“Riconosciamo il valore educativo che le attività degli oratori svolgono a vantaggio della comunità”. Così il sindaco di Caravaggio Claudio Bolandrini ha commentato la decisione di elargire un contributo che sfiora i 100mila euro alle parrocchie della città.

Contributi, richieste inevase per anni

Un atto dovuto dopo che le richieste delle parrocchie dal 2013 al 2015 sono rimaste inevase. Per questo l’Amministrazione ha deciso di elargire il contributo di urbanizzazione alle parrocchie di Caravaggio, Vidalengo e Masano.

“Riteniamo doveroso contribuire, per quanto possibile, ai lavori di messa in sicurezza degli oratori che i nostri ragazzi frequentano e alla tutela del patrimonio storico artistico degli edifici religiosi caravaggini – ha proseguito il primo cittadino – La Lega non ha riconosciuto il 2013, 2014 e 2015. Noi procediamo. Il 2016 l’avevamo già dato. Il 2017 è ripartito e lo daremo. Il 2018 lo ti partiremo. Il tutto entro l’anno. Sicurezza anche negli oratori, sicurezza e tutela degli edifici religiosi, non a slogan ma a fatti riconoscendo quanto dovuto per legge”.

Quasi 100mila euro alle parrocchie

L’importo complessivo per enti religiosi si aggira intorno ai 100mila euro: 23.499 euro alla parrocchia SS Fermo e Rustico. 16.889 euro a San Giovanni Porta Latina di Vidalengo, 25.082 euro a San Vitale Martire di Masano, 5.333 euro a San Bernardino (solo per il 2017) e altri 24.152 da rideterminare per quanto riguarda il 2018.

Leggi anche:  Booksharing a Caravaggio per festeggiare i 100 anni della biblioteca

TORNA ALLA HOME