Comuni e finanziamenti europei: un rapporto difficile che Provincia e Regione vogliono risolvere nei prossimi anni facendo rete, soprattutto per gli enti più piccoli, attualmente non in grado di fare «massa critica» e accaparrarsi i bandi dell’Unione Europea.

Il tasto dolente? La lingua

Nel corso di un incontro in Provincia a Bergamo, sono stati presentati i risultati di un recente studio in merito ai finanziamenti europei e agli accessi che i Comuni lombardi hanno agli stessi, ed è stata anche comunicata l’intenzione per il futuro di avviare l’iniziativa «Lombardia-Europa 2020», un coordinamento degli uffici Europa di tutto il territorio regionale per consentire ai Comuni un rapporto più diretto e facile con l’Ue.
Nel corso della riunione è emersa in particolare la difficoltà, specialmente dei Comuni medio-piccoli, di costruire progetti adatti e in lingua inglese che possano partecipare ai bandi e ottenere finanziamenti.

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola

TORNA ALLA HOME