Uno stanziamento di oltre 94,5 milioni di euro per potenziare e sviluppare la rete ferroviaria regionale in concessione Ferrovienord, migliorandone le condizioni di sicurezza e la manutenzione. Lo prevede una delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi. In particolare, dei 94,5 milioni, 63 sono destinati alla realizzazione di nuovi interventi e 31,5 serviranno invece per la manutenzione straordinaria.

Potenziare la rete ferroviaria

“Con questa delibera – ha spiegato Terzi – proseguiamo il percorso di grandi investimenti già iniziato, in particolare sulle linee di competenza diretta di Ferrovienord per renderle più sicure e per fare in modo che il servizio avvenga con maggior qualitaà e regolarità. Nello specifico, 15 milioni sono destinati ai lavori sul nodo di Bovisa, sul quale transitano 800 treni al giorno: risorse che si aggiungono ai 30 milioni già precedentemente stanziati. Altri 27 milioni sono destinati alla Brescia-Iseo Edolo, con l’obiettivo di potenziare l’infrastruttura affinchè possa accogliere un servizio diretto con 1 treno ogni 60 minuti e un servizio suburbano con un treno ogni 30 minuti, oltre alla realizzazione della nuova fermata di Violino: a questo si aggiunge un precedente stanziamento di 2,5 milioni di euro, confermato nel provvedimento approvato oggi, per realizzare, tra le altre cose, il sottopasso e la riqualificazione della stazione di Borgo San Giovanni”.

Le manutenzioni

“Oltre 31 milioni – ha aggiunto Terzi – sono destinati a interventi di manutenzione straordinaria: rinnovamento degli armamenti e altri interventi di efficientamento delle linee, messa in sicurezza di sottostazioni elettriche, riqualificazione di sottopassi, lavori su fabbricati a disposizione dei viaggiatori, scale mobili e ascensori per migliorare l’accessibilità ai treni in particolare per diversamente abili e famiglie con bambini piccoli. Molti di questi interventi non saranno immediatamente visibili dagli utenti, ma sono necessari per evitare episodi gravi e meno gravi che comunque rendono difficile la vita dei cittadini. La parte visibile degli interventi consentirà di rendere più accessibili le banchine e i sottopassi che saranno ammodernati e resi più sicuri.

Leggi anche:  Disagi ferroviari, Terzi: "Non abbiamo la bacchetta magica, ma Regione è l'unica a provarci"

 

Gli stanziamenti

“Sono fondi – ha proseguito Terzi – che derivano per la maggior parte dal contratto di esercizio stipulato nel 2016 fra Regione Lombardia e Ferrovienord a cui si aggiunge una quota di risorse statali”.

Milano Seveso

“La delibera conferma lo stanziamento di 96 milioni di euro messo in campo per interventi sull’impiantistica e l’infrastruttura di una delle linee che attraversa la Brianza: si tratta di opere per l’eliminazione dei passaggi a livello e per l’ammodernamento tecnologico finalizzato a incrementare le condizioni di sicurezza ferroviaria”.

Più sicurezza

Gli interventi per il miglioramento della sicurezza (35 milioni) interesseranno le seguenti tratte:

1) Nodo infrastrutturale di Milano Bovisa: 15,3 milioni per il potenziamento infrastrutturale e tecnologico del nodo 2) Linea Saronno-Novara, consolidamento del ponte ferroviario sul Ticino a Turbigo: 5 milioni

3) Linea Saronno-Varese, tratta Saronno-Malnate, 5,67 milioni per il rinnovo dell’armamento

4) Linea Saronno-Como: 9 milioni per il rinnovo dell’armamento della parte alta ferroviaria

Altri 19 milioni di euro

1) Linea Brescia-Iseo-Edolo: 4,63 milioni per installazione di telecamere a circuito chiuso nei passaggi a livello di tutta la linea.
2) Linea Brescia-Iseo-Edolo: 9,27 milioni per la sostituzione del sistema di sicurezza attuale.
3) Linea Malnate-Olona, confine svizzero: 1 milione per la messa in sicurezza dei passaggi a livello.

Linee da potenziare

1)Linea Brescia-iseo-Edolo: 8,2 milioni per adeguamento impianti con realizzazione kit incroci, sottopasso di stazione e sistemazione banchine e pensiline (Castegnato, Bornato e Borgonato).
2) Linea Brescia-iseo-Edolo: 3,19 milioni per la realizzazione di una nuova fermata in località  Violino.
3) Linea Brescia-iseo-Edolo: 2 milioni per la realizzazione di un’area di interscambio a Passirano con relativo adeguamento viabilistico.