Piantumato un carpino al parco Suardi a cura dei neodiciottenni di Cividate al Piano.

Piantumato un carpino

L’evento fa parte del percorso organizzato dai ragazzi del 2000 che il 2 giugno hanno ricevuto il battesimo civile. Sabato al parco Suardi si è svolta l’inaugurazione alla presenza della vicesindaco e assessore all’istruzione Antonella Casati.

Porre le radici nel proprio territorio

“Il culto dell’albero è simbolo del rispetto dell’ambiente naturale – ha detto nel suo discorso – da salvaguardare e proteggere perché il rapporto tra l’uomo e gli alberi è sempre stato molto importante. L’albero è vita, ospita su di sé diverse specie animali, ci purifica l’aria, ci dona ombra e frescura, ci regala i suoi colori nelle varie stagioni. L’albero ha radici e con esse rappresenta anche tutte le persone che, come un albero, mettono radici in un posto per poi viverci e vivere al meglio”.

Aver cura del proprio paese

“I diciottenni ci vogliono dare questo importante messaggio – ha detto la vicesindaco – abbiamo cura degli alberi e con essi dell’ambiente che ci circonda perché questo è il nostro paese dove vogliamo vivere bene. Grazie di cuore ai diciottenni, al loro entusiasmo e alla loro partecipazione. Speriamo siano da esempio e stimolo per le prossime classi. Grazie a Cristina Belotti, cividatese che abita a Treviglio della «SD Laser» che ha donato la targhetta. Grazie a Raimondo Vescovi che è sempre presente ad immortalare gli eventi cittadini”.

Leggi anche:  Droni per Polizia locale? “Ci stiamo lavorando in vista del nuovo bando”

TORNA ALLA HOME

TORNA ALLA HOME