Dabb, eletto il nuovo CdA a guidarlo sarà Sofia Rossi. E’ stato eletto lo scorso 13 maggio il nuovo CdA del Distretto Agricolo della Bassa Bergamasca per il mandato 2019 – 2022. Al vertice Rossi che commenta: “La fiducia accordata mi onora e mi incoraggia ad assumere il peso delle responsabilità che l’incarico richiede”.

Sofia Rossi alla guida del Dabb

“Desidero prima di tutto ringraziare il presidente uscente, Gianbattista Arrigoni e i tutti i precedenti consiglieri, Alessandro Ciocca, Aldo Ghezzi, Bortolo Ghislotti, Marina Montedoro, Ruggero Moretti, per l’impegno e la dedizione a servizio del distretto in questi anni di mandato e per averci lasciato una realtà che oggi conta oltre 150 soci e 43 comuni aderenti; realtà che risulta essere la più grande della Lombardia”.

Esordisce così Sofia Rossi nella lettera inviata nei giorni scorsi a tutti i soci del Dabb che negli ultimi anni ha subito una netta impennata.

“Questo incarico rappresenta per me una grande sfida nella speranza che il distretto diventi sempre di più un punto di riferimento, uno strumento nonché uno spazio di aggregazione per tutti i soci – ha commentato – Un luogo al cui interno si possa discutere apertamente, con franchezza d’idee e progetti senza distinzione di appartenenza, competitività o differenza tra dimensione e indirizzo aziendale. In un’era dove mode, disinformazione e disinteresse per il nostro settore stanno mettendo a rischio le nostre aziende, lavorare in sinergia significa cooperare in una medesima attività per il raggiungimento di uno stesso scopo o risultato, che comporta un rendimento maggiore di quello
ottenuto dai vari elementi separati”.

Fondamentale la collaborazione

“È infatti dalla collaborazione di tante figure professionali, diverse fra loro (agricoltori, industriali, scuole, ricerca, comuni ecc.), ma altrettanto solidamente legate all’agricoltura, che parte la nostra forza, a condizione, ovviamente, che ognuno metta a disposizione le proprie competenze e le proprie idee e sia disponibile nell’interesse proprio e comune – ha proseguito – Il nostro Distretto Agricolo è un patrimonio prezioso e dobbiamo essere consapevoli che, per il futuro, dovremo continuare a lavorare per accrescere quanto con fatica si è prodotto e seminato in questi anni, nella consapevolezza delle numerose difficoltà ma, con la convinzione, che problemi e progetti si possono condividere e affrontare meglio se tutti uniti perché appartenenti ad una realtà comune”.

Il nuovo CdA

Oltre a Rossi il nuovo CdA è formato dal vicepresidente Franco Invernizzi e dai consiglieri Gabriele Borella, Piersilvano Borella, Roberta Gritti, Bruno Moretti e Isabella Pala.

Leggi anche:  Recupero crediti: 16mila euro dalla Tasi non riscossa

TORNA ALLA HOME