Commissariato Treviglio, via all’ampliamento. Dal Ministero ok all’utilizzo dei locali dell’ex farmacia. L’annuncio viene dai parlamentari bergamaschi della Lega, che si sono interessati della vicenda dopo un Ordine del giorno approvato all’unanimità dal Consiglio comunale su proposta del Pd. La Polizia di Stato occuperà i locali di piazza del Popolo che ospitavano la Farmacia comunale 1, prima del trasloco al centro commerciale Città di Treviglio (Ipercoop).

Imeri plaude: “lavoro di  squadra”

La richiesta al Prefetto è già stata inoltrata dal sindaco Juri Imeri, che plaude ora al “lavoro di squadra” svolto da Amministrazione e parlamentari. “E’ stato un lavoro di squadra, frutto di un’Amministrazione efficace e dell’attività di parlamentari concreti” ha detto.

Commissariato Treviglio nei locali dell’ex farmacia

“Nei prossimi giorni verrà sottoscritto il contratto tra il Comune e la Prefettura per realizzare nei locali dell’ex farmacia posta sotto il Commissariato di Treviglio i nuovi locali dell’ufficio passaporti”. Ad annunciare lo sblocco della vicenda è stata la senatrice Simona Pergreffi e i deputati Cristian Invernizzi e Daniele Belotti che si sono attivati per risolvere la questione dopo l’approvazione all’unanimità, in consiglio comunale a Treviglio, lo scorso 24 luglio, di un ordine del giorno in cui veniva data mandato al sindaco di attivarsi al fine “di stipulare un contratto di comodato d’uso gratuito per ampliare il commissariato di polizia nei locali dell’ex farmacia posta al piano terra della palazzina di piazza del Popolo”.

Una firma che si aspettava da 9 anni

“Il giorno seguente all’approvazione dell’ordine del giorno presentato dalla consigliera comunale Laura Rossoni, poi approvato all’unanimità e fatto proprio dal sindaco Juri Imeri  ci siamo attivati sia presso la segretaria del ministro dell’Interno Salvini che in Prefettura a Bergamo” spiegano. “Grazie alla celerità del ministro stesso e del suo staff, oltre che del Prefetto Elisabetta Margiacchi, in nemmeno due settimane è stata sbloccata una situazione di impasse che andava avanti da nove anni. Risale, infatti, al 2009 la disponibilità offerta alla Prefettura dal Comune di Treviglio dei locali dell’ex farmacia, ma da allora non se ne era fatto mai niente nonostante l’evidente necessità di ampliamento del Commissariato, in particolare per l’ufficio passaporti”.

Leggi anche:  Rigenerazione urbana, il Pd critico sulla nuova legge: "Prima le aree dismesse"

Contratto d’affitto scaduto da tempo

“Nei prossimi giorni  il sindaco  Imeri e il prefetto  Margiacchi sottoscriveranno un contratto di comodato gratuito per i locali dell’ex farmacia e al tempo stesso regolarizzeranno il contratto di affitto di tutto il commissariato ormai scaduto da tempo” continuano i leghisti.

“Grazie a Salvini”

“A fronte di una soluzione risolta in tempi così celeri, che dimostra un deciso cambio di marcia da parte del ministero guidato da Matteo Salvini” concludono i parlamentari del collegio della Bassa bergamasca Simona Pergreffi e Cristian Invernizzi,il deputato Daniele Belotti. “E’ doveroso ringraziare in primis il ministro e il suo staff, che hanno preso a cuore immediatamente la questione trevigliese che gli abbiamo posto, la prefettura di Bergamo e soprattutto la giunta del sindaco Juri Imeri che ha messo a disposizione gratuitamente al commissariato dei locali che sicuramente miglioreranno, a vantaggio di tutti i cittadini, il servizio passaporti”.

E si pensava di chiuderlo…

Sembra passato un secolo, ma negli ultimi anni attorno al Commissariato di Treviglio si è verificato un vero cambio di rotta. In molti si ricorderanno infatti dei timori sulla chiusura a seguito della spending review.  Ora l’ampliamento.

TORNA ALLA HOME