Dossi di nuovo al centro della polemica a Brignano.

Dossi poco amati

Che i dossi posizionati ad ingresso di Brignano, in via Vittorio Emanuele II, proprio dove c’è il cimitero (vicino alla nuova area mercato) non piacessero alla cittadinanza si era capito bene. Infatti, già poche ore dopo il loro posizionamento in paese si era levato un polverone con tanto di polemiche consumate via web su Facebook. Ora però il dibattito è tornato a farsi vivo in Consiglio comunale dopo che il gruppo di minoranza “Progetto Comune” ha presentato una mozione “ad hoc” per toglierli.

La mozione

“Da qualche mese questa Amministrazione ha installato due dossi artificiali nella zona del cimitero – ha spiegato in Consiglio comunale Simone Coita – molti cittadini hanno avuto lamentele a riguardo, critiche che in parte condivido.  Chiediamo come gruppo quindi che venga tolto almeno uno dei due dossi”. La mozione è stata tuttavia respinta e a spiegare il motivo di questa decisione ci ha pensato il comandante della Polizia locale Giovanna Farina, intervenuta in Consiglio per dare una risposta tecnica.

La replica

“I dossi sono stati posizionati per una questione di sicurezza – ha specificato il comandante – non ci sono altre ragioni dietro questa decisione. Infatti via Vittorio Emanuele II è un tratto di strada che è percorso dai conducenti di veicoli con una certa velocità. C’è stato un periodo in cui abbiamo monitorato la situazione. Sappiamo tutti che i dossi non sono simpatici a nessuno. Ma questo a quanto pare è l’unica misure efficace che può evitare che si circoli ad una velocità consona per una strada ad ingresso del paese. Vorrei inoltre ricordare che in quella zona c’è il cimitero e di giovedì si tiene il mercato. Quindi c’è un continuo viavai di persone, talvolta per lo più anziane, che devono essere tutelate. Il nostro lavoro infatti è quello di garantire la massima situazione di sicurezza per tutta la comunità”.

Leggi anche:  Brignano in love, va in scena (anche) il matrimonio islamico

In arrivo altri dossi

Il sindaco Beatrice Bolandrini, che è pure intervenuta nel dibattito, ha ricordato che via Vittorio Emanuele II non è l’unica interessata al posizionamento di dossi. Anzi il Comune da mesi sta studiando le situazioni più critiche e a breve deciderà se posizionare o meno i dossi. “Ovviamente ogni strada ha le sue peculiarità – ha spiegato il primo cittadino – stiamo valutando infatti come intervenire per evitare disagi per la popolazione. Di sicuro però l’obiettivo di questa Amministrazione è garantire il massimo della sicurezza, a costo quindi di mettere qualche dosso in più. Certamente se ci fosse più buonsenso e se si viaggiasse sempre ad una velocità moderata non sarebbe sorto nemmeno il problema”.

TORNA ALLA HOME