(nella foto la senatrice durante un incontro con gli studenti in Brianza)

Dopo gli attacchi, le polemiche e le tante attestazioni di stima e sostegno anche Crema si schiera dalla parte della senatrice Liliana Segre. E per dimostrarle la propria vicinanza l’Amministrazione comunale ha proposto il conferimento della cittadinanza onoraria.

Cittadinanza onoraria a Liliana Segre

“In queste ultime settimane, in alcune città italiane, si sta concedendo e proponendo la cittadinanza onoraria a Liliana Segre, sia per onorare il suo drammatico passato che per esprimerle vicinanza per il suo impegno alla memoria con l’istituzione, da lei fortemente voluta, della ‘Commissione contro l’antisemitismo, il razzismo, l’odio e l’hate speach’ – ha spiegato il presidente del Consiglio di Crema Gianluca Giossi – L’iniziativa vuole anche dimostrarle piena solidarietà contro gli attacchi d’odio e le minacce di cui è vittima in questi giorni, tanto che la Prefettura di Milano le ha assegnato una scorta”.

LEGGI ANCHE: Ad Arzago il IV novembre dedicato a Liliana Segre

Leggi anche:  Il nuovo regolamento consiliare non toglie il «bavaglio» alle minoranze

Proposta accolta con favore

Ieri sera, 11 novembre 2019, nella seduta dei Capigruppo, in sintonia con il sindaco Stefania Bonaldi e la maggioranza consiliare, Giossi ha avanzato la propria richiesta.

“Ho proposto ai presenti di accordare anche nella nostra città la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre – ha detto – Ho colto negli interventi di tutti i presenti la disponibilità ad affrontare questo percorso e di questo li ringrazio. Sono fiducioso che questa proposta si possa concretizzare nel più breve tempo possibile, già a partire dal primo consiglio utile dopo quello di lunedì 18 novembre”.

TORNA ALLA HOME