Rossi (in foto) addita Nozza come responsabile della sconfitta elettorale della Lega romanese. Intanto settimana prossima a Covo è atteso Matteo Salvini.

I dissidi interni

Continuano i dissidi e le spaccature post-elettorali all’interno della sezione romanese del Carroccio. Così anche la festa dei giovani della Lega, promossa dal romanese Andrea Nozza a Covo il prossimo fine settimana, è divenuta ulteriore occasione di analisi della disfatta leghista alle elezioni.

Andrea Nozza.

Rossi contro Nozza

Ad esprimere il proprio disappunto nei confronti di Nozza è stato l’ex segretario Pierluigi Rossi: “La Festa dei giovani viene promossa da uno dei fautori del commissariamento – ha detto – che per interessi personali ha scelto di dividere la sezione. Ecco il vero motivo per cui abbiamo perso le elezioni. Chi sostiene l’iniziativa promossa da Nozza fa parte di quel gruppo che prima ha spinto per commissariare la sezione e poi, una volta perse le elezioni, ha smesso di venire in sezione per confrontarsi sulle scelte che hanno portato alla sconfitta”.

Leggi anche:  Addio all'ex presidente della Provincia di Milano Filippo Penati

Per Rossi si salvano solo Natali e Festa

Dalla disfatta elettorale, Rossi ha però salvato il candidato sindaco Romualdo Natali: “E’ una brava persona – ha detto – Si è fidato troppo di chi remava al suo fianco ma lavorando solo per interesse personale. Anche Eliana festa ha cercato di tener unita la sezione con onestà e lealtà, ma ogni suo sforzo è stato vano”. Dal canto suo, Nozza ha preferito non commentare le dichiarazioni di Rossi.

 

Puoi saperne di più e leggere le dichiarazioni integrali di Pierluigi Rossi sul Giornale di Treviglio e RomanoWeek in edicola questa settimana.

TORNA ALLA HOME.