“Futuro e Tradizione”. Questo il nome della lista civica di Marino Lamera, svelato per la prima volta martedì sera al Convento dei Neveri nel corso di una serata di gala alla quale erano invitati i principali candidati sindaci leghisti della Bassa e della Bergamasca.

Gli ospiti

Oltre a Giacomo Stucchi che correrà alla poltrona di sindaco di Bergamo, c’era Romualdo Natali candidato sindaco della Lega per Romano, alla sua prima uscita pubblica, e Yuri Grasselli candidato a Spirano. Con loro Mauro Brambilla per Fontanella, Andrea Capelletti candidato sindaco a Covo e Cristian Locatelli. Che con l’uscita a Bariano conferma in sostanza la sua corsa per la Lega a Morengo.

Tutti per Lamera

A fare da padrone di casa, l’architetto assessore di Bariano. All’incontro doveva esserci anche il presidente della Regione Attilio Fontana, assente per impegni istituzionali. Al suo posto, in rappresentanza dell’ente regionale, è venuta l’assessore Claudia Terzi. “Questo è un momento bello – ha dichiarato – fare il sindaco è un lavoro impegnativo, significa conoscere il territorio e agire in modo tale che tutto possa funzionare al meglio”. A spendere qualche parola sono stati altri ospiti, tra cui il consigliere regionale Giovanni Malanchini, il presidente di Brebemi Francesco Bettoni di Brebemi, il presidente del Parco del Serio Dimitri Donati, Franco Lombardi e Giancarlo Bassi.

A breve un incontro con la cittadinanza

Tutti hanno espresso parole lodevoli nei confronti di Lamera e del sindaco uscente Fiorenzo Bergamaschi (che tuttavia correrà in lista a Romano con Luciano Dehò, non con Natali, almeno al primo turno) sottolineando come l’Amministrazione di Bariano in questi anni sia riuscita a fare rete e a non perdere tempo per portare a casa risultati per la popolazione. “Questo è un incontro tra amici – ha sottolineato Lamera – più avanti si terrà un incontro pubblico con la cittadinanza per presentare ufficialmente la squadra”. Alcune anticipazioni sono state fatte comunque. La squadra di Lamera è una squadra quasi del tutto rinnovata e molto eterogenea. Della precedente Giunta, al di fuori di Lamera, nessuno farà parte della futura squadra, riconfermati qualche consiglieri come Edoardo Bettani e Paolo Sanguineti.

Leggi anche:  Uniti per unire schiera la squadra che correrà a Canonica

Futuro e tradizione

“Futuro e Tradizione raccoglie l’esperienza delle precedenti Amministrazioni, ne è la continuità, ma vuole guardare soprattutto al futuro – ha commentato Lamera – Ecco perché ho deciso di coinvolgere tanti volti nuovi e giovani, sono loro il futuro di Bariano e la nostra speranza. E’ un futuro che appare incerto, difficile, con cambiamenti sociali epocali non tutti positivi soprattutto per le nuove generazioni, e questo non può prescindere dalla nostra identità, da quello che siamo, dalle nostre origini cristiane e da quello che hanno costruito e ci hanno tramandato i nostri nonni e genitori”.

TORNA ALLA HOME