L’atleta della palestra romanese Alex Avogadro ha vinto al «Thai fight Betong» davanti a quindicimila persone.

Alex Avogadro vince per Ko

Vince per Ko alla 1 ripresa al «Thai fight Betong». Brilla sempre di più la stella di Alex Avogadro nel firmamento mondiale della Muay Thai. L’atleta, romanese di adozione, ha strabiliato lo scorso 29 giugno, liquidando al primo round il campione, testa di serie dei 63kg della squadra Thailandese Petch-Samui Lukjaoporongtom ,combattendo con corde al posto dei guantoni, . Il match è stato trasmesso sulla televisione nazionale thailandese, la Muay Thai infatti è uno sport nazionale in Thailandia. Il Thai fight è la promotion più conosciuta al mondo che pratica ancora i combattimenti nel vecchio stile con corde alle mani (kard chuek), incontro di massimo livello svoltosi davanti ad un pubblico numeroso con più d 15000 persone che ha reso il tutto ancora più emozionante.

La soddisfazione del maestro

Un fatto che rende l’idea della grandezza dell’impresa compiuta da Alex Avogadro. Così la palestra romanese «Free Combat Academy» sale ancora sul tetto d’Europa. Ancora un grande successo per il maestro Ivan Mapelli, che come sempre è rimasto al fianco del suo atleta per tutto il tempo.
«Un altro successo che premia del sacrificio che ogni giorno Alex sostiene per raggiungere questi grandi risultati.- ha detto Ivan Mapelli – Volevo aggiungere i ringraziamenti a tutto il team che appoggia Alex nelle sue performance. Il preparatore atletico Lorenzo Micheli, il nutrizionista Thomas Damiani e il fisioterapista Omar Manzoni».

Leggi anche:  La "danza macabra" è salva grazie ai volontari

Dal ring al successo

Alex Avogadro è soddisfatto per i risultato raggiunto.
«La carica d un pubblico così numeroso è stata un enorme carica che mi ha permesso di chiudere questa stagione con la quinta vittoria consecutiva prima del limite. – ha detto – La prima volta con le corde ed è stato diverso dal solito ma che mi ha permesso di esprimermi al meglio. Unico italiano ad avere vinto al thai fight».

TORNA ALLA HOME