E’ in arrivo una nuova, e più snella, convenzione tra la Poizia locale e i comuni di Spirano, Pognano e Verdello.

Cosa cambia

A primo acchito non sembrerebbe una grande novità, visto che i tre comuni in questione facevano già parte di una precedente convenzione, scaduta il 31 dicembre dello scorso anno. A tutto questo tuttavia va aggiunto che nella ex convenzione figurava anche un quarto comune, insieme a quelli di Spirano, Pognano e Verdello, ovvero quello di Stezzano che si è chiamato fuori dal rinnovo del patto di sicurezza.

Continuità

«La nuova convenzione vedrà l’uscita del comune di Stezzano, in quanto essendo più grande degli altri tre ha altre necessità. Noi proseguiremo con continuità, affidando la sicurezza del nostro comune agli agenti che fino ad oggi l’hanno garantita con professionalità – ha dichiarato il sindaco di Pognano Edoardo Marchetti, che ha anche aggiunto – Al momento Pognano dispone di un agente, ma se fosse possibile non disdegneremmo affatto l’arrivo di un agente in più».  Ma le novità contenute nella nuova convenzione con la Polizia locale non si esauriscono con l’uscita di Stezzano. A guidare il Comando sarà ancora il comandante Matteo Copia, che però non lo farà a tempo pieno, ma per sei ore settimanali vista la recente nomina di comandante nel comune di Treviolo.

Leggi anche:  Il centro storico del paese si illuminerà a led

Assunzioni in arrivo

Alcuni dei tre comuni convenzionati infatti amplieranno il proprio organico: Spirano, che al momento conta due agenti, potrebbe ben presto assumerne un terzo, esattamente come il vicino comune di Verdello, dove si passerà da due a tre agenti effettivi al servizio del territorio. L’approvazione della nuova convenzione verrà approvato durante il primo Consiglio comunale utile per tutti e tre i comuni aderenti.