La Bcc Blu Basket Treviglio ha un nuovo capitano. E’ la guardia 30enne Davide Reati, cresciuto nel settore giovanile di Treviglio sino ad approdare in prima squadra. Poi, dopo il salto in A a Varese e il primo ritorno a Treviglio, calcando successivamente i parquet di A2 tra Verona, Tortona, Forlì, Assigeco Piacenza e, infine, Cento. A febbraio aveva firmato con la Blu Basket sino al 2021.

Davide Reati è il nuovo capitano

Nel giorno del raduno a Osio Sotto della Bcc Blu Basket Treviglio c’era tanta attesa tra i tifosi per riabbracciare i beniamini della splendida passata stagione e i volti nuovi, arrivati alla corte di coach Adriano Vertemati per cercare di ripetere nel campionato di serie A2 2019/2020 quanto fatto l’anno passato. Tra le novità anche quella della fascia di capitano, lasciata da Andrea Pecchia (volato in serie A a Cantù) ed ereditata – per volere di allenatore e società – proprio da chi Treviglio la conosce bene: Davide Reati, guardia 30enne di Cernusco sul Naviglio, che sotto l’ombra del campanile è approdato in giovane età per giocare nel settore giovanile trevigliese. Il classe 1988, negli anni, si è trasformato come giocatore: da tiratore puro, con poca propensione alla fase difensiva, il Reati tornato a Treviglio a metà della scorsa stagione (da Cento) si è dimostrato un elemento più maturo, mentalmente e tatticamente. Si è messo a disposizione dei compagni, partendo dalla panchina, lavorando in difesa e aiutando in attacco. Un ruolo da “sesto uomo” che sembra ricamato apposta per lui.

“La fascia di capitano è un orgoglio”

“Sono contento, sono orgoglioso e mi fa molto piacere questa decisione di Adriano e della società di affidarmi la fascia di capitano – le prime parole di capitan Reati -. Inizia una nuova stagione dopo quella scorsa che è stata per certi versi memorabile. Purtroppo inizia con un handicap per tutto quello che è successo al PalaFacchetti, ma siamo sicuri che durerà poco e presto torneremo ad allenarci e a giocare a casa nostra. Per un po’ saremo sempre in trasferta, per partite e allenamenti, ma contiamo sul fatto che i nostri tifosi ci faranno sentire il loro sostegno”. Sul nuovo gruppo che ha ripreso gli allenamenti, con 5 giocatori confermati dallo scorso anno e tre nuovi innesti, l’americano AJ Pacher, il bulgaro Pavlin Ivanov e l’esterno Vincenzo Taddeo, Reati non ha dubbi. “Dare continuità a quanto fatto reputo sia stata una cosa giusta. I cinque giocatori che c’erano lo scorso anno sono un buon punto di partenza e i nuovi innesti sono giocatori che hanno anche fatto la A2. Pavlin, poi, è un elemento che ha giocato le coppe europee. Ci vorrà tanto impegno, pazienza, voglia di lavorare, però sono convinto che anche quest’anno possiamo toglierci qualche soddisfazione”.

Leggi anche:  Esordio vincente della Bcc Treviglio in Supercoppa

La carriera di Davide Reati

Davide Reati, ha mosso i sui primi passi a Cernusco sul Naviglio, suo paese natale, per poi crescere cestisticamente nel settore giovanile trevigliese. Proprio con Treviglio ha esordito nel 2006 in Serie B d’Eccellenza a 16 anni, poi in A Dilettanti, trascorrendo nella Bassa ben 6 stagioni. Da Treviglio ha spiccato il volo per raggiungere la A1 (Varese) nella stagione 2011/2012, per poi rientrare all’ovile l’anno successivo. Nel 2013 inizia la sua carriera lontano dalla Blu Basket: due anni a Verona (DNA gold e A2 Gold), un anno a Tortona (A2), poi Forlì (A2) e Piacenza(A2). La stagione scorsa l’ha iniziata con la canotta della neo promossa in A2 Benedetto Cento, per tornare a Treviglio nel mercato invernale. Inizia quest’anno la nona stagione a Treviglio dopo aver disputato con la Blu Basket 223 gare realizzando 2.311 punti.

TORNA ALLA HOME