A Canonica «Uniti per unire» guarda alle elezioni e punta a pescare candidati anche nel bacino degli stranieri e dei «nuovi» italiani.

Candidati stranieri, perché no?

Il primo incontro è stato un flop, ma ce ne saranno altri.

«Ci piaceva l’idea di un confronto sulle loro esigenze, sui loro punti di vista e capire come mai abbiano scelto il Comune di Canonica per vivere. Volevamo anche sondare il terreno sulla possibilità che qualcuno di loro fosse interessato a costruire un percorso con noi e il programma da presentare ai cittadini, poi, a dicembre, magari a farsi avanti per una candidatura».

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola.

TORNA ALLA HOME