrado di chi getta sacchi neri nel canale. Spazzatura nella roggia Generalmente la spazzatura c’è ma non si vede. Parte del canale è infatti interrato sotto il cavalcavia e la corrente di solito trascina i sacchi […]

Continua la lettura di Spazzatura nella roggia in via Jenner FOTO su Giornale di Treviglio.

]]>
Sacchi di spazzatura nella roggia in via Jenner. Preoccupante segnalazione dei residenti della zona che lamentano l’inciviltà e il degrado di chi getta sacchi neri nel canale.

Spazzatura nella roggia

Generalmente la spazzatura c’è ma non si vede. Parte del canale è infatti interrato sotto il cavalcavia e la corrente di solito trascina i sacchi gettati nella roggia. Ma negli ultimi giorni, complice la mancanza di acqua corrente, la situazione è sotto gli occhi di tutti. Soprattutto dei residenti della zona. “La situazione – scrivono – va avanti da anni ma negli ultimi giorni ha raggiunto livelli di indecenza insopportabili. Sacchi neri e altri rifiuti vengono gettati con cadenza settimanale nella roggia. E d’estate la situazione è anche peggio”.

“Abbiamo segnalato, qualcuno intervenga”

“Generalmente la corrente si porta via le tracce di questo scempio – proseguono i residenti – ma quando non c’è acqua tutto rimane lì, sotto le nostre finestre. Abbiamo segnalato più volte la situazione sia in Comune che agli enti preposti ma per il momento non siamo riusciti a risolvere nulla”.

Spazzatura nella roggia Spazzatura nella roggia Spazzatura nella roggia

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Spazzatura nella roggia in via Jenner FOTO su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/attualita/spazzatura-nella-roggia-in-via-jenner-foto/feed/ 0
Area B a Milano: l’attivazione slitta di un mese https://giornaleditreviglio.it/attualita/area-b-a-milano-lattivazione-slitta-di-un-mese/ https://giornaleditreviglio.it/attualita/area-b-a-milano-lattivazione-slitta-di-un-mese/#respond Mon, 12 Nov 2018 10:51:11 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=66970 Area B a Milano: l’attivazione slitta di un mese. Doveva prendere il via il 21 gennaio 2019 ma sarà attivata ufficialmente il 25 febbraio. Area B a Milano: l’attivazione slitta di un mese Dopo le limitazioni al traffico per le auto diesel ora si torna a discutere di smog dopo lo slittamento dell’attivazione dell’Area B a […]

Continua la lettura di Area B a Milano: l’attivazione slitta di un mese su Giornale di Treviglio.

]]>
Area B a Milano: l’attivazione slitta di un mese. Doveva prendere il via il 21 gennaio 2019 ma sarà attivata ufficialmente il 25 febbraio.

Area B a Milano: l’attivazione slitta di un mese

Dopo le limitazioni al traffico per le auto diesel ora si torna a discutere di smog dopo lo slittamento dell’attivazione dell’Area B a Milano. Il provvedimento doveva scattare il 21 gennaio 2019, invece è stato posticipato al 25 febbraio.

L’Area B, lo ricordiamo, sarà la zona a traffico limitato più grande d’Italia e sarà attiva dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 18.30. Il completamento dei lavori in vista dell’attivazione – ovvero il posizionamento della segnaletica stradale e delle prime 15 telecamere posizionate in altrettanti varchi di ingresso alla città – è previsto per il 25 gennaio 2019.

L’assessore alla mobilità di Milano Marco Granelli, nell’agosto scorso, aveva spiegato nel dettaglio che cosa prevede l’Area B e quali sono le finalità del provvedimento.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Area B a Milano: l’attivazione slitta di un mese su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/attualita/area-b-a-milano-lattivazione-slitta-di-un-mese/feed/ 0
Nutria in centro, catturata dalla Polizia locale https://giornaleditreviglio.it/attualita/nutria-in-centro-catturata-dalla-polizia-locale/ https://giornaleditreviglio.it/attualita/nutria-in-centro-catturata-dalla-polizia-locale/#respond Mon, 12 Nov 2018 10:43:43 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=66966 Una grossa nutria in pieno centro paese a Pandino. Per catturarla è stato necessario l’intervento della Polizia Locale e degli operatori del Comune. Nutria in centro E’ successo intorno alle 11 di questa mattina. Ad accorgersi della presenza dell’animale, in pieno centro a Pandino, alcuni passanti. Transitando dalla centralissima piazza Rinascente alcuni pandinesi si sono […]

Continua la lettura di Nutria in centro, catturata dalla Polizia locale su Giornale di Treviglio.

