Proseguono gli incontri promossi dall’Amministrazione comunale di Treviglio nei quartieri e nelle frazioni della città. La Giunta ha programmato una serie di tappe per confrontarsi con la cittadinanza condividendo idee, progetti e iniziative.

Incontri attivi per i cittadini

Gli incontri saranno strutturati in due fasi: nella prima sindaco e assessori presenteranno gli interventi realizzati e quelli già programmati, poi la parola passerà ai cittadini che potranno esporre le varie problematiche, inoltrare segnalazioni e lanciare idee e proposte all’Amministrazione per migliorare insieme la città.

E del resto è anche questo lo scopo di questi incontri che sono stati promossi partendo dall’idea che il confronto tra pubblica amministrazione e cittadini sia fondamentale per la costruzione di una Treviglio più bella, più funzionale e al passo coi tempi.

Amministrazione itinerante nei quartieri

Nel mese di ottobre l’iniziativa “L’amministrazione incontra la cittadinanza” si è svolta nei quartieri Ovest, all’oratorio San Francesco dove, in un incontro particolarmente partecipato, è stata illustrata la sperimentazione della raccolta puntuale dei rifiuti che riguarderà il quartiere da gennaio a settembre 2020, Nord (all’oratorio san Pietro) ed Est (all’oratorio Conventino).

Leggi anche:  Tribunale di Bergamo sotto organico, i parlamentari leghisti scrivono al Ministro

Il mese di novembre è iniziato con l’incontro nel quartiere Centro nell’auditorium del Centro civico culturale. Le prossime tappe saranno: venerdì 15 novembre incontro con le frazioni Castel Cerreto e Battaglie (salone parrocchiale di Castel Cerreto), mercoledì 20 novembre al quartiere Sud (auditorium TreviglioFiera) e venerdì 29 novembre alla frazione Geromina (ex scuole elementari). Tutti gli incontri si svolgeranno alle 20,45.

Il sindaco: “Sempre a contatto col territorio”

“Durante questi incontri – afferma il sindaco Juri Imeri – abbiamo raccontato gli impegni mantenuti nei primi tre anni di mandato e illustrato gli obiettivi da raggiungere nei prossimi mesi, lasciando anche ampio spazio a proposte, domande, confronti. Sono molto soddisfatto, perché il senso di questa iniziativa è proprio quello di essere a contatto con il territorio costantemente, e non solo in campagna elettorale”.

TORNA ALLA HOME