Raccolta oli esausti al Comune di Mornico al Serio, e il sindaco Eugenio Cerea si rimbocca le maniche per consegnare alle famiglie il nuovo bidoncino.

Raccolta oli esausti

Il Comune aderisce alla campagna di raccolta degli oli vegetali esausti, sabato c’è stata la prima consegna dei nuovi contenitori per le famiglie che eviteranno la dispersione dell’olio nell’ambiente. La società che si occupa della gestione dei rifiuti, la “Servizi comunali”, insieme all’Amministrazione, promuove l’iniziativa per aumentare e migliorare la raccolta differenziata.

Può essere riciclato

Il sindaco Cerea ha spiegato le motivazioni di adesione al progetto: “Quando la società ‘Servizi Comunali’ – ha detto – ha convocato più di un anno fa circa tutti i comuni soci per illustrarci il progetto a cui stava lavorando per il riciclo dell’olio esausto, non abbiamo esitato ad aderire al progetto. Riciclare l’olio esausto è importante perché inquina e perché la normativa vigente lo classifica come rifiuto speciale prevedendone il recupero, il riciclaggio e il riutilizzo delle varie componenti”.

Qualche dato

“L’olio vegetale – ha detto ancora il sindaco – è rigenerabile con conseguente risparmio di materie prime e minore impatto ambientale. Due dati sono rimasti impressi in quell’incontro: un chilo di olio inquina mille metri quadri di acque superficiali, un litro di olio rende non potabile un milione di litri d’acqua, quantità sufficiente per il consumo di una persona per 14 anni”.

Leggi anche:  Sequestrate 27 tonnellate di rifiuti illegali

Il ritiro del bidoncino

Per questo il sindaco lancia l’appello alla popolazione di prestare attenzione alla raccolta: “Alla luce di tutto ciò – ha detto – invito la popolazione di Mornico, che è molto sensibile alla tutela dell’ambiente e al tema raccolta differenziata, ad aderire a questa iniziativa di elevato valore ambientale. Vi aspetto sabato 9 e sabato 16 dalle 14.30 alle ore 17.30 al ritiro del bidoncino nella sede dei ‘Volontari del Soccorso’ in Comune”.

Da svuotare alla piazzola ecologica

Il piccolo contenitore di tre litri consegnato alle famiglie serve a raccogliere oli vegetali e animali utilizzati in cucina e non assolutamente quello derivante da petrolio: una volta pieno basterà recarsi al centro di raccolta e svuotarlo nell’apposito contenitore.

TORNA ALLA HOME