Solidarietà bipartisan per Fratelli d’Italia Treviglio, vittima questa notte di un episodio di vandalismo a sfondo politico. La nuova sede di via Anita Scotti è stata infatti ricoperta di scritte e insulti.

Il sindaco: “Vile gesto di un imbecille”

A manifestare vicinanza al circolo cittadino di FdI e alla sua coordinatrice Valentina Tugnoli anche il sindaco Juri Imeri: “Massima solidarietà agli amici e alle amiche di Fratelli d’Italia Treviglio, colpiti da un vile gesto di qualche imbecille. #AvantiTutta, a testa alta e senza cadere nelle provocazioni”.

Calenzo: “Pene esemplari”

Anche Fabio Calenzo, esponente di FdI a Verdellino si è espresso “in difesa del diritto di poter esprimere le proprie opinioni politiche sempre nei limiti della legalità e senza dover essere vittime di tali atti intimidatori come è accaduto al Circolo di Fratelli d’Italia di Treviglio”. La speranza è “che gli stessi vengano repressi e che i trasgressori vengano immediatamente individuati e consegnati alla giustizia per ricevere una pena esemplare. In caso contrario si rischierebbe di ” minimizzare ” il problema ed atti del genere dovono essere immediatamente eliminati come giustamente accade altre volte con atti di natura contraria in nome e per conto di un fascismo ormai sparito dalla politica Italiana e che rimane soltanto nel concetto di pochi ignoranti che non riescono a vedere oltre il loro naso”.

Molteni:  “Atto ignobile”

Sul fronte opposto solidarietà anche dal Partito democratico cittadino. “Poco fa ho appreso dell’atto vandalico occorso alla sede trevigliese di Fratelli d’Italia. Pur nella diversità delle posizioni politiche, rimango fermamente convinto che le idee si combattano con le idee, attraverso il dialogo e il confronto civile, non certo con atti ignobili come quello di cui si è reso protagonista qualche incivile che evidentemente non ha argomenti intelligenti da porre” ha scritto il consigliere dem Erik Molteni.

Leggi anche:  Stefano Sonzogni lascia il Pd e spara a zero

Lucente: “Vittimismo da sinistra, ma poi ci sono gesti del genere…”

“Ai nostri militanti esprimo tutta la mia vicinanza e supporto – aggiunge da Milano il presidente del Gruppo Consiliare Fratelli d’Italia al Pirellone, Franco Lucente – Si tratta di un’azione gravissima e che deve essere condannata da tutte le forze politiche. Abbiamo appreso la notizia da Paolo Melli e Valentina Tugnoli, nostri militanti sul territorio bergamasco e le foto non lasciano dubbi sugli autori del gesto incivile. La sinistra è da sempre famosa per fare del vittimismo una delle proprie armi, ma i loro sostenitori non mancano mai di dare prova del disprezzo che provano nei confronti dei propri avversari anche attraverso gesti del genere. Possono utilizzare fantocci impiccati, mostrare cartelli con minacce di morte, vandalizzare le nostre sedi, ma non comprendono che tali comportamenti non possono che confermare il nostro essere dalla parte giusta, dalla parte della politica civilizzata e il mio orgoglio di appartenenza a questo partito”.

TORNA ALLA HOME