Salta l’insediamento commerciale di via Milano a Pandino. Il privato che avrebbe dovuto aprire il supermarket ha ritirato l’offerta. Con questa notizia, vengono meno anche i lavori su via Europa, che sarebbero stati effettuati dall’investitore per un valore di 800mila euro.

Addio supermarket

L’area dell’ex consorzio Agrario è di nuovo in vendita. Ad annunciarlo è l’assessore all’Urbanistica Francesco Vanazzi, che ha appreso la notizia dal proprietario dell’area, secondo il quale la situazione sarebbe nota da aprile. Uno shock per quanti erano convinti che l’uso dell’area fosse ormai destinato alla costruzione di un supermercato.

Modifica al pgt

Con l’approvazione della modifica al piano di governo del territorio, a marzo i giochi sembravano fatti e l’Amministrazione precedente, guidata da Maria Luise Polig aveva annunciato che con gli 800mila euro di oneri di urbanizzazione sarebbe stata riqualificata via Europa, provvedendo alla sistemazione delle banchine, delle buche e realizzando un tracciato ciclopedonale che costeggiava il supermercato.

Vanazzi: un pugno di mosche

«La precedente Amministrazione ha lavorato in fretta e furia per rendere l’area da residenziale a commerciale – ha spiegato Vanazzi –  Col cambio di destinazione d’uso il prezzo è lievitato rendendo ora più difficile la vendita. L’allora Amministrazione non si è preoccupata di farsi lasciare alcuna garanzia sui lavori e ora ci ritroviamo con un pugno di mosche».

Leggi anche:  Crack Pagazzano, finalmente parla Bianchi: "Scelte drastiche ma non c'erano alternative"

La risposta di Polig

«Sono di pura invenzione le accuse di aver nascosto informazioni relativi all’evoluzione dell’iniziativa ed è assurdo paventare di aver voluto raccogliere vantaggi elettorali per la realizzazione dell’insediamento commerciale in Via Milano – ha risposto Polig – Ma come? Non era un’idea scellerata di cui nessuno in paese sentiva il bisogno? Dovrebbe esultare di gioia per le difficoltà sfortunatamente apparse nel corso delle trattative e che ad oggi ritardano il concretizzarsi del nuoco supermercato».

TORNA ALLA HOME