Per Luca Rimanti, il candidato sindaco leghista che ieri mattina si è ritirato dalla corsa a seguito di “gravi minacce” ricevute dalla sua famiglia, arriva anche la solidarietà delle massime istituzioni italiane. Ieri sera Simone Bossi, senatore del Carroccio di Codogno, è intervenuto a Palazzo Madama relazionando sull’accaduto. Bossi ha letto anche una parte della lettera di Rimanti.

“Una condanna forte e pesante”

Il mio intervento di oggi in Senato in solidarietà a Luca #Rimanti per le minacce gravi a lui e alla sua famiglia che lo…

Pubblicato da Simone Bossi su Mercoledì 17 aprile 2019

“Di fronte alle parole di Rimanti viene meno non solo la candidatura di un uomo che voleva mettersi al servizio del Paese ma anche la democrazia di questo Paese. Lascia spazio all’odio, alla paura, all’ignoranza di chi non prenderà mai le distanze da fatti di questo tipo e si diverte a definire la Lega dispensatrice d’odio. Cari colleghi, è ora di finirla: ditemi una sola volta in cui qualcuno ha ricevuto danni per conto della lega. Non ci sono mai stati fatti del genere, non è mai accaduto” ha detto Bossi. “Quello che è successo può capire a a chiunque – continua – Mi auguro che ci sia un’indagine e che si trovino i responsabili e che arrivi una condanna forte e pesante”.

Leggi anche:  La “rivoluzione verde” della Rigenerazione urbana in Lombardia

Domani presentazione del nuovo candidato

Domani, venerdì 19 aprile alle 11 all’Oasi Bar di via  Garibaldi verrà presentato il nuovo  candidato sindaco della lista Lega per Agnadello. Alla presentazione saranno presenti gli onorevoli Claudia Gobbato, Rebecca Frassini e Andrea Crippa e il segretario della Lega di Agnadello Cesare Parisciani.

Leggi anche:

-La solidarietà dell’avversario per Rimanti

-La Lega: “Ad Agnadello fatto gravissimo”

TORNA ALLA HOME