In tema di recupero degli alloggi sfitti delle Aler, Regione Lombardia fa il punto della situazione aggiornata a settembre 2019. Sono stati recuperati 3.139 alloggi dall’inizio dei lavori finanziati.

Il recupero degli alloggi sfitti

Nel mese di settembre il numero di alloggi sfitti recuperati dall’inizio dei lavori finanziati è di 3.139 moduli abitativi. Gli appartamenti, quindi, dopo essere stati ristrutturati vengono rimessi a disposizione per l’assegnazione. “I dati del mese di settembre – ha commentato l’assessore alle Politiche sociali, abitative e disabilità Stefano Bolognini – indicano una riqualificazione media di oltre il 69 per cento su tutta la Regione. Un dato importante che mostra la costanza con cui si prosegue nel recupero degli alloggi sfitti di proprieta’ delle Aler”.

La situazione di Bergamo, Lecco e Sondrio

I dati, aggiornati a settembre 2019, forniti da Regione Lombardia indicano come gli interventi di ristrutturazione sui moduli abitativi sfitti in capo ad Aler, nelle provincie di Bergamo, Lecco e Sondrio, sia a buon punto. Sono già stati recuperati 145 alloggi su 292, circa il 50%.  Le risorse messe a disposizione da Regione Lombardia per il recupero degli alloggi che versano in stato di carenze manutentive per le tre Provincie ammontano a 5 milioni e 727 mila euro.

Leggi anche:  Scuola agricola al Cerreto, l'Enaip "scagiona" Matteo Rossi

La situazione di Brescia, Cremona e Mantova

Per quanto riguarda gli alloggi sfitti, recuperati con le risorse messe a disposizione da Regione Lombardia, i dati riguardanti l’Aler nelle province di Brescia, Cremona e Mantova, dicono di 242 alloggi già recuperati a fronte di 599 alloggi da recuperare. Una percentuale del 40%. Le risorse a disposizione, spalmate sulle tre province, ammontano a poco più di 10 milioni e 831 mila euro.

TORNA ALLA HOME