Il secondo straniero della Bcc Treviglio, nuova denominazione della Blu Basket 1971, è il bulgaro Pavlin Ivanov. Classe 1993, guardia-ala di 196 centimetri, è fresco del titolo di campione di Bulgaria con il Balkan Botevgrad. Coach Adriano Vertemati lo ha conosciuto ai tempi delle giovanili con la Benetton Treviso.

La Bcc Blu Basket Treviglio ha il secondo straniero

Settimana ricca di news in casa Blu Basket 1971 Treviglio. Dopo l’annuncio che la banca cittadina, la Cassa Rurale Bcc Treviglio sarà il main sponsor della squadra nella stagione 2019/2020 di serie A2, il sodalizio del presidente Gianfranco Testa ha ufficializzato il secondo straniero che vestirà la casacca biancoblu. Si tratta delle guardia-ala Pavlin Ivanov, 26 anni, nato a Yambol in Bulgaria. Elemento della Nazionale bulgara, è una vecchia conoscenza di Adriano Vertemati che lo ha allenato per 3 anni nelle giovanili: con il coach ha vinto nel 2011, nella Benetton Treviso, il titolo italiano under 19, risultando anche l’MVP della finalissima contro la Virtus Siena. In quel campionato, con i biancoverdi, incrociò i giovani della BluOrobica, infliggendo loro una sonora sconfitta (99-56) e segnando ben 30 punti. Sempre sotto la guida tecnica di Vertemati ha partecipato alle finali di Eurolega giovanile a Parigi, in occasione della Final Four del 2010.

La carriera di Ivanov

Ivanov ha iniziato a giocare a basket nel club giovanile a Yambol – Tiger, sua città natale, all’età di nove anni. Nel 2008 si è trasferito alla Benetton Treviso, dove ha giocato nel vivaio sino al 2012, collezionando una presenza in serie A nella stagione 2011/12. La stagione successiva firma per il KK Budućnost, società montenegrina. Nel dicembre 2013 torna nella sua città natale indossando la canotta del BC Yambol . Nel 2014/15 si accasa al Levski, sempre in patria, e termina la stagione al BC Beroe. L’anno successivo Ivanov si trasferisce al Lukoil Academic e con il suo nuovo club vince il campionato e gli è viene assegnato il premio di MVP. Nei primi giorni del 2018 si trasferisce al Levski Lukoilcon con tutti i giocatori della prima squadra di Lukoil Academic, come parte di uno scambio di sponsorizzazione tra i due club. Nel mese di novembre 2018 firma con il Balkan Botevgrad un contratto “1+1” e termina la stagione 2018/2019 con la conquista di un altro campionato bulgaro.

Leggi anche:  Bcc vincente al PalaFacchetti, gli scatti del match FOTO

Il benvenuto di coach e presidente

“Ho conosciuto Pavlin che aveva 15 anni quando, per inseguire il suo sogno, ha lasciato il suo paese e si è trasferito a Treviso, nel settore giovanile della Benetton – lo presenta coach Vertemati -. L’ho allenato per tre anni ed ho un rapporto speciale con lui. Stabilito il budget per il secondo straniero, non ho esitato a sottoporre il suo profilo alla società, che ringrazio ancora una volta per la fiducia e l’entusiasmo con cui ha sposato la mia idea. In verità per ben tre estati, soprattutto la scorsa, siamo andati vicini a raggiungere un accordo. Pavlin è un esterno atletico, con tiro e trattamento di palla. Ha avuto esperienze in patria ed all’estero e partecipato a diverse coppe europee, oltre che essere in pianta stabile nei dodici della nazionale bulgara. La sua forte motivazione, le sue qualità e la sua etica del lavoro ne fanno l’elemento giusto per integrarsi col resto del roster. Benvenuto a Treviglio!.

“Con l’inserimento di Pavlin – dichiara il Presidente Gianfranco Testa – ormai il roster è quasi al completo. Il giocatore darà grande solidità alla squadra. È un giocatore con grande spirito di gruppo, fame di gioco ed abituato a vincere, oltre ad essere un ottimo atleta ed un buon tiratore. È l’elemento giusto per la nostra squadra. La scelta è stata condivisa con Vertemati che ne ha grande stima e lo conosce da anni. La Società è soddisfatta della squadra fatta, che credo si competitiva ed in linea con il budget che abbiamo preventivato. Ora manca un giovane per il cambio del playmaker e siamo pronti ai nastri di partenza per una nuova entusiasmante avventura”.

TORNA ALLA HOME