Ecco la BMW Motorrad Vision DC Roadster. Per oltre 90 anni, il motore boxer a 2 cilindri è stato un elemento chiave dell’identità BMW Motorrad, sia in termini di tecnologia che di lay-out estetico. Con il processo di elettrificazione del BMW Group, sorge spontaneo immaginare un modello BMW Motorrad elettrico e domandarsi come si rivelerebbe a primo impatto. Una possibile risposta a queste domande è fornita dalla BMW Motorrad vision dc roadster, una naked altamente emotiva con motore elettrico. In una moto, il motore è il fulcro e l’elemento fondamentale, che fornisce la base per l’intera architettura. I componenti di un veicolo elettrico hanno requisiti completamente diversi in termini di spazio di installazione. Mentre in una moto convenzionale la dimensione del motore è determinata principalmente dalla sua capacità, la batteria è l’elemento che occupa più spazio nel caso di un veicolo ad alimentazione elettrica, essendo il motore relativamente compatto.

BMW Motorrad Vision DC Roadster

Partendo da questo presupposto, con la BMW Motorrad vision DC Roadster le modifiche necessarie alla struttura sono state realizzate mantenendo l’aspetto iconico di una boxer ed apportando le modifiche richieste dalla nuova propulsione. La Vision Bike è immediatamente riconoscibile come una moto BMW e rivela poi la sua natura elettrica dopo un controllo più attento. A sostituire quello che sarebbe stato il motore, ora c’è una batteria montata verticalmente e orientata in maniera longitudinale. Per il raffreddamento, due elementi laterali sporgono con nervature di raffreddamento e ventilatori integrati. Come nel motore boxer della BMW R 32 – il cui sviluppo è stato ideato da Max Friz nel 1923 – gli elementi di raffreddamento sono posizionati a favore di flusso d’aria. Il motore elettrico a forma di cilindro è posizionato sotto la batteria ed è collegato direttamente all’albero di trasmissione.

Leggi anche:  Salone Parco Valentino, nel 2020 sarà in Lombardia!

Un’architettura di guida intelligente

La BMW Motorrad Vision DC Roadster dimostra così un’architettura di guida intelligente che richiama visivamente la storia di BMW Motorrad e allo stesso tempo si spinge oltre. Le prestazioni dinamiche si riflettono nelle proporzioni. Di lato, la BMW Motorrad Vision DC Roadster ha un aspetto altamente dinamico con un chiaro orientamento verso la ruota anteriore. La parte anteriore bassa e il posteriore corto e alto trasmettono un senso di agilità. Al posto del serbatoio del carburante, una struttura tubolare piatta e finemente lavorata copre il corpo del veicolo. La struttura integra la sella in una forma moderna, creando così la linea di fondo di un roadster sportivo. La struttura del telaio è un fattore chiave nella definizione della vista laterale.

La batteria

La grande batteria con i suoi sistemi di raffreddamento sporgenti lateralmente è posizionata al centro di un telaio fresato in alluminio. La finitura tridimensionale della superficie della batteria trasmette un fascino estetico contemporaneo con i contorni ben definiti. Gli elementi di raffreddamento richiamano la leggera inclinazione in avanti della sagoma della batteria, conferendone un impulso dinamico. Quando si avvia il motore elettrico, gli elementi di raffreddamento si spostano leggermente, indicando che la moto è pronta per partire.