]]>
Una grossa nutria in pieno centro paese a Pandino. Per catturarla è stato necessario l’intervento della Polizia Locale e degli operatori del Comune.

Nutria in centro

E’ successo intorno alle 11 di questa mattina. Ad accorgersi della presenza dell’animale, in pieno centro a Pandino, alcuni passanti. Transitando dalla centralissima piazza Rinascente alcuni pandinesi si sono resi conto che in un angolo della piazza c’era una nutria, anche piuttosto grossa. I passanti hanno subito avvisato la Polizia locale che è intervenuta immediatamente insieme ad alcuni operai del Comune per catturare il roditore. Con loro anche l’Ufficio diritti animali Gerundo.

nutria in centro
Il recupero dell’animale

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Nutria in centro, catturata dalla Polizia locale su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/attualita/nutria-in-centro-catturata-dalla-polizia-locale/feed/ 0
Maniaco sul treno si tocca davanti a una studentessa VIDEO https://giornaleditreviglio.it/cronaca/maniaco-sul-treno-si-tocca-davanti-a-una-studentessa-in-treno-video/ https://giornaleditreviglio.it/cronaca/maniaco-sul-treno-si-tocca-davanti-a-una-studentessa-in-treno-video/#respond Mon, 12 Nov 2018 10:23:12 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=66962 Erano le 15 di sabato quando una giovane di Melzo stava rientrando a casa da Milano. Un maniaco sul treno ha iniziato a toccarsi proprio davanti a lei. Maniaco sul treno L’episodio è avvenuto sabato pomeriggio alle 15 sulla tratta Milano Bergamo. La studentessa, una ventenne di Melzo, era seduta in ultima carrozza quando l’uomo […]

Continua la lettura di Maniaco sul treno si tocca davanti a una studentessa VIDEO su Giornale di Treviglio.

]]>
Erano le 15 di sabato quando una giovane di Melzo stava rientrando a casa da Milano. Un maniaco sul treno ha iniziato a toccarsi proprio davanti a lei.

Maniaco sul treno

L’episodio è avvenuto sabato pomeriggio alle 15 sulla tratta Milano Bergamo. La studentessa, una ventenne di Melzo, era seduta in ultima carrozza quando l’uomo si è avvicinato. Ha tirato fuori gli attributi e ha cominciato a toccarsi come se niente fosse. Per la studentessa non c’era possibilità di scappare.

Video di denuncia

Non sapevo cosa fare, non potevo scappare perchè gli sarei dovuta passare accanto. Avevo il telefono in mano e così ho cominciato a registrarlo peer poterlo denunciare al capotreno”, ha raccontato. La ragazza ha anche lanciato un appello affinché aumenti la sicurezza e il controllo nei treni.

GUARDA IL VIDEO SU LAMARTESANA.IT

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Maniaco sul treno si tocca davanti a una studentessa VIDEO su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/cronaca/maniaco-sul-treno-si-tocca-davanti-a-una-studentessa-in-treno-video/feed/ 0
Trovato morto in casa da 5 giorni https://giornaleditreviglio.it/cronaca/trovato-morto-in-casa-da-5-giorni/ Mon, 12 Nov 2018 09:45:38 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=66959 Trovato morto in casa un anziano di 77 anni alla frazione Giovenzano di Vellezzo Bellini. Trovato morto in casa Come riporta il GiornalediPavia.it, il corpo senza vita di un uomo di 77 anni è stato trovato nel tardo pomeriggio di ieri domenica 11 novembre a Vellezzo Bellini (PV). Fermato dai carabinieri, il figlio 38enne che […]

Continua la lettura di Trovato morto in casa da 5 giorni su Giornale di Treviglio.

]]>
Trovato morto in casa un anziano di 77 anni alla frazione Giovenzano di Vellezzo Bellini.

