Trentacinque anni, due figli, romano “de Roma” ma residente ad Agnadello da una decina di anni, controllore di volo a Linate. E’ Luca Rimanti il candidato sindaco della Lega di Agnadello, che tenterà a maggio di strappare il paese al Pd.

“E’ ora di cambiare”

Presente alla presentazione, questo pomeriggio al bar Il Giardino, il segretario del Carroccio locale Cesare Parisciani. “Sono orgoglioso di presentare questo giovane, desideroso di metterci la faccia per il bene di Agnadello. Il resto della lista sarà svelata nelle prossime settimane” ha detto. Anche l’onorevole Claudia Gobbato è intervenuta all’evento. “E’ ora di cambiare” ha detto. L’altro candidato in lizza è proprio il sindaco uscente del Pd Giovanni Calderara.

Sto vedendo il paese morire

“Sto vedendo il paese morire – ha esordito Rimanti – L’Amministrazione non ha dato abbastanza servizi e nessuno vuole più venire ad abitare in paese. L’asilo nido ha chiuso, i negozi chiudono, le società sportive hanno problemi di logistica  e di gestione. Anche per i giovani non si organizza più nulla…”. Tra le altre priorità, la sicurezza: “Investiremo sulla videosorveglianza” ha annunciato.

Leggi anche:  Sala polivalente, la Giunta è "costretta" a finire l'opera dei predecessori
La presentazione di Luca Rimanti al bar Il Giardino, oggi pomeriggio, lunedì 18 marzo

 

Leggi di più su CremascoWeek in edicola da venerdì 22 marzo

TORNA ALLA HOME