La lista era stata presentata pochissimi giorni fa, venerdì sera. Ma a soli 4 giorni di distanza il candidato sindaco della Lega Agnadello, Luca Rimanti, ha deciso di non correre più alle prossime amministrative. Una scelta difficile a soli 3 giorni di distanza dalla presentazione della lista e a poco più di un mese dalle elezioni. Arrivato da Roma con l’intenzione di diventare sindaco, Rimanti svela di essere stato minacciato e ritira la candidatura.

Candidato minacciato lascia la corsa

“Con molta tristezza e recriminazione devo ritirare la mia candidatura per la corsa a sindaco del Comune di Agnadello a causa di pesanti minacce subite nelle ultime settimane”. Lo dichiara Luca Rimanti, ormai ex candidato sindaco di Agnadello che avrebbe corso con il simbolo della Lega.
“Mai e poi mai avrei pensato di dover essere costretto a prendere una decisione così dolorosa – ha proseguito Rimanti – ma mi sento di farlo per tutelare, oltre a me, la mia famiglia. Proprio in questi giorni mi sono recato dai Carabinieri per sporgere denuncia contro ignoti. Ringrazio di cuore la Lega, i membri della lista e tutti coloro che fino ad oggi mi hanno dimostrato grande affetto – ha concluso – e mi scuso anche con loro per la difficilissima scelta presa”.

Leggi anche:  Gerundo volley in campo contro la violenza sulle donne

La Lega ha deciso di proseguire la corsa: “Un fatto gravissimo, ma andiamo avanti e abbiamo già individuato una personalità altrettanto valida”.

TORNA ALLA HOME