Finché morte non vi separi (a meno che a farlo sia il regolamento cimiteriale). A Bariano infatti il ricongiungimento di una coppia di coniugi defunti in due loculi vicini non è sempre consentito, a causa di alcune restrizioni contenute nel regolamento comunale. E proprio su questo punto vorrebbe intervenire il gruppo di “ViviBariano”, capeggiato da Andrea Rota, candidato sindaco alle prossime elezioni comunali.

La proposta di Rota

“La nostra idea per quanto riguarda il cimitero è semplice – ha spiegato Rota – valuteremo, infatti, se eseguire una revisione del Regolamento cimiteriale al fine di permettere ai coniugi di ricongiungersi in due loculi vicini. Oggi infatti ci sono particolari vincoli, il nostro obiettivo è quello di agevolare i ricongiungimenti di questo tipo. Inoltre vorremmo consentire anche la sepoltura anche per i non residenti. Mi riferisco a quelle persone originarie di Bariano che per varie vicissitudini si sono trasferite altrove, ma che desiderano essere sepolte nel luogo d’origine”.

Una casa del commiato

Ma le proposte di “ViviBariano” per quanto riguarda il cimitero non finiscono qui. Un’altra idea è quella di istituire una Casa del commiato e cioè è un luogo pubblico messo a disposizione dell’impresa funebre e della famiglia del defunto per dare l’ultimo saluto prima delle esequie e della successiva tumulazione o cremazione. “Vorremo individuare uno spazio dedicato al commiato dei defunti – ha continuato Rota – in questo modo si offre un servizio in più a tutta la comunità”. Infine, il gruppo di ViviBariano ha in mente di realizzare, qualora a maggio vincesse, gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria necessari all’interno del camposanto.

Leggi anche:  Preferenze candidati Romano di Lombardia: tutti i numeri | Elezioni comunali 2019

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola

TORNA ALLA HOME