Sarà Alessandro Belotti il candidato sindaco della Lega  di Ghisalba per le elezioni amministrative del 26 maggio.

Elezioni Ghisalba, la Lega c’è

Ad annunciare ufficialmente il candidato sindaco è il segretario della sezione del Carroccio, Angelo Seghezzi. “Il nostro candidato è Alessandro Belotti – ha detto – Fino all’ultimo ci hanno cercato per stringere alleanze, ma dopo il Consiglio comunale di giovedì, abbiamo confermato ancora di più la nostra decisione di correre da soli. Abbiamo assistito a colpi bassi e interessi da difendere e noi non vogliamo avere nulla da spartire”.

Belotti candidato

Classe 1966, Belotti è stato assessore alla Protezione civile, Polizia locale, Sicurezza e Viabilità nella Giunta di Samuele Vegini, tra il 2009 ed il 2014. E’ anche capogruppo della Protezione civile locale. Tra le sue priorità la sicurezza. “Noi vogliamo portare la sicurezza come punto principale – ha detto – sia del territorio sia del controllo. Per questo vorremmo riprendere a fare il controllo serale insieme ai volontari della Protezione civile e ai turni serali della Polizia locale grazie ai proventi delle multe che, come dice la legge, vanno reinvestiti nella sicurezza. L’Amministrazione invece li ha persi tra i vari capitoli del bilancio”.

Collaborare con le associazioni

Altro punto importante è la linea diretta con le associazioni del territorio. “Io sono volontario da 30 anni – ha detto – bisognerebbe avere una collaborazione diretta con le associazioni che sono il fulcro del paese. Senza che ogni volta si debba chiedere permessi o passare dalla troppa burocrazia”.

Leggi anche:  Ergastolo per Gianluca Forlanelli e Manuele Ferrari: uccisero per droga

Lavorare con le minoranze

Belotti ha le idee chiare anche sui rapporti con le minoranze in Consiglio. “Se dovessi vincere non vorrei più vedere Consigli comunali come quello di giovedì – ha detto – Dove la maggioranza non accetta nessuna proposta. La prima cosa che farò è quella di usare la minoranza come un bene costruttivo, perché non è detto che sia sempre giusto quello che io penso. Si può lavorare assieme e cogliere spunti, al di là della scelta politica, la collaborazione è fondamentale”. Il Consiglio di giovedì infatti è stato teatro di show, colpi bassi, di un muro contro muro durato sei ore e mezza.

Un taglio col passato

La Lega si presenta come alternativa al passato. “Noi siamo l’alternativa alle due fazioni che governano il paese da 50 anni – ha detto Belotti – siamo gente semplice e umile che lavora e sta in mezzo alla gente. Vogliamo fare il bene del paese e mettere al primo posto i ghisalbesi”. E lancia una critica all’attuale Amministrazione. “Quando abbiamo amministrato noi, cinque anni fa il Comune è uscito con 1.200.000 euro di soldi in cassa spendibili – ha detto – e loro li hanno sperperati. Noi eravamo riusciti a estinguere i mutui con gli avanzi di bilancio e pagavamo i lavori appena venivano ultimati, come i 600mila euro per il cimitero”.

TORNA ALLA HOME