Trovato morto in casa

Come riporta il GiornalediPavia.it, il corpo senza vita di un uomo di 77 anni è stato trovato nel tardo pomeriggio di ieri domenica 11 novembre a Vellezzo Bellini (PV). Fermato dai carabinieri, il figlio 38enne che viveva con lui, indiziato di averlo ucciso e di averne nascosto il cadavere. La scoperta del corpo, è stata fatta dall’altro figlio dell’anziano, recatosi a far visita al padre. Da un primo esame, sembra che la morte risalga ad almeno cinque giorni fa. Il figlio 38enne, che viveva con l’anziano uomo, è stato portato in caserma e accusato di omicidio e occultamento di cadavere. LEGGI TUTTA LA NOTIZIA QUI

Altro caso in Brianza

Una vicenda analoga quella capitata a Paolo Villa a Ornago (LC). La sorella dell’uomo e la figlia della donna, furono trovate morte, in avanzato stato di decomposizione, nel mese di febbraio. Della loro uccisione fu accusato l’uomo, fratello e zio delle vittime, anche lui trovato in stato semi-confusionale dopo il presunto duplice omicidio. Per lui lo scorso ottobre arrivò l’archiviazione, ma solo dopo la sua morte per cause naturali. 

QUI TUTTA LA VICENDA SULL’OMICIDIO DI ORNAGO

Continua la lettura di Trovato morto in casa da 5 giorni su Giornale di Treviglio.

]]>
Donna aggredita dai proprietari di casa, non riusciva a pagare l’affitto https://giornaleditreviglio.it/cronaca/donna-aggredita-dai-proprietari-di-casa-non-riusciva-a-pagare-laffitto/ https://giornaleditreviglio.it/cronaca/donna-aggredita-dai-proprietari-di-casa-non-riusciva-a-pagare-laffitto/#respond Mon, 12 Nov 2018 09:45:36 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=66956 Sarebbe stata aggredita dai proprietari di casa perché non riusciva a pagare l’affitto. Ma per gli accusati, non si sarebbe trattato d’altro che di un diverbio, al culmine del quale la donna avrebbe simulato l’aggressione.  Nel frattempo, sulla vicenda si è mobilitato il “Comitato di lotta casa per tutti Treviglio”, che questa mattina ha organizzato  […]

Continua la lettura di Donna aggredita dai proprietari di casa, non riusciva a pagare l’affitto su Giornale di Treviglio.

]]>
Sarebbe stata aggredita dai proprietari di casa perché non riusciva a pagare l’affitto. Ma per gli accusati, non si sarebbe trattato d’altro che di un diverbio, al culmine del quale la donna avrebbe simulato l’aggressione.  Nel frattempo, sulla vicenda si è mobilitato il “Comitato di lotta casa per tutti Treviglio”, che questa mattina ha organizzato  che una manifestazione di solidarietà.

Donna aggredita dai proprietari di casa

La donna vive sola con due figli da accudire in via Cavour, a Treviglio. Nella giornata di sabato, secondo quanto riportato dal “Comitato di lotta casa per tutti Treviglio”, la donna avrebbe subito un’aggressione piuttosto brutale da parte dei proprietari di casa. “All’inizio è stata aggredita solo a parole e poi anche fisicamente – raccontano i membri del Comitato –  È stata spintonata due volte e poi colpita da un uomo, imparentato con il proprietario, anche quando ormai si trovava in terra. L’aggressione si è consumata nel cortile di casa, davanti ai bambini, a loro volta malamente scacciati. Durante l’aggressione le è stato più volte intimato di andarsene e di stare zitta. Non è la prima volta che la signora subisce intimidazioni di questo tipo da parte dei proprietari di casa. Questa volta le è costato 7 giorni di prognosi per via delle percosse. Fortunatamente alcuni passanti e vicini di casa sono intervenuti, ponendo fine all’aggressione”.

Sotto sfratto

“I proprietari di casa – proseguono dal Comitato – si sono sentiti legittimati ad aggredire la signora, perché al momento si trova in difficoltà con il pagamento dell’affitto, motivo per cui subisce già una procedura di sfratto. Si fanno passare come colpevoli coloro che per condizione economica non possono più sostenere certe spese, che sono essenziali”.

Manifestazione e assemblea

Questa mattina alle 10 i  membri del “Comitato di lotta casa per tutti Treviglio” si sono ritrovati davanti alla casa della donna. “Vogliamo farle sapere che non è sola – hanno detto – e dimostrare che toccare uno vuol dire toccare tutti”. Domani pomeriggio alle 15.30 invece si terrà un’assemblea del comitato sulla vicenda, sempre in via Cavour.

