Attraverso un’interrogazione che verrà discussa nella prossima seduta del Consiglio comunale, le opposizioni hanno chiesto al sindaco della sede dell’Inps a Romano che è a rischio chiusura.

Inps a rischio chiusura

“Tramite stampa abbiamo appreso la possibilità di una prossima chiusura delle sedi dell’agenzia INPS sul territorio della Bassa bergamasca, in particolare nelle città di Treviglio e Romano. – ha detto Marinella Siepi, di Forza Italia “. Una razionalizzazione che arriva dopo la direttiva razionale che ha stabilito i requisiti necessaria affinché una sede Inps resti operativa.

I requisiti di Romano

“La sede di Romano rientra nei parametri richiesti, previsti dalla razionalizzazione, per poter proseguire nella sua attuale operatività cioè: un bacino di utenza di almeno 60 mila abitanti, un numero di addetti superiore alle 10 unità, ed un’adeguata distanza dalle altre sedi. – ha detto Marinella Siepi – Abbiamo riscontrato che la sede Inps di Romano sia una delle più produttive del territorio, e verificato che l’ostacolo all’ottimizzazione sono il costo di locazione degli uffici».

Leggi anche:  “Sabrina...vivere a colori con la Sla” regala gioia a tutta la città FOTO

La richiesta al sindaco

Considerate le premesse, il consigliere di opposizione ha chiesto al sindaco di rispondere. «Chiediamo al sindaco che sicuramente a conoscenza della situazione – ha detto Marinella Siepi – se sta valutando alle le opportunità, o eventuali soluzioni per mantenere nella nostra città la sede dell’Inps».

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Bergamasca Eventi & News!

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale di Treviglio: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

TORNA ALLA HOME