Dopo un volantinaggio all’alba nelle stazioni di tutta Lombardia, nella mattinata di oggi, 31 ottobre, i Giovani Democratici Lombardia si sono dati appuntamento sotto Palazzo Pirelli per Trenor Horror Story 2, un presidio di protesta contro Trenord e Lega.

Trenord Horror Story

Lorenzo Pacini, GD Lombardia

“Tra ritardi e cancellazioni, con treni rotti, malfunzionamenti e affollati, ogni giorno è Halloween per i pendolari lombardi – commenta Lorenzo Pacini segretario dei GD Lombardia – Oggi abbiamo indossato le maschere di Halloween per protestare contro Trenord e la malagestione di Regione Lombardia, ma c’è chi ogni giorno, da anni, indossa una maschera, quella dell’indifferenza e del menefreghismo: il governo della Regione e la Lega. Non c’è bisogno di maschere di Halloween per essere pagliacci, perché questo sono i leghisti al governo di Regione Lombardia quando si parla di trasporto pubblico: pagliacci!”.

Durante il presidio di protesta non manca un intermezzo di forte critica ironica nei confronti del Presidente Attilio Fontana e dell’Assessore ai trasporti Claudia Maria Terzi: indossando una maschera dei due infatti, i i giovani dem lombardi si sono esibiti sulle note di “Thriller” di Michael Jackson.

Leggi anche:  Vandali di Halloween incendiano una tenda e sradicano la fontanella

La protesta anche a Treviglio e Romano

Questa mattina, nelle stazioni di Treviglio e Romano, i ragazzi del gruppo Giovani Democratici si sono presentati in massa in stazione per distribuire volantini e raccogliere le firme dei pendolari sempre più provati dalle condizioni di viaggio che affrontano ogni giorno. Poi la protesta per molti di loro è proseguita al Pirellone per manifestare contro l’Esecutivo leghista.

Critiche a cui l’assessore Terzi ha voluto rispondere personalmente: “Dovrebbero fare una raccolta firme contro loro stessi e contro il PD”.

Leggi l’intervista all’assessore Terzi sul Giornale di Treviglio, Romano Week e Cremasco Week in edicola da venerdì 1 novembre.

TORNA ALLA HOME