Il presunto aggressore: “Una marea di falsità”

Una versione del tutto diversa quella invece fornita dall’uomo accusato dell’aggressione, un libero professionista trevigliese. “Su di me sono state dette un sacco di falsità  – ha commentato   – le cose sono andate diversamente rispetto a come le hanno  raccontate la donna e il Comitato. E’ stata la signora a prendersela con mia moglie. Eravamo in auto, io ero al telefono. La donna si è avvicinata alla macchina e ha inveito contro mia moglie, sbattendole con forza lo sportello dell’auto. A quel punto sono intervenuto e le ho chiesto cosa stesse facendo. Non l’ha presa bene. Mi è venuta incontro con fare aggressivo urlando invettive”. E qui sarebbe avvenuto il contatto, ma non certo uno spintone.

“L’ho allontanata da me”

“Io l’ho solo allontanata. Di sicuro non l’ho spintonata a terra né non l’ho colpita in alcun modo. Non so come abbia fatto a cadere. In ogni caso, nel cadere, ma non certo per causa mia, si è fatta male a una mano. Nulla di grave, tanto che la signora si è rialzata ed è entrata in casa. Quando ha sentito le sirene dell’ambulanza in arrivo è uscita nuovamente di casa e si è ributtata a terra urlando. Nessuno si è permesso di maltrattare i bambini, io non li ho nemmeno visti. Semplicemente mia moglie ha detto alla donna che non era il caso di tenere un simile comportamento davanti ai bambini. Sono impegnato attivamente in un’associazione per la difesa della donna e non accetto che mi si accusi proprio di aver picchiato una donna”.

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola da venerdì 19 novembre

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Donna aggredita dai proprietari di casa, non riusciva a pagare l’affitto su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/cronaca/donna-aggredita-dai-proprietari-di-casa-non-riusciva-a-pagare-laffitto/feed/ 0
Dita incrociate: da domani arriva il bel tempo PREVISIONI METEO https://giornaleditreviglio.it/attualita/dita-incrociate-da-domani-arriva-il-bel-tempo-previsioni-meteo/ Mon, 12 Nov 2018 07:01:22 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=66951 “Con domani inizia un periodo di bel tempo stabile, bel tempo autunnale però con maggior soleggiamento sui rilievi e possibilità di formazione di nebbie nelle zone più basse”. La buona notizia, in cui tutti, diciamo la verità, speravamo, arriva dagli esperti del Centro Meteo Val San Martino. Dopo un lungo periodo di maltempo, con con […]

Continua la lettura di Dita incrociate: da domani arriva il bel tempo PREVISIONI METEO su Giornale di Treviglio.

]]>
“Con domani inizia un periodo di bel tempo stabile, bel tempo autunnale però con maggior soleggiamento sui rilievi e possibilità di formazione di nebbie nelle zone più basse”. La buona notizia, in cui tutti, diciamo la verità, speravamo, arriva dagli esperti del Centro Meteo Val San Martino. Dopo un lungo periodo di maltempo, con con fenomeni purtroppo eccezionali che hanno creato non pochi danni e disagi, finalmente possiamo tirare un sospiro di sollievo e goderci l’estate di San Martino. Ecco le previsioni meteo.

LEGGI ANCHE  Ma quando arriva la tanto attesa Estate di San Martino?

Basta pioggia

“Andiamo a concludere nella giornata odierna la lunga fase piovosa – sottolineano dal Cmvsm – ricordiamo che sono state ben 17, fino a ieri, le giornate consecutive con precipitazioni”. Ma si cambia registro. “Pressione atmosferica in aumento sulle nostre regioni, anche se i nostri settori rimangono ancora raggiunti da flussi umidi e miti sud occidentali responsabili di cieli coperti e qualche pioviggine residua anche nella giornata odierna”.

Previsioni meteo

“Con domani inizia un periodo di bel tempo stabile, bel tempo autunnale però con maggior soleggiamento sui rilievi e possibilità di formazione di nebbie nelle zone più basse.Temperature stazionarie, miti per il periodo: minime comprese tra 6.7°C di Passo Di Valcava e 12.4°C di Olginate”. Anche secondo Arpa “dalla giornata di  oggi si farà strada un miglioramento, grazie alla graduale espansione di anticiclone proveniente dal Nord Africa. Con esso torneranno tuttavia foschie e nebbie in pianura durante le ore più fredde. Temperature massime in leggero ma progressivo aumento, minime stazionarie e ben oltre le medie attese per il periodo”.

