Al Castello di Pagazzano si è tenuto il gala di presentazione del “29° Memorial Mazza”, kermesse di calcio giovanile che prenderà il via mercoledì 29 maggio allo stadio “Mario Zanconti” di Treviglio (con un prologo domenica 26). Durante le serata, alla presenza di autorità e dirigenti del mondo calcistico, sono stati assegnati i primi due premi, le “Panchine d’argento” alla memoria di Franco Mandelli ai mister Marco Sgrò e Massimo Carrera.

Calcio d’inizio del 29° Memorial Mazza

Calcio d’inizio virtuale per il 29° Memorial Mazza, la kermesse di calcio giovanile che dal 29 maggio all’8 giugno vedrà impegnate sul prato verde dello stadio “Mario Zanconti” di Treviglio ben 36 formazioni delle categorie Pulcini, Esordienti, Giovanissimi e, categoria regina, gli Allievi (Under 16) delle società professionistiche. Ieri, giovedì, il Comitato organizzato dell’Associazione Ambrogio Mazza ha radunato al Castello di Pagazzano tecnici, dirigenti e addetti ai lavori per svelare gli accoppiamenti dei quarti di finale. L’edizione 2019 avrà un prologo domenica 26 maggio con due gironi della categoria Pulcini (impegnate Pierino Ghezzi, Urgnanese, Sporting Valentino Mazzola, Ghisalbese, Oratorio Cologno, Fara Olivana con Sola, Brignanese e Arzago) che qualificheranno 4 squadre al tabellone principale.

I primi premi a Sgrò e Carrera

La serata di galà del 29° Memorial Mazza, nella splendida “sala del Torchio” del castello pagazzanese è stata anche l’occasione per assegnare i primi premi storici del torneo. Sono state consegnate, infatti, le “Panchine d’argento” alla memoria del compianto Franco Mandelli (allenatore della Trevigliese) – assegnate dal Comitato organizzatore in collaborazione con il gruppo di Bergamo dell’Associazione Italia Allenatori Calcio – a due mister che lavorano con società dilettantistiche e professionistiche. La ventesima edizione del premio è andata a mister Marco Sgrò (ex centrocampista, che ha vestito in carriera anche le maglie di Atalanta e Sampdoria), la cui carriera in panchina è iniziata nel 2009/2010 alla Colognese, passando per AlzanoCene, Seregno, Rivoltana, Pradalunghese e Tritium. La panchina d’argento all’allenatore professionista è andata a Massimo Carrera, ex difensore che nelle fila della Juventus ha vinto di tutto: scudetto, Coppa Italia, Coppa Uefa, Supercoppa di Lega e Champions League. Passato all’Atalanta ne diventò capitano e bandiera per 8 stagioni, chiudendo la sua carriera con le maglie di Napoli, Treviso e Pro Vercelli. Da tecnico inizia nelle giovanili della Juve, passando poi alla prima squadra nello staff di Antonio Conte che segue anche nello staff azzurro quando Conte diventa Commissario Tecnico. Nel 2016 entra nello staff tecnico dello Spartak Mosca, in Russia, e dopo la prima giornata ne diventa capo allenatore chiudendo la stagione con la vittoria in Prem’er-Liga riportando alla società lo scudetto nazionale dopo 16 anni. I due mister hanno ricevuto le panchine d’argento da Claudio Mandelli (figlio di Franco), Leonardo “Nado” Bonaldi e Adriano Tassis, consigliere dell’Aiac Bergamo.

Leggi anche:  Bcc Treviglio, ritiro abbonamenti e bus-navetta

Un premio speciale in ricordo di Ernesto Modanesi

Un altro amico del Memorial Mazza, oltre che per anni allenatore nel settore giovanile dell’Atalanta e collaboratore della Trevigliese, scomparso di recente, è stato ricordato durante il galà di presentazione del torneo. Si tratta di mister Ernesto Modanesi di Fara d’Adda alla cui memorial il Comitato organizzatore ha voluto premiare un giovane calciatore biancoceleste: si tratta di Gabriele Maffei, centrocampista classe 2000 che con la Trevigliese ha vinto il campionato di Promozione riportando lo storico club cittadino in Eccellenza. A consegnare la targa commemorativa ad un emozionato Maffei sono state Wanda e Maura, moglie e figlia dell’indimenticato Ernesto, in compagnia del presidente della Bcc di Treviglio, Giovanni Grazioli (anche lui farese) che ha voluto ricordare con affetto il suo concittadino.

Gli accoppiamenti dei quarti di finale

I dirigenti del Torino, campione uscente al Memorial Mazza nella categoria Allievi, hanno riconsegnato il trofeo a Piervincenzo Mazza, figlio di Ambrogio, e Pinuccio Redaelli, presidente dell’Associazione. E’ il trofeo che, anno per anno, viene assegnato alla vincitrice della categoria regina. I granata difenderanno il titolo 2018 partendo dai quarti di finale in cui affronteranno la Spal. Gli incontri nella categoria Allievi: Atalanta-Brescia e Genoa-Albinoleffe nella parte alta del tabellone; Cagliari-Cremonese e Torino-Spal.
I quarti categoria Giovanissimi (Sarnico Uesse campione 2018) sono: Villa d’Almè Valbrembana-Crema, Virtus Bergamo-Cisanese, Sarnico Uesse-Trevigliese e Ponte San Pietro Isola-Grumellese Virtus Garda. Il tabellone Esordienti (Trevigliese campione 2018) prevede: Tritium-Scanzorosciate, Trevigliese-Caravaggio, Forza e Costanza Martinengo-San Pellegrino e Brusaporto-Ciserano. Infine, per la categoria Pulcini (Trevigliese campione 2018), ai quarti: Mario Zanconti contro la miglior squadra prima classificata dei due gironi preliminari, Trevigliese contro la peggior squadra seconda classificata, Acos Treviglio contro la miglior squadra seconda classificata e Vidalengo contro la peggior squadra prima classificata. Sul sito del 29° Memorial Mazza il calendario completo delle gare.

TORNA ALLA HOME