Oggi

Stato del cielo: nuvolosità diffusa di tipo basso su Prealpi Occidentali e pianure adiacenti, altrove nubi sparse; dal pomeriggio ampie schiarite sui settori orientali di pianura, altrove nuvolosità sparsa, maggiormente compatta su pianura occidentale.

Precipitazioni: non escluse residue e deboli nella prima parte del giorno su varesotto e comasco.

Temperature: minime stazionarie o in lieve calo, massime in lievissimo rialzo. Valori minimi in pianura intorno a 11°C, massimi intorno a 16-17°C.

Zero termico: in rialzo fino a 3600 metri circa.

Venti: in pianura deboli di direzione variabile, in montagna moderati sud-occidentali.

Altri fenomeni: probabili foschie dense o locali banchi di nebbia in mattinata su settori centrali e orientali della bassa pianura.

 

Domani

Stato del cielo: da poco nuvoloso a nuvoloso per nubi alte e sottili, eccetto annuvolamenti più consistenti sulla bassa pianura per nubi basse.

Precipitazioni: assenti.

Temperature: minime senza evidenti variazioni, massime in ulteriore leggero rialzo.

Zero termico: intorno a 3400 metri.

Venti: sia in pianura che in montagna di intensità debole, a prevalente provenienza occidentale.

Altri fenomeni: Locali foschie dense o banchi di nebbia in mattinata sulla bassa pianura.

Continua la lettura di Dita incrociate: da domani arriva il bel tempo PREVISIONI METEO su Giornale di Treviglio.

]]>
Giornata del ringraziamento, parte la petizione “Stop cibi anonimi” https://giornaleditreviglio.it/attualita/giornata-del-ringraziamento-parte-la-petizione-stop-cibi-anonimi/ https://giornaleditreviglio.it/attualita/giornata-del-ringraziamento-parte-la-petizione-stop-cibi-anonimi/#respond Mon, 12 Nov 2018 07:01:19 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=66948 Si è celebrata ieri domenica 11 novembre a Treviglio la 68a Giornata Provinciale del Ringraziamento, la tradizionale ricorrenza che dal 1951 viene festeggiata dalla Coldiretti in tutta Italia con una manifestazione promossa dalla Conferenza Episcopale Italiana (Cei) per rendere grazie per il raccolto dei campi e chiedere la benedizione sui nuovi lavori. Agricoltura contro la […]

Continua la lettura di Giornata del ringraziamento, parte la petizione “Stop cibi anonimi” su Giornale di Treviglio.

]]>
Si è celebrata ieri domenica 11 novembre a Treviglio la 68a Giornata Provinciale del Ringraziamento, la tradizionale ricorrenza che dal 1951 viene festeggiata dalla Coldiretti in tutta Italia con una manifestazione promossa dalla Conferenza Episcopale Italiana (Cei) per rendere grazie per il raccolto dei campi e chiedere la benedizione sui nuovi lavori.

Agricoltura contro la diseguaglianza

Il messaggio della Commissione episcopale per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace che quest’anno accompagna la celebrazione del Ringraziamento indica la necessità di “un’agricoltura contro la diseguaglianza”, denunciando “il modello di industrializzazione imposto dal pensiero neoliberista e mercantilista, evidente nel sistema economico-finanziario globale attuale”. Sotto accusa anche i “processi di omologazione globale dei mercati agroalimentari che hanno mortificato quel contributo delle diversità culturali”.

Giornata del Ringraziamento a Treviglio

A Treviglio la Giornata del Ringraziamento si è aperta alle 9,00 concentramento dei mezzi agricoli nel piazzale del mercato. Alle 10,00 ritrovo delle autorità e dei partecipanti presso il piazzale del mercato, alle 10,30 è partita la sfilata per le vie cittadine, alle 11,15 si è tenuta la Santa Messa Solenne con offertorio dei frutti della terra celebrata nella Basilica di San Martino e Santa Maria Assunta da Monsignor Franco Agnesi Vescovo e Vicario Generale della Diocesi di Milano, da Monsignor Norberto Donghi Parroco di Treviglio e da Don Mauro Tribbia Consulente Ecclesiastico di Coldiretti Bergamo. Al termine la tradizionale benedizione delle macchine agricole.

La petizione per la trasparenza in etichetta

In piazza Garibaldi tanti acquirenti e curiosi al Mercato di Campagna Amica con le eccellenze dell’agricoltura bergamasca. Quest’anno è stata lanciata anche la raccolta firme per la petizione “Eat original! Unmask your food” (Mangia originale, smaschera il tuo cibo) promossa da Coldiretti e Fondazione Campagna Amica per chiedere alla Commissione europea di agire sul fronte della trasparenza e dell’informazione al consumatore sulla provenienza di quello che mangia.

Fake un prodotto su quattro

“Infatti – spiega il presidente di Coldiretti Bergamo Alberto Brivio –  è a rischio “fake” nel carrello della spesa un prodotto alimentare su quattro che non ha l’obbligo di riportare l’origine in etichetta, dai salumi alle marmellate, dai ragù ai sottoli, dal succo di frutta al pane fino al latte in polvere per bambini. Di fronte all’atteggiamento incerto e contradditorio dell’Unione Europea che obbliga a indicare l’origine in etichetta per le uova ma non per gli ovoprodotti, per la carne fresca ma non per i salumi, per la frutta fresca ma non per i succhi e le marmellate, per il miele ma non per lo zucchero è nato un fronte europeo per la trasparenza in etichetta”

Obiettivo: un milione di firme

L’obiettivo è di raccogliere un milione di firme in almeno 7 Paesi dell’Unione per dare la possibilità a livello europeo di estendere l’obbligo di indicare l’origine in etichetta a tutti gli alimenti dopo che l’Italia, affiancata anche da Francia, Portogallo, Grecia, Finlandia, Lituania, Romania e Spagna, ha già adottato decreti nazionali per disciplinarlo in alcuni prodotti come latte e derivati, grano nella pasta e riso.

 

TORNA ALLA  HOME

Continua la lettura di Giornata del ringraziamento, parte la petizione “Stop cibi anonimi” su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/attualita/giornata-del-ringraziamento-parte-la-petizione-stop-cibi-anonimi/feed/ 0
Infortunio sul lavoro e investimento ciclista SIRENE DI NOTTE https://giornaleditreviglio.it/cronaca/infortunio-sul-lavoro-e-investimento-ciclista-sirene-di-notte/ https://giornaleditreviglio.it/cronaca/infortunio-sul-lavoro-e-investimento-ciclista-sirene-di-notte/#respond Mon, 12 Nov 2018 06:20:58 +0000 https://giornaleditreviglio.it/?p=66946 Nottata piuttosto movimentata quella appena trascorsa. Due gravi incidenti questa notte. Ieri sera sul tardi infortunio sul lavoro a Casirate d’Adda, questa mattina poco prima delle sei un ciclista investito sulla Francesca. Infortunio sul lavoro a Casirate E’ successo ieri poco prima della mezzanotte a Casirate in via Rossini. Coinvolto un uomo di 22 anni […]

Continua la lettura di Infortunio sul lavoro e investimento ciclista SIRENE DI NOTTE su Giornale di Treviglio.

]]>
Nottata piuttosto movimentata quella appena trascorsa. Due gravi incidenti questa notte. Ieri sera sul tardi infortunio sul lavoro a Casirate d’Adda, questa mattina poco prima delle sei un ciclista investito sulla Francesca.

Infortunio sul lavoro a Casirate

E’ successo ieri poco prima della mezzanotte a Casirate in via Rossini. Coinvolto un uomo di 22 anni che si è ferito mentre stava lavorando. Nessuna grave conseguenza per l’operaio che è stato trasportato in ospedale a Treviglio.

Ciclista investito a Urgnano

E’ successo poco prima delle sei di questa mattina sulla Francesca. Un uomo di 91 anni è stato travolto da un’auto in corsa mentre andava in bicicletta sulla Francesca. Sul posto i soccorritori della Croce Rossa di Romano. L’uomo è stato portato in ospedale in codice giallo.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Infortunio sul lavoro e investimento ciclista SIRENE DI NOTTE su Giornale di Treviglio.

]]>
https://giornaleditreviglio.it/cronaca/infortunio-sul-lavoro-e-investimento-ciclista-sirene-di-notte/feed